GravidanzaOnLine: il Forum

Prima, durante e dopo la gravidanza

 

FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

La nascita, la crescita, grandi e piccole sfide della genitorialità.
Avatar utente
aramcla
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
Messaggi: 810
Iscritto il: 26 nov 2007, 12:29

FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da aramcla » 25 feb 2014, 16:01

Ciao a tutti,
ho una bimba che a giugno farà 5 anni... pensavamo di farle compagnia due anni fa, poi invece la scoperta di aver la mgus (anomalie del sangue per ora benigna ma che potrebbe mutare in qualsiasi momento).
E a volte mi vengono i sensi di colpa a lasciarla sola... mi chiedo se soffrirà di solitudine, si sentirà sola???
E sto male...
Sono la sola a sentirmi così???
E come se le avessi tolto un opportunità sicuramente sbaglio a viverla così.
[img][img]Non è forte chi non cade mai, ma chi dopo esser caduto riesce ad alzarsi.........[

Avatar utente
Ari
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 30071
Iscritto il: 20 apr 2006, 8:36

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da Ari » 25 feb 2014, 20:25

ciao.
mamma di figlia unica con mille problemi a procreare a rapporto.

mi ci è voluto molto tempo, ma adesso sono serena.
ho fatto la pace con il mio senso di colpa perché comunque faccio del mio meglio per essere una buona mamma, perché comunque anche se sara non fosse figlia unica potrebbero comunque odiarsi da adulti, perché non le faccio mancare la possibilità di socializzare e sono certa che da adulta avrà un sacco di amici.

quando imparerai a convivere con l'idea che non le stai togliendo nulla e soprattutto che non è colpa tua, allora sarai serena. :sorrisoo
Arianna mamma di Sara dal 07/09/06
ho raccolto questi fiori per te per dimostrare a tutti quanto ti voglio bene

Avatar utente
Zzz...
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 5672
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:10

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da Zzz... » 25 feb 2014, 20:38

Ciao aramcla,
io ho due figli e son contenta di averne due perché è bello avere qualcuno con cui crescere, eccetera eccetera, però io sono figlia unica e se dovessi dirti che mi è mancato qualcosa ti mentirei. A volte ho pensato come sarebbe se avessi un fratello/sorella, ma è una situazione così lontana dal mio vissuto che è un po' come pensare come sarebbe vivere su Marte. Insomma è un pensiero che può passare per la testa ma che lascia il tempo che trova, fossi in te non mi cruccerei per tua figlia. Diverso è il caso se sei tu a desiderare un secondo figlio, perché la mancanza di un figlio desiderato è un dolore forte, invece la mancanza di un fratello non direi proprio.
Il senso della vita: Víctor 1-9-10 Inés 1-3-12

Avatar utente
ely66
Admin
Admin
Messaggi: 58710
Iscritto il: 8 apr 2005, 22:00

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da ely66 » 25 feb 2014, 22:21

a mia figlia ho chiesto "lo avresti voluto un fratellino o una sorellina?"
mi ha guardato serissima e "no, grazie. sto bene così, sei tutta mia".
ogni tanto, specie verso l'anno di mia figlia, un barlume di domanda mi arrivava nell'anticamera del cervello, ma svaniva subito.
io volevo un figlio, uno o una non aveva importanza. ma uno/a singolo/a.
ora che ha 10 anni, mi sorprendo a guardarla e pensare "ma se avesse avuto un fratello o una sorella?" e mi dò una risposta "no, non sarebbe stata com'è lei ora".
va benissimo così. non le hai tolto opportunità, perchè mai??
che poi di storie di fratelli coltelli ce ne sono a iosa in giro, quindi, no, non le hai tolto nulla.
Gaia,il soffio della mia vita è arrivata il 12 agosto 2003 I bambini devono essere felici, non farci felici
Non avere paura di essere solo. Le aquile volano sole, i piccioni volano in gruppo (prov. Lakota)

Avatar utente
vale77
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
Messaggi: 14546
Iscritto il: 14 lug 2006, 20:26

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da vale77 » 25 feb 2014, 22:24

eccomi, mamma di lorenzo, quasi 5 anni.
ero certa che gli avremmo dato compagnia, ma ormai cerchiamo da due anni e mezzo, un aborto all'inizio e poi più nulla.
ormai quasi non ci credo più ma soprattutto ormai vivo un'ambivalenza fortissima tra ciò che ancora desidero (ma soprattutto desideravo 3 anni fa) e il fatto che mi sta passando la voglia di ricominciare.
non riesco a lasciare andare l'idea serenamente e non riesco nemmeno a prendere in mano la situazione e medicalizzare la ricerca.
intanto mi rodo nei sensi di colpa.
anche se razionalmente mi dico che non gli mancherà nulla, anche se conosco diversi figli unici che sono stati benissimo così...non so...forse proietto su di lui il mio vuoto.
so bene che i fratelli sono una fortuna ma possono essere anche una sciagura.
non ho una soluzione, nè una consolazione.
su questa cosa vivo, purtroppo grosse turbolenze.
LORENZO 15.07.09

Due stelline dic. 2011; nov.2014 e un futuro ancora da scrivere

Avatar utente
pao pao
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9537
Iscritto il: 6 ago 2007, 17:39

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da pao pao » 25 feb 2014, 22:25

Io conosco diversi figli unici che sono ben contenti di esserlo.
Io ho 3 sorelle e un fratello, ma da piccola avrei voluto essere la mia migliore amica :risatina:
Della serie mai contenti!
E. 29.05.2008 "Mamma, profumi come una stella" B. 10.07.2012 il regalo di una stella

Avatar utente
aivlis
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
Messaggi: 655
Iscritto il: 17 giu 2007, 23:24

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da aivlis » 25 feb 2014, 22:32

ely66 ha scritto:a mia figlia ho chiesto "lo avresti voluto un fratellino o una sorellina?"
mi ha guardato serissima e "no, grazie. sto bene così, sei tutta mia".
ogni tanto, specie verso l'anno di mia figlia, un barlume di domanda mi arrivava nell'anticamera del cervello, ma svaniva subito.
io volevo un figlio, uno o una non aveva importanza. ma uno/a singolo/a.
ora che ha 10 anni, mi sorprendo a guardarla e pensare "ma se avesse avuto un fratello o una sorella?" e mi dò una risposta "no, non sarebbe stata com'è lei ora".
va benissimo così. non le hai tolto opportunità, perchè mai??
che poi di storie di fratelli coltelli ce ne sono a iosa in giro, quindi, no, non le hai tolto nulla.
:quoto_1: Io la penso esattamente così.
"La decisione più coraggiosa che puoi prendere ogni giorno è essere di buonumore." (Voltaire)

Jacopo 12/10/13

Avatar utente
R2D2
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
Messaggi: 14495
Iscritto il: 8 lug 2009, 11:28

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da R2D2 » 26 feb 2014, 6:53

Ely ha ragione, quanti fratelli coltelli da adulti!

Se avessi potuto ne avrei cercato un altro, mi sarebbe piaciuto ma per me. Lei sta bene così. Ha sei anni, come tutti i bimbi fino ai 3-4 ha chiesto una sorellina. La voleva gemella, una compagna di giochi in pratica. Ora non le interessa affatto, anzi è contenta così. Oltre la scuola fa due attività pomeridiane ed ha una cerchia di amichette scelti da lei. :sorrisoo
Anche io oggi sono felice così, non mi sento in colpa perché non ho colpe :sorrisoo
24.10.2007 - Per aspera ad astra

Avatar utente
SuzieQ
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 16025
Iscritto il: 10 feb 2010, 14:50

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da SuzieQ » 26 feb 2014, 8:04

pensa che io ho un fratello con cui vado d'accordissimo, ma ancora oggi dico a mia mamma che avrebbe dovuto avere 3 figli, perché un altr fratello/sorella avrebbe fatto comodo
per dire, che alla fine c'è sempre da trovarne una.

Non preoccuparti per lei!
I'm a Bitch I'm a Lover I'm a child I'm a Mother 2010 & 2015
Just because you're offended, doesn't mean you're right ( R.Gervais)

Avatar utente
hamilton
Gold~GolGirl®
Gold~GolGirl®
Messaggi: 22482
Iscritto il: 25 gen 2009, 16:58

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da hamilton » 26 feb 2014, 9:12

Sono cresciuta con 2 fratelli che ho adorato e che adoro tutt'ora.
E anche io ho vissuto il senso di colpa perche' non ho dato un fratellino a Giorgio.
Adesso e' grande, ha 8 anni, ma ancora adesso ogni tanto mi chiede: mamma, non e' per caso che dentro la pancia hai un fratellino???!!
Credo che lui ne abbia sentito la mancanza, forse la sente ancora, io ho cercato di compensare una cosa che non si puo' compensare con niente altro al mondo, e' cioe' un futuro dove potranno condividere i ricordi della loro infanzia e dei loro genitori con tenerezza, come facciamo io e i miei fratelli.
Sono belle le serate in cui ci ritroviamo (rare perche' mio fratello vive lontano) tutti e 3 e ci perdiamo ore a raccontare: ti ricordi di quella volta, quando il babbo.....o la mamma quella sera....
Ho cercato di compensare, dicevo, circondandolo di amici, e coltivando il suo carattere espansivo e affettuoso, consapevole che siano palliativi, e che volente o nolente, certe cose gli mancheranno.
Ma la vita prende strade diverse da quelle che magari ci immaginavamo, o semplicemente il mio desiderio di avere un secondo figlio non e' stato cosi' forte da sfondare la porta dei tentennamenti.

Detto questo, e non volendo per carita' paragonare le due cose, ma semplicemente consigliare una compensazione che per noi e' stata motivo di crescita e moltiplicazione d'amore, abbiamo ceduto alla sua richiesta di un cane.
Verso questa bestiola che ci e' piovuta dal cielo Giorgio mette in atto e sublima tutti quei sentimenti e comporamenti (o buona parte di essi) che forse avrebbe provato verso un fratellino: ne e' stato, e in parte lo e' ancora, geloso marcio, verso di lei prova un grande affetto e sfoga in questo modo la sua fisicita' baciandola e accarezzandosela tutta, nello stesso tempo si sente protetto da lei, un po' come se fosse un fratello maggiore :risatina: , perche' quando altri cani si avvicinano o lo vede lottare con suo papa', abbaia forsennatamente come a volerlo difendere.
Insomma, compensazioni. :sorrisoo
Ringrazio sempre il cielo e la chitarra

Avatar utente
cinny78
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 6876
Iscritto il: 2 nov 2007, 13:32

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da cinny78 » 26 feb 2014, 9:57

io ho una sorella....rapporto bellissimo...si litiga anche eh...ma ci siamo sempre una per l'altra...nonostante abbiamo 5 anni e mezzo di differenza condividiamo molte cose..e spero che anche per i miei figli sia cosi nonostante siano maschio e femmina e abbiano 5 anni di diversità ( li avrei voluti vicini ma causa aborto è andata cosi...)

le mie cugine..due femmine...solo 2 anni di differenza..mai condiviso..caratteri incompatibilissssimi....
hanno anche un fratello di 10 anni di meno che mi stava sempre con me e non con loro perchè io ero la piu piccola di tutta la famili e abitiamo tutti nello stesso palazzo...

la mia collega figlia unica ...e a sua volta ha una figlia unica...racconta dei litigi del marito con i fratelli ...e l'altro giorno ha chiamato sua mamma e le dice " grazie davvero ..per non avermi dato altri fratelli e sorelle e per essere figlia unica...cosi al max mi inc... solo con me stessa"


vedi non vuol dire nulla..mille famiglie e mille situazioni e legami diversi...
tu hai avuto lei...ora devi pensare alla salute...il tuo percorso anche se diverso da quello che volevi vi fara comunque felici...non sentirti in colpa..
magari le davi una compagnia c he poi si sarebbe rivelata non gradita...
goditi la crescita di tua figlia e il legame unico che avrete !! :ok :cuore
♥Alessandro nato il 29/12/2006 ore 14:17 kg 3.810 cm 52,5 ....Aurora nata 24/08/2011 ore 6:26 Kg 2.980 cm 49...la mia famiglia..la mia gioia..

Avatar utente
olfersia
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7043
Iscritto il: 9 nov 2007, 10:58

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da olfersia » 26 feb 2014, 11:57

Figlia unica madre di figlio unico.
Nel mio caso andò così, mamma ebbe dei problemi e non potè avere altri figli.
Non ho sentito e non sento la mancanza di fratelli/sorelle.
Mio figlio è rimasto figlio unico perchè abbiamo perso il treno per il secondo.
Ma lo avrei fatto per me, non per lui.
Ha 5 anni e mezzo, ha chiesto una sola volta un fratellino. Non se ne è fatto un cruccio.
Vedendo il non rapporto tra mio marito e suo fratello, ringrazio di essere figlia unica.
Vedendo il rapporto tra le mie due cugine (sorelle) ringrazio di essere figlia unica.
Sono serena, non sento il peso si una maternità mancata.
Quando guardo mio figlio e mio marito mi sento completa e felice della mia famiglia.

Devi cercare di superare i sensi di colpa. Non è vero che le togli delle opportunità. Gliene offri altre.
Ho in mente una frase bellissima di Ari, in cui esprimeva la ricchezza di essere figlia unica... Ma chi la ritrova più?
Il fatto che mi basti poco per essere felice non significa che mi accontenti delle briciole. Altrimenti sarei un criceto. cit

Avatar utente
Ari
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 30071
Iscritto il: 20 apr 2006, 8:36

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da Ari » 26 feb 2014, 12:01

olfersia ha scritto:Ho in mente una frase bellissima di Ari, in cui esprimeva la ricchezza di essere figlia unica... Ma chi la ritrova più?
io??? :domanda
strano, perchè io non sono figlia unica...
Arianna mamma di Sara dal 07/09/06
ho raccolto questi fiori per te per dimostrare a tutti quanto ti voglio bene

Avatar utente
olfersia
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7043
Iscritto il: 9 nov 2007, 10:58

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da olfersia » 26 feb 2014, 13:40

Sisi!
Tu, ma era riferito a tua figlia, non a te stessa!!!
Adesso provo a cercare il tuo intervento...
Il fatto che mi basti poco per essere felice non significa che mi accontenti delle briciole. Altrimenti sarei un criceto. cit

Avatar utente
olfersia
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7043
Iscritto il: 9 nov 2007, 10:58

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da olfersia » 26 feb 2014, 13:43

Il fatto che mi basti poco per essere felice non significa che mi accontenti delle briciole. Altrimenti sarei un criceto. cit

Avatar utente
olfersia
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7043
Iscritto il: 9 nov 2007, 10:58

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da olfersia » 26 feb 2014, 13:47

Sì, il tuo post esprime un concetto diverso da quello che mi ricordavo e che ho scritto sopra.
Però mi colpì molto la profondità di quello che scrivesti.
E comunque lo ripropongo ora, perchè mi sembra comunque adatto.
Il fatto che mi basti poco per essere felice non significa che mi accontenti delle briciole. Altrimenti sarei un criceto. cit

Avatar utente
Ari
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 30071
Iscritto il: 20 apr 2006, 8:36

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da Ari » 26 feb 2014, 13:48

ah sì :sorrisoo
Arianna mamma di Sara dal 07/09/06
ho raccolto questi fiori per te per dimostrare a tutti quanto ti voglio bene

ottyx
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 5181
Iscritto il: 20 mag 2005, 0:19

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da ottyx » 26 feb 2014, 19:30

hamilton ha scritto:Sono cresciuta con 2 fratelli che ho adorato e che adoro tutt'ora.
E anche io ho vissuto il senso di colpa perche' non ho dato un fratellino a Giorgio.
Adesso e' grande, ha 8 anni, ma ancora adesso ogni tanto mi chiede: mamma, non e' per caso che dentro la pancia hai un fratellino???!!
Credo che lui ne abbia sentito la mancanza, forse la sente ancora, io ho cercato di compensare una cosa che non si puo' compensare con niente altro al mondo, e' cioe' un futuro dove potranno condividere i ricordi della loro infanzia e dei loro genitori con tenerezza, come facciamo io e i miei fratelli.
Sono belle le serate in cui ci ritroviamo (rare perche' mio fratello vive lontano) tutti e 3 e ci perdiamo ore a raccontare: ti ricordi di quella volta, quando il babbo.....o la mamma quella sera....
Ho cercato di compensare, dicevo, circondandolo di amici, e coltivando il suo carattere espansivo e affettuoso, consapevole che siano palliativi, e che volente o nolente, certe cose gli mancheranno.
Ma la vita prende strade diverse da quelle che magari ci immaginavamo, o semplicemente il mio desiderio di avere un secondo figlio non e' stato cosi' forte da sfondare la porta dei tentennamenti.

Detto questo, e non volendo per carita' paragonare le due cose, ma semplicemente consigliare una compensazione che per noi e' stata motivo di crescita e moltiplicazione d'amore, abbiamo ceduto alla sua richiesta di un cane.
Verso questa bestiola che ci e' piovuta dal cielo Giorgio mette in atto e sublima tutti quei sentimenti e comporamenti (o buona parte di essi) che forse avrebbe provato verso un fratellino: ne e' stato, e in parte lo e' ancora, geloso marcio, verso di lei prova un grande affetto e sfoga in questo modo la sua fisicita' baciandola e accarezzandosela tutta, nello stesso tempo si sente protetto da lei, un po' come se fosse un fratello maggiore :risatina: , perche' quando altri cani si avvicinano o lo vede lottare con suo papa', abbaia forsennatamente come a volerlo difendere.
Insomma, compensazioni. :sorrisoo
Volevo pubblicamente riconoscere che ho trovato questo commento di una delicatezza e dolcezza uniche. Devo ammettere che la prima parte mi ha fatto capire molti atteggiamenti di Hamilton e del rapporto con suo figlio che prima non comprendevo.
2005 & 2007- Mammukka in pensione - Reading in progress IL GIARDINO SEGRETO
*Mamma, quando ero nella pancia dormivo abbracciata al tuo cuore*

Avatar utente
ilalucigiuli
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 42
Iscritto il: 27 gen 2011, 16:20

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da ilalucigiuli » 26 feb 2014, 21:01

Io figlia unica di bimbi ne ho tre, contentissima quando li vedo giocare insieme o darsi la buonanotte o cercasi la mattina appena svegli ma io vivo il senso di colpa opposto...non potrò mai dare loro, sia economicamente che a livello di tempo, quello che avrei potuto dare ad un solo figlio, cerco di dare sempre il meglio di me e di non pensarci troppo ma se mi soffermo mi angoscio davvero molto, mi pare di essere stata egoista e superficiale nei loro confronti, mah
Ilaria con Lucia (2006) Giulia(2008) e Gabriele(2012)

Avatar utente
isa70
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 65
Iscritto il: 19 ago 2006, 19:02

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggio da isa70 » 26 feb 2014, 23:50

Io sono quarta di cinque fratelli e il mio e più un clan che una famiglia, siamo uniti, soprattutto con mia sorella ho un bel rapporto. Il mio bambino e l'unico fra i tanti cugini ad essere figlio unico, verso i 5 anni mi ha chiesto un fratellino, il più delicatamente possibile ho risposto che non dipende da me che può capitare ma non è detto..ecc. io ho subito due aborti spontanei dopo di lui, non sono giovane, il mio compagno non si sente più soprattutto, quindi capitolo chiuso. Ora dice che lui sta bene senza fratelli ma mi sa tanto di volpe e l'uva.sono dispiaciuta l'unica cosa in mio potere e agevolare la sua vita sociale, anche io mi preoccupo che abbia una rete di amicizie che in un certo senso lo facciano sentire ancora di più circondato da affetto.la mia casa è sempre aperta per i suoi amici, a volte è un po' faticoso, ma vedo che lui è contento.
E'troppo bello essere mamme...emanuele è nato il 16 maggio 2006

Rispondi

Torna a “PSICOLOGICAMENTE PARLANDO: ESSERE GENITORI”