GravidanzaOnLine: il Forum

Prima, durante e dopo la gravidanza

 

orientamento

Scuole superiori, adolescenza e nuovi problemi dei "piccoli-grandi"
Avatar utente
xmartoc
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 120
Iscritto il: 21 mag 2005, 10:31

Re: orientamento

Messaggio da xmartoc » 18 gen 2018, 11:22

chiarasole ha scritto:Vale, sì abbiamo scelto
Anzi ha scelto lui. Da quando é andato agli Open Day e ha visto questa possibilità del bilingue ha sempre avuto questa preferenza. Se lo ammettono, farà alcune delle materie curriculari in inglese. E poi francese e tedesco come lingue straniere

Ely no abbiamo solo un mese per fare l'iscrizione e poi da fine agosto inizia. Qui non ci sono le medie, a 12 anni si passa dalla scuola di base a quella superiore.
Ecco, se dovessi seguire alla lettera i desideri di mio figlio, dovrei iscriverlo nella scuola dove si fanno più ore di informatica, il che non è sbagliatissimo per carità, oltretutto a lui piace ed è bravo nella programmazione informatica, ma scegliere una scuola superiore in base al n. di ore di informatica curriculari mi pare eccessivo...

anche perchè a casa ne fa già troppe di ore al pc....

quindi ora che pare sia orientato di più verso lo scientifico, il tema di discussione è quale potenziamento fare :grrr

quindi la mia perplessità è, fino a dove possiamo spingere i nostri figli nel 'guidarli' o 'consigliarli'? A 13 anni sono veramente in grado di scegliere in autonomia, seguendo le loro passioni, o noi poveri genitori figli pre-adolescenti possiamo anche essere un pò lungimiranti sul loro futuro???

E, dopo questa vena psicologica o psicotica, vado un pò a lavorare.... :ahaha

ciaooo ragazze....
Vale
Giorgio - 24/11/2004 alle ore 14.10 di un mercoledì incredibile ma tanto meraviglioso!!
Riccardo - il 22/09/2007 alle 12.50 con tanta voglia di rendere felici mamma, papà e il fratellino!!

Avatar utente
chiarasole
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 8673
Iscritto il: 26 set 2005, 8:50

Re: orientamento

Messaggio da chiarasole » 18 gen 2018, 12:00

Eh, é un gran casotto
Io ho avuto la gran fortuna che la scuola che lui vuole fare é in effetti un'ottima scelta dal punto di vista di possibilità future quindi non mi sono posta problemi

Penso che noi adulti dobbiamo lasciare la scelta a loro con un occhio alle loro possibilità, ma fino a che punto? Boh

Posso dire, però, che ho vissuto questo dilemma dall'altra parte della barricata quando io ho scelto le superiori
Io volevo andare al classico
I miei avevano molto dubbi, sia per quanto riguardava le possibilità future (l'idea che dal classico si va a fare lettere o ad insegnare) sia perché dubitavano che io avessi la volontà necessaria a sorbirmi le ore di studio che il classico cittadino aveva la fama di richiedere. Mio padre andò a parlare con le mie professoresse Delle medie, che gli assicurarono che io ero capatosta ed intelligente abbastanza per un liceo, e per quanto riguardava classico/scientifico non avrò avuto problemi futuri qualsiasi scelta avrei fatto. Non solo sono arrivata alla maturità con il vecchio 60/60, mi sono laureata e bene in ingegneria, ho più anche preso un PhD
E mai mai mai ho rimpianto di aver scelto quella scuola. Ho cercato di tenere presente il mio "passato" ora che mio figlio ha detto cosa voleva fare LUi
Ma concordo che é un gran dilemma
F 15-08-2006 E 6-03-2008
Cinderella is the proof that a pair of shoes can change a girl's life

ROB68
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 6148
Iscritto il: 28 gen 2011, 18:28

Re: orientamento

Messaggio da ROB68 » 18 gen 2018, 12:30

io credo che li si debba lasciare liberi il più possibile. Mio figlio non mi pareva particolarmente portato per la matematica e alla medie aveva avuto una insegnante assurda, che avrebbe dissuaso chiunque dal fare il liceo scientifico. Lui, però, ha scelto quella scuola e, dopo avene parlato tanto, lo abbiamo iscritto. Ora è in terza, è contento e quando è massacrato di compiti, ossia quasi sempre, gli ricordo che è la scuola che ha scelto lui. E all'inizio della prima, quando arrivò qualche brutto voto o qualche voto bassino nonostante ore e ore di studio ,e a me era venuta l'orrida idea di cambiargli scuola, lui si oppose dicendo che era nella stessa situazione degli altri, e che non vedeva perchè se gli altri restavano, lui doveva cambiare. Quindi io consiglierei di lasciar fare il più possibile, ovviamente dopo avere ponderato insieme ogni cosa.
roberta, mamma di alessandro, 3/12/2001 e laura, 15/09/2010.

Avatar utente
xmartoc
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 120
Iscritto il: 21 mag 2005, 10:31

Re: orientamento

Messaggio da xmartoc » 18 gen 2018, 14:34

ROB68 ha scritto:io credo che li si debba lasciare liberi il più possibile. Mio figlio non mi pareva particolarmente portato per la matematica e alla medie aveva avuto una insegnante assurda, che avrebbe dissuaso chiunque dal fare il liceo scientifico. Lui, però, ha scelto quella scuola e, dopo avene parlato tanto, lo abbiamo iscritto. Ora è in terza, è contento e quando è massacrato di compiti, ossia quasi sempre, gli ricordo che è la scuola che ha scelto lui. E all'inizio della prima, quando arrivò qualche brutto voto o qualche voto bassino nonostante ore e ore di studio ,e a me era venuta l'orrida idea di cambiargli scuola, lui si oppose dicendo che era nella stessa situazione degli altri, e che non vedeva perchè se gli altri restavano, lui doveva cambiare. Quindi io consiglierei di lasciar fare il più possibile, ovviamente dopo avere ponderato insieme ogni cosa.
tuo figlio a 13/14 era molto più maturo del mio, che ad oggi, con l'esame di 3 media che si avvicina, il 1 della sua vita, ancora non si rende conto che una materia va STUDIATA (non letta) anche se non è la tua preferita e che un tema va scritto in un certo modo anche se la traccia non ti ispira
"ma pensi che non lo sappia che ho l'esame? ti sembra che vada male a scuola? Il 7 in storia dell'arte è un brutto voto secondo te?", mi ha detto oggi....

vabbè, penso che alla fine andrà allo scientifico, perchè è la scuola che gli piace, e sarà anche stimolato ad andarci perchè ha una propensione indubbia verso le materie scientifiche....magari si scontrerà (o schianterà :martello ) contro la mole di studio che avrà.....

poi starà a noi genitori sostenerlo, ma senza schiacciarlo....lo sapremo solo vivendo....

però....che ansia...
Giorgio - 24/11/2004 alle ore 14.10 di un mercoledì incredibile ma tanto meraviglioso!!
Riccardo - il 22/09/2007 alle 12.50 con tanta voglia di rendere felici mamma, papà e il fratellino!!

ROB68
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 6148
Iscritto il: 28 gen 2011, 18:28

Re: orientamento

Messaggio da ROB68 » 18 gen 2018, 19:21

So bene che sono cose che mettono ansia....Mio figlio non è che fosse particolarmente maturo, ma alle scuole medie aveva già iniziato a studiare tanto perchè aveva diversi insegnanti abbastanza tosti. Per il liceo l'abitudine allo studio e una piu che discreta preparazione in alcune materie gli sono servite, indubbiamente.
Comunque sono in crescita e, piano piano maturano....
Vedrai che andrà bene!
Che opzioni ha per il potenziamento?
roberta, mamma di alessandro, 3/12/2001 e laura, 15/09/2010.

Avatar utente
xmartoc
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 120
Iscritto il: 21 mag 2005, 10:31

Re: orientamento

Messaggio da xmartoc » 18 gen 2018, 20:00

ci sono 4 potenziamenti tra cui scegliere, ma se ne può scegliere solo uno, applicabili al biennio:
fisica, aggiunge 1 in più alle ore già previste dall'indirizzo scienze applicate (2)
informatica, che aggiunge 1h in più al biennio, quella che vorrebbe fare mio figlio
inglese, 2h in più al biennio e prevede la preparazione alla certificazione Cambridge che si prenderebbe al 2 anno, quella su cui sto spingendo io
Bilinguismo, con l'aggiunta del francese come seconda lingua, sempre solo al biennio

Si è quasi convinto per quello di inglese, però vorrebbe seguire un corso di programmazione il pomeriggio attivabile come extra scolastico...

io gli avevo proposto di continuare lo spagnolo che ha iniziato alle medie, ma forse è meglio accontentarlo!

Maturerà....lo so... Spero... Ormai me lo ripeto come un mantra ogni giorno...

Ciaooo Vale
Giorgio - 24/11/2004 alle ore 14.10 di un mercoledì incredibile ma tanto meraviglioso!!
Riccardo - il 22/09/2007 alle 12.50 con tanta voglia di rendere felici mamma, papà e il fratellino!!

Avatar utente
ZiaVale
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9893
Iscritto il: 9 set 2013, 14:42

Re: orientamento

Messaggio da ZiaVale » 18 gen 2018, 20:46

Scusate se.mi intrometto,ma ho letto i messaggi di xmartoc con il punto di vista figlia/sorella più che di mamma,dato che sono molto lontana da queste tematiche ancora.
Io trovo che se un ragazzo a 13 anni ha una grandissima passione,questa sia una grande fortuna e andrebbe coltivata. Io ho sempre avuto il massimo dei voti,ma non c'era UNA cosa che mi mandava fuori di testa,ce n'erano 2-3 e alla fine ho scelto di approfondire quella sbagliata (lo posso dire adesso a 31 anni). Essere portati per una cosa io lo vedo veramente come un dono. I ragazzi che sono indecisi fino all'ultimo,quelli sì che hanno un problema.
Porto un altro esempio: mio fratello come tuo figlio era un grande appassionato di computer,in tempi in cui i computer non erano tanto compresi,almeno non nella mia famiglia (lui è del 73). È stato ostacolato abbastanza, l'hanno spinto a fare ragioneria con il compromesso di un indirizzo al triennio di programmazione,piuttosto che l'itis informatica. E altri ostacoli all'utilizzo del computer. Alla fine lui è diventato un informatico,ma magari se fosse stato incoraggiato (o almeno non ostacolato) sarebbe diventato un GRANDE informatico.
La stessa perplessità mi rimane quando vedo genitori di ragazzini che passano tuuuuutto il giorno a trafficare con i motorini e le chiavi inglesi ostinarsi a mandarli all'itis,per poi vederli bocciati più volte. Non sarebbe meglio un corso professionale? Con quello che costa il.meccanico è facile che diventi pure ricco!
Ecco scusate l'intromissione,spero ci sarete ancora qui tra una decina d'anni quando toccherà a me! :)
Il cuore in pasto ai leoni: Celeste 15.08.2014 - Beatrice 06.08.2018

"guru di pipì e popó, dal pannolino al vasino" (cit.)

ROB68
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 6148
Iscritto il: 28 gen 2011, 18:28

Re: orientamento

Messaggio da ROB68 » 18 gen 2018, 21:44

bello il potenziamento di inglese e anche quello con il francese, secondo me.
Certo zia Vale che ci saremo fra dieci anni!
E comunque i fanciulli crescono, maturano e ci si ritrova un giorno a chiedersi fra sé e sé se erano proprio loro, gli ex bimbetti scatenati.... :perplesso
roberta, mamma di alessandro, 3/12/2001 e laura, 15/09/2010.

Avatar utente
xmartoc
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 120
Iscritto il: 21 mag 2005, 10:31

Re: orientamento

Messaggio da xmartoc » 19 gen 2018, 9:56

ZiaVale ha scritto:Scusate se.mi intrometto,ma ho letto i messaggi di xmartoc con il punto di vista figlia/sorella più che di mamma,dato che sono molto lontana da queste tematiche ancora.
Io trovo che se un ragazzo a 13 anni ha una grandissima passione,questa sia una grande fortuna e andrebbe coltivata. Io ho sempre avuto il massimo dei voti,ma non c'era UNA cosa che mi mandava fuori di testa,ce n'erano 2-3 e alla fine ho scelto di approfondire quella sbagliata (lo posso dire adesso a 31 anni). Essere portati per una cosa io lo vedo veramente come un dono. I ragazzi che sono indecisi fino all'ultimo,quelli sì che hanno un problema.
Porto un altro esempio: mio fratello come tuo figlio era un grande appassionato di computer,in tempi in cui i computer non erano tanto compresi,almeno non nella mia famiglia (lui è del 73). È stato ostacolato abbastanza, l'hanno spinto a fare ragioneria con il compromesso di un indirizzo al triennio di programmazione,piuttosto che l'itis informatica. E altri ostacoli all'utilizzo del computer. Alla fine lui è diventato un informatico,ma magari se fosse stato incoraggiato (o almeno non ostacolato) sarebbe diventato un GRANDE informatico.
La stessa perplessità mi rimane quando vedo genitori di ragazzini che passano tuuuuutto il giorno a trafficare con i motorini e le chiavi inglesi ostinarsi a mandarli all'itis,per poi vederli bocciati più volte. Non sarebbe meglio un corso professionale? Con quello che costa il.meccanico è facile che diventi pure ricco!
Ecco scusate l'intromissione,spero ci sarete ancora qui tra una decina d'anni quando toccherà a me! :)
Ciaooo cara, grazie per le tue parole....mio figlio è un pò come eri tu e tuo fratello...mi spiego, ha una passione infinita per l'informatica è vero, da anni ormai, tutto quello che sa oltretutto se l'è studiato e approfondito da solo, oggi sa di programmazione e tecnologie digitali forse al pari o più dei ragazzi che studiano all'università...mio marito, che è informatico, a volte stenta a stargli dietro....

ma è anche un ragazzino che legge tanto, qualunque cosa, da sempre....e si appassiona a tutto ciò che ha anche fare con materie scientifiche (in realtà gli piace molto anche la storia, ma le dedica 2' :risatina: )....

Quando abbiamo inziato a pensare alle superiori, io ero più per il tecnico, lui più per lo scientifico....siamo andati a vedere il tecnico e lui è rimasto affascinato dai laboratori...noi siamo rimasti perplessi dall'ambiente scolastico

siamo andati a vedere lo scientifico...e ci siamo resi conto tutti che forse lì avrebbe la possibilità di approfondire non solo l'informatica ma anche le altre materie che gli piacciono, anche quelle che non gli piacciono :hi hi hi hi ...certo a prezzo di una mole di lavoro sicuramente superiore....

quindi....stiamo aspettando che arrivi un'illuminazione che ci faccia fare finalmente questa benedetta iscrizione...così si può concentrare sul prossimo esame!!

e...tranquilla, tra 10 anni saremo ancora tutte qui a lamentarci dei nostri figli/ragazzi.. :urka1

vale
Giorgio - 24/11/2004 alle ore 14.10 di un mercoledì incredibile ma tanto meraviglioso!!
Riccardo - il 22/09/2007 alle 12.50 con tanta voglia di rendere felici mamma, papà e il fratellino!!

Avatar utente
ely66
Admin
Admin
Messaggi: 58879
Iscritto il: 8 apr 2005, 22:00

Re: orientamento

Messaggio da ely66 » 19 gen 2018, 18:46

posso dirti cosa ho fatto io.
avevo già inquadrato mia figlia e scartato lo scientifico, malgrado in mate andasse bene, ma lei non è portata per scienze e materie che richiedano un'applicazione quasi maniacale.
poi i professori hanno delineato una personalità e un percorso di studi che secondo loro era perfetto per mia figlia. io non ero d'accordo. hanno sollecitato un professionale, tipo segretaria o commerciale a livello base, era veramente troppo ... mi sono anche un attimo arrabbiata, so cosa può fare mia figlia.
e dopo i vari open day lei ha optato per il socio sanitario. poteva fare scienze umane, ha deciso di no anche se io spingevo per quella scuola. ha detto no in modo netto e deciso, ha specificato che conosceva la scuola e l'ambiente e non voleva finirci dentro.
le ho proposto allora oss a rovereto, con tirocini e stage in vari ospedali anche privati, strutture private e pubbliche d'eccellenza. ha ribadito il no. indagando ho scoperto che lì fanno solo 4 anni e niente esame statale (poi dico)
con il senno del poi, aveva ragione lei stavolta.
scuola perfetta per lei, professori grandiosi, ambiente sereno, tranquillo, controllatissimo. se una ragazza non va bene in alcune materie, viene sostenuta immediatamente, i professori abilitano gli sportelli d'aiuto e richiedono la presenza per far si che la classe sia tutta allo stesso livello.
in più in questa scuola potrà sostenere l'esame di stato, dopodiché potrà iscriversi all'università.

tra la terza media e quest'anno lei ha fatto un salto enorme, è veramente cresciuta in ogni senso. ha compreso che non è più una bambinetta con mammina che la seguiva sempre e magari doveva mettere una parola con gli insegnanti.
inoltre ha insegnanti davvero fantastici, rompi come dice lei, ma molto comprensivi e d'aiuto. tutto il contrario delle scuole che ha frequentato fino all'anno scorso.
insomma, spingere (e l'ho fatto parecchio) funziona, ma anche ascoltarli molto, a volte è meglio.

fatto papiro, scusate, spero si capisca qualcosa, non rileggo altrimenti lo so che tolgo cose.
Gaia,il soffio della mia vita è arrivata il 12 agosto 2003 I bambini devono essere felici, non farci felici
Non avere paura di essere solo. Le aquile volano sole, i piccioni volano in gruppo (prov. Lakota)

Avatar utente
pallapunda
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 2397
Iscritto il: 28 gen 2009, 13:49

Re: orientamento

Messaggio da pallapunda » 30 gen 2018, 14:20

Fatto, iscritta.
Alla fine ho aspettato tanto per vedere se cambiava idea, ma poi è stata lei sabato ad insistere perchè la iscrivessi, quindi adesso incrociamo le dita e speriamo che la prendano...
Cristina, mamma di Silvia (14/12/2004) e Martina (31/03/2007)

Avatar utente
robipokernonna
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
Messaggi: 12900
Iscritto il: 27 ott 2009, 21:57

Re: orientamento

Messaggio da robipokernonna » 31 gen 2018, 15:18

ely66 ha scritto:posso dirti cosa ho fatto io.
avevo già inquadrato mia figlia e scartato lo scientifico, malgrado in mate andasse bene, ma lei non è portata per scienze e materie che richiedano un'applicazione quasi maniacale.
poi i professori hanno delineato una personalità e un percorso di studi che secondo loro era perfetto per mia figlia. io non ero d'accordo. hanno sollecitato un professionale, tipo segretaria o commerciale a livello base, era veramente troppo ... mi sono anche un attimo arrabbiata, so cosa può fare mia figlia.
e dopo i vari open day lei ha optato per il socio sanitario. poteva fare scienze umane, ha deciso di no anche se io spingevo per quella scuola. ha detto no in modo netto e deciso, ha specificato che conosceva la scuola e l'ambiente e non voleva finirci dentro.
le ho proposto allora oss a rovereto, con tirocini e stage in vari ospedali anche privati, strutture private e pubbliche d'eccellenza. ha ribadito il no. indagando ho scoperto che lì fanno solo 4 anni e niente esame statale (poi dico)
con il senno del poi, aveva ragione lei stavolta.
scuola perfetta per lei, professori grandiosi, ambiente sereno, tranquillo, controllatissimo. se una ragazza non va bene in alcune materie, viene sostenuta immediatamente, i professori abilitano gli sportelli d'aiuto e richiedono la presenza per far si che la classe sia tutta allo stesso livello.
in più in questa scuola potrà sostenere l'esame di stato, dopodiché potrà iscriversi all'università.

tra la terza media e quest'anno lei ha fatto un salto enorme, è veramente cresciuta in ogni senso. ha compreso che non è più una bambinetta con mammina che la seguiva sempre e magari doveva mettere una parola con gli insegnanti.
inoltre ha insegnanti davvero fantastici, rompi come dice lei, ma molto comprensivi e d'aiuto. tutto il contrario delle scuole che ha frequentato fino all'anno scorso.
insomma, spingere (e l'ho fatto parecchio) funziona, ma anche ascoltarli molto, a volte è meglio.

fatto papiro, scusate, spero si capisca qualcosa, non rileggo altrimenti lo so che tolgo cose.
mia figlia.... quella che aveva deciso per il liceo delle scienze applicate..... presente? ecco... si iscrive, sostenuta da suo padre, all'istituto tecnico. relazioni internazionali. :nonegiusto :strilli :nonegiusto :strilli
credo non esista scuola piu' distante dalle sue attitudini.
io avevo fortemente voluto che partecipasse alla giornata a scuola di un liceo di nuova formazione:il liceo delle relazioni internazionali. lei c'e' andata, ma hanno partecipato solo alle lezioni trasversali all' itc. quindi... ha deciso che le piace itc. io a fare economia aziendale non ce la vedo per un cavolo....avrei forzato la mano per il liceo, facendole eventualmente fare il passaggio in corso di anno. niente. hanno deciso loro..... ho un vaffa in canna per mio marito che non si e' assolutamente voluto confrontare con me. si arrangeranno tra di loro quando anneghera' nelle materie tecniche
mamma di Eleonora 10.04.85 Nicola 18.10.87 Chiara 22.06.04
nonna di Daniele GT 05.09.12 Elisa 26.12.13 Matteo 08.02.16 Luca 20.07.17

Avatar utente
ely66
Admin
Admin
Messaggi: 58879
Iscritto il: 8 apr 2005, 22:00

Re: orientamento

Messaggio da ely66 » 31 gen 2018, 22:33

psss dopo qualche mese, può passare ad altro.
in pochi lo hanno fatto da quanto so, nell'istituto di mia figlia sono in 4 su oltre 900(o 1120? boh nemmeno so quanti studenti ci sono lì|)
però a volte fidarsi un po' di quello che si sentono, funziona.

alla fine la tata avrà praticamente lo stesso diploma giusto? e quando uscirà potrà spenderselo. mentre con un liceo non hai un tubazzo, su questo bisogna anche studiarsi le cose.
Gaia,il soffio della mia vita è arrivata il 12 agosto 2003 I bambini devono essere felici, non farci felici
Non avere paura di essere solo. Le aquile volano sole, i piccioni volano in gruppo (prov. Lakota)

Avatar utente
xmartoc
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 120
Iscritto il: 21 mag 2005, 10:31

Re: orientamento

Messaggio da xmartoc » 2 feb 2018, 17:54

Ciao,

alla fine, anche noi abbiamo finalmente fatto iscrizione...e anche con qualche giorno di anticipo (io pensavo di arrivare proprio al 6 sera :fischia )...quindi

liceo scientifico scienze applicate potenziamento inglese.... :spiteful: (che dicono sarà anche a numero chiuso da settembre :ahaha )

lui è contento e tranquillo, io tranquilla non lo sarò mai...

ma almeno ora può pensare al prossimo esame, di cui nessuno parla, ma è lì che aspetta...

ah dimenticavo, nel frattempo, ho anche l'altro figlio da iscrivere in 1 media :argh

ragazze....chi vivrà vedrà....

un bacio a tutte

Vale
Giorgio - 24/11/2004 alle ore 14.10 di un mercoledì incredibile ma tanto meraviglioso!!
Riccardo - il 22/09/2007 alle 12.50 con tanta voglia di rendere felici mamma, papà e il fratellino!!

Avatar utente
robipokernonna
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
Messaggi: 12900
Iscritto il: 27 ott 2009, 21:57

Re: orientamento

Messaggio da robipokernonna » 15 mar 2018, 16:48

ely66 ha scritto:psss dopo qualche mese, può passare ad altro.
in pochi lo hanno fatto da quanto so, nell'istituto di mia figlia sono in 4 su oltre 900(o 1120? boh nemmeno so quanti studenti ci sono lì|)
però a volte fidarsi un po' di quello che si sentono, funziona.

alla fine la tata avrà praticamente lo stesso diploma giusto? e quando uscirà potrà spenderselo. mentre con un liceo non hai un tubazzo, su questo bisogna anche studiarsi le cose.
vero. e tutti sostengono la tua tesi. almeno sara' libera di scegliere se fare universita' o meno. non sono tanto convinta
mamma di Eleonora 10.04.85 Nicola 18.10.87 Chiara 22.06.04
nonna di Daniele GT 05.09.12 Elisa 26.12.13 Matteo 08.02.16 Luca 20.07.17

Avatar utente
Topillo
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 103881
Iscritto il: 26 giu 2007, 15:11

Re: orientamento

Messaggio da Topillo » 19 mar 2018, 9:50

Mah Roby.
Non so che dire.
Avec des "si" on mettrait Paris dans une bouteille

Avatar utente
robipokernonna
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
Messaggi: 12900
Iscritto il: 27 ott 2009, 21:57

Re: orientamento

Messaggio da robipokernonna » 20 mar 2018, 14:48

il genio della lampada, che ha sempre galleggiato tra 8, 9 e 10, questo secondo quadrimestre, sta facendo schifo.
perche'? perche' mi domando io. ieri 5.5 in letteratura, qualche giorno fa 6.5 in storia, in mezzo due note. una perche' ha risposto male al prof. di arte e, ieri, perche' non aveva fatto il compito di mate.
ora.... io ho la vena tappata e il crimine a livelli fotonici.
sul padre moooooooooolto meno.
ieri sfanculati entrambi...
non avevo idea di quanto fosse faticoso essere madre di un'adolescente.
ora capisco cosa intendeva dire la prof. di diritto della Ele, quando diceva "guardi che e' sua figlia, l'anomalia. non le altre ragazze" ...... VOGLIO UN'ALTRA ANOMALIA! :strilli :nonegiusto :impiccata: :bomba :pistole :sberla: :martello :grrr :vomitino :buuu :buuu :buuu
mamma di Eleonora 10.04.85 Nicola 18.10.87 Chiara 22.06.04
nonna di Daniele GT 05.09.12 Elisa 26.12.13 Matteo 08.02.16 Luca 20.07.17

Avatar utente
ely66
Admin
Admin
Messaggi: 58879
Iscritto il: 8 apr 2005, 22:00

Re: orientamento

Messaggio da ely66 » 20 mar 2018, 23:54

no, non funziona, oramai non la puoi dare indietro. :prr
e cmq il crollo ho la sensazione che l'abbiano avuto un po' tutti, da mia figlia i prof sono disperati, roba che chi aveva 9 ora ha 6 se va bene, chi aveva 6 viaggia tra il 2 e il 3.
recupereranno, con calma.. credo che la stanchezza si faccia sentire, sono stanca pure io!!!!
Gaia,il soffio della mia vita è arrivata il 12 agosto 2003 I bambini devono essere felici, non farci felici
Non avere paura di essere solo. Le aquile volano sole, i piccioni volano in gruppo (prov. Lakota)

Avatar utente
xmartoc
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 120
Iscritto il: 21 mag 2005, 10:31

Re: orientamento

Messaggio da xmartoc » 21 mar 2018, 6:25

e non siamo ancora nella piena adolescenza....almeno per chi è ancora in 3 media!!!! :martello

mio figlio da giorni non trova più il diario, quindi....dice lui... Ha la scusa per non fare i compiti.... :aargh
Ho deciso che non farò nulla, se la vedrà da solo, se comincerà a prendere note pazienza, mi limiterò a firmare senza battere ciglio.

Ieri la prof di inglese mi ha detto che spesso siamo noi genitori a stressare troppo i figli e loro ci mandano messaggi di aiuto....i prof delle medie sono anche psicologi ora?????

quindi l'adolescenza vera è peggio vero????
Giorgio - 24/11/2004 alle ore 14.10 di un mercoledì incredibile ma tanto meraviglioso!!
Riccardo - il 22/09/2007 alle 12.50 con tanta voglia di rendere felici mamma, papà e il fratellino!!

Avatar utente
ely66
Admin
Admin
Messaggi: 58879
Iscritto il: 8 apr 2005, 22:00

Re: orientamento

Messaggio da ely66 » 23 mar 2018, 16:08

ehmm.... un cicinin :risatina: :strilli
Gaia,il soffio della mia vita è arrivata il 12 agosto 2003 I bambini devono essere felici, non farci felici
Non avere paura di essere solo. Le aquile volano sole, i piccioni volano in gruppo (prov. Lakota)

Rispondi

Torna a “FIGLI AL LICEO, MAMME AL MUSEO”