GravidanzaOnLine: il Forum

Prima, durante e dopo la gravidanza

 

Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

La nascita, la crescita, grandi e piccole sfide della genitorialità.
Liz78
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
Messaggi: 551
Iscritto il: 21 mar 2011, 19:34

Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da Liz78 » 14 mar 2014, 22:53

Eccomi in piena crisi!
Come potete notare dalla firma, ho due bimbi, uno nato da poco, l'altro di poco piu' di due anni.
Gia' la seconda gravidanza non l'ho passata benissimo, tra i pensieri per i problemi di salute del grande (e' soggetto a frequenti broncospasmi con alcuni ricoveri alcuni mesi fa), i suoi terribili due :tafazzi: d altri pensieri dovuti aimiei sbalzi ormonali.
Il parto, sebbene sia riuscita nell'intento di farlo naturale (dopo il primo cesareo), l'ho dovuto affrontare quasi tutto da sola, visto che mentre eroin travaglio il marito era a casa col bimbo in pieno broncospasmo (e' pero' riuscito ad arrivare in tempo per assistere alla nascita di Davide per fortuna). Anche il periodo in ospedale l'ho vissuto quasi da sola, sempre per lo stesso motivo.
Da quando e' nato, Davide vuole stare sempre attaccato a ciucciare, o in braccio stile koala, notte e giorno. Sono 3 settimane e passa che dormo poche ore (e mai intervalli di piu' diun'ora e mezza), e di notte dormo su una poltrona in soggiorno visto che Davide vuole stare aggrappato in braccio, se lo metto giu' in meno di un minuto piange. Ho mio marito a casain aspettativa, cosi' gestisceil bimbo "grande" e la casa, visto che Davide e' tetta-dipendente, anche ora passo ore ad averlo attaccato (mangia molto, cresce un bel po', e io non so se riesco ad avere sufficiente latte x star dietro alle sue poppate, in 3 settimane ha preso un chilo...). Se non ciuccia o dorme, piange.
Quando riesco a passare Davide al papa', sto dietro ad Alessio, quel poco di tempo "libero" che ho lo dedico a lui, ma non mi sembra abbastanza. Alessio ha dovuto modificare tutta la sua routine, prima dellanascita di Davide passava con me tutto il tempo in cui non era al nido, oranon e ' piu' cosi'. A casa mi vede spesso con Davide in braccio, quando di notte si sveglia e va nel lettone, trova solo il papa', se sta male, c'e' il papa' che lo cura, io sono di contorno. Ovviamente e' geloso del fratellino, se sono li' che lo allatto, devo stare sul chi vala' perche' vuole dargli sberle in testa o tirargli i piedini. Quando sono con Davide mi sento in colpa perche' non dedico tempo ad Alessio, quando sono con Alessio mi sento in colpa perche' nel frattempo Davide piange.
Alessio ha spesso scatti d'ira, comincia a lanciare oggetti in giro e darsi botte in testa, e non riesco a gestirlo (nemmeno il papa'), spesso ho Davide in braccio che allatto e posso solo assistereaqueste scenate.
I weekend o i giorni in cui Alessio e'malato sono da sclero, tra Davide che piange, Alessio sempre in movimento e urlante, io mi sento inerme, mi viene da piangere dalla stanchezza e dalla tensione.
In piu' mi sento sola, ci sono momenti in cui penso che forse non era il caso di cercare il secondo figlio cosi presto, e mi sentoin colpa per averlo pensato, visto che adoro anche Davide.
Sono demoralizzata.
Nov '11 -> 01/12/11 Alessio finalmente con mamma e papà (2960 gr - 48 cm)
Feb '14 -> 17/02/14 Davide completa la famiglia ( 2780 gr - 49 cm)

Avatar utente
Giulia80
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
Messaggi: 13638
Iscritto il: 9 lug 2009, 21:24

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da Giulia80 » 15 mar 2014, 8:38

Uguale uguale a me, tranne per il fatto che a me il vbac non è riuscito.
Capisco e ti sono molto solidale. Due cose: la prima è se riesci a trovare un pochino di aiuto per ritagliare ogni giorno un po' di tempo per te (nonni, tata, vicina di casa), choedendo amche a tuo marito che se, di tenerli lui la domenica mattina mentre tu dormi un po'.
La seconda: il mio grande si teneva la pipì per farsela addosso mentre io allattavo. Sempre. Porta pazienza: io cercavo di essere zen e lo ignoravo fino a poppata finita.
Il primo anno è stato durissimo, ma poi tutto si è sistemato.
Anche l'asma è mooooolto migliorata!
Coraggio!
Un abbraccio virtuale
Francesco 21-10-09: l'indomito lunatico Elisa 24-08-11: l'allegra irosa
usa il cuore per pensare

Avatar utente
Zzz...
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 5672
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:10

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da Zzz... » 15 mar 2014, 19:39

Coraggio e pazienza, tanta pazienza!
I miei hanno 18 mesi esatti di differenza, i primi mesi sono stati davvero duri e soprattutto molto stancanti. Il tuo secondo figlio poi ha solo un mese, è logico che ancora ciucci 24 ore su 24 e non ti lasci un attimo di respiro, ma sai anche che i neonati cambiano molto in pochissimo tempo, quindi vedrai che tra pochi mesi sarà già tutto più facile.
Il mio consiglio è di prendertela comoda -per quanto possibile! Riposa appena puoi, non porti l'obiettivo di essere sempre al 100% per entrambi perché è impossibile, fatti aiutare più che puoi.
Vedrai che appena il piccolo si sarà minimamente regolato come orari (almeno di giorno) vedrai tutto sotto un'altra luce.
Il senso della vita: Víctor 1-9-10 Inés 1-3-12

Avatar utente
FedericaF
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
Messaggi: 334
Iscritto il: 30 ago 2010, 14:58

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da FedericaF » 17 mar 2014, 13:01

Cara Liz, sei nel momento peggiore ed è normalissimo che tu sia stressata e stanca. Già il fatto di dormire poco non aiuta, quando non dormi abbastanza è difficile vedere le cose positivamente. Vedrai che le cose piano piano miglioreranno, cerca di vivere alla giornata e chiedi aiuto il più possibile a chi ti sta vicino, anche solo per poter dormire un paio di ore.
Per il broncospasmo di Alessio ti capisco perché anche mio figlio più grande ne ha sofferto molto, però poi di colpo è migliorato tantissimo con i tre anni. Avete provato a rivolgervi a uno specialista? A noi per un periodo hanno consigliato una cura preventiva con puf a base di cortisone tutti i giorni. Il dosaggio era molto basso e non presentava grosse controindicazioni, così siamo riusciti a venirne fuori fino a che ha potuto smettere di prenderlo.
Non ti sentire in colpa, stai facendo quello che puoi, è molto dura quando sono così vicini di età!
Cerca di pensare che 1) ogni giorno che passa è un giorno in più che ti avvicina al momento in cui Davide si regolarizzerà con il sonno (a volte anche da un giorno all'altro la situazione migliora)- 2) stiamo entrando nella bella stagione e questo probabilmente aiuterà Alessio a stare meglio.
Un abbraccio!
P.S. Non so se sei ripassata dalle Novembrine, dato che eravamo rimaste in tre siamo passate a Whatsapp, se vuoi venire anche tu, mandami un messaggio

Avatar utente
newbetti
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
Messaggi: 10966
Iscritto il: 10 mar 2009, 11:20

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da newbetti » 17 mar 2014, 17:51

non ho consigli illuminanti... è un caos anche qui.. e di aiuto ne ho tanto... per il piccolo davide hai provato la fascia?
mammukka ho regalato il mio cuore all'uomo che porta la gioia nella mia vita * tato1 13 maggio 2011 alle 12:17 * * tato2 17 novembre 2013 alle 22:46 * * tata3 31 agosto 2016 alle 20:55

Avatar utente
Gappea
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 6107
Iscritto il: 19 feb 2008, 22:18

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da Gappea » 28 mar 2014, 18:48

Ormai mi sembrano passati millemila anni, ma io all'epoca avevo una bimba di due anni e poco più attaccata a me come una cozza e una neonata superciucciona. Io non ci ho pensato in tempo e non conoscevo nessuno che ce l'avesse, ma secondo me, come ti hanno già suggerito, l'ideale è la fascia. Riesci ad accudire la piccoletta nei suoi bisogni primari e a fare quasi tutto con il grande. io ce l'ho fatta gestendola in braccio, ma è più macchinoso. Se puoi, dedicati tanto, ma proprio tanto al grande. Coinvolgilo il più possibile nella gestione de piccolo e, se hai qualcuno a casa - mi pare di aver capito il marito - dai a lui il piccolo quando non ciuccia. Io di notte quando chiamava la grande, se avevo la piccola sveglia, la mollavo al papà e correvo da lei. Sono ancora piccolini e hanno bisogno di mille rassicurazioni :emozionee Il neonato, invece, non se ne rende conto più di tanto se con lui ci sono mamma papà o nonna (a parte quando ciuccia, ovvio). E' un periodo durissimo...confesso che non tornerei indietro a quell'età lì, perché avevo una neonata ed una figlia che era tornata più piccola di un anno e aveva perso tutte le indipendenze che avevamo conquistato. Poi però vedrai che bello averli così vicini! :cuore
♥ BEATRICE, 23/10/2008 ♥ MARGHERITA, 14/12/2010
"Insegui ciò che ami, o finirai per amare ciò che trovi" (Collodi)

Avatar utente
moonrise
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 5037
Iscritto il: 16 set 2011, 13:47

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da moonrise » 28 mar 2014, 19:13

Liz :cuore
Hai più chiesto consiglio in ospedale?!
Ti penso spesso, vedrai che pian piano la situazione migliorerà appena Davide riesce ad essere più regolare. Non riesci mai magari a tirarti il latte in modo da fargli fare un pasto col papà e tu riesci a dormire un pochino o dedicare attenzioni a Alessio?
Ma Alessio non va al nido?
{Marghe*muffin}17.01.14{3,050kg*50cm}16.09

"la vertigine non è paura di cadere,ma voglia di volare"

Avatar utente
SuzieQ
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 16022
Iscritto il: 10 feb 2010, 14:50

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da SuzieQ » 28 mar 2014, 23:15

Liz, forza!
dirò delle cavolate.
Ma mentre allatti se riesci a districarti un po' con le posizioni in modo da avere le mani libere, potresti metterti sempre il grande accanto e leggergli un libro. Visto che poppa molto il piccoli potresti affiancarti il grande parecchie volte, come fosse una routine. Il momento della tetta è il momento della coccola della lettura, e potresti andare insieme con lui a comprare un po' di libretti.

Poi io di notte mi porterei i bimbi nel lettone e mi terrei il grande vicino nel frattempo il piccolo può accozzarsi e mangiare. So che potrebbe essere impopolare, ma la vicinanza al primo potrebbe rassicurarlo anche nel giornaliero.

tieni duro!
I'm a Bitch I'm a Lover I'm a child I'm a Mother 2010 & 2015
Just because you're offended, doesn't mean you're right ( R.Gervais)

Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7101
Iscritto il: 9 nov 2012, 21:07

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da primomaggio » 29 mar 2014, 8:29

ciao Liz,
visto che altre ragazze te l’hanno proposta, volevo anch’io confermarti l’utilità della fascia, se - da quel che leggo - il tuo Davide ha così tanto bisogno di contatto, è davvero una buona soluzione, io la uso più in casa che fuori, ci allatto anche. E poi con la fascia puoi uscire e … io ti consiglio proprio di farlo, uscire e respirare aria fresca, Alessio si scarica, tu di umore stai meglio e probabile che Davide si faccia una bella ronfata. Il mio nanetto se siamo in casa vuole attaccarsi alla tetta molto spesso, se siamo in giro, a passeggio o anche a fare la spesa, non la chiede. Chiaro che queste sono piccole cose che non risolvono la situazione, ma ti permettono di sfangare la giornata… Una gran coccola!

Avatar utente
avatarra
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 3585
Iscritto il: 19 feb 2010, 14:21

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da avatarra » 30 mar 2014, 23:42

I miei hanno due anni e nove mesi di differenza.
I primi mesi sono stati duri. Diciamo fino a Novembre.
Mi ricordo il primo giorno che ho preso il coraggio a due mani e sono uscita con entrambi: Riccardo nella fascia e Eleonora nel triciclo. Due ore al parco fantastiche. Lui ha dormito tutto il tempo e lei era contenta di giocare con me come "prima".
In casa lui era spesso attaccato quindi intanto io e lei leggevamo, si metteva vicino a me a disegnare ecc ecc
Capricci ne ha fatti tante, pianti e sguardi per farmi sentire in colpa.
Nel lettone abbiamo dormito in tre tante notti col papà nella stanza degli ospiti.
Ora è (quasi) passata. Da un mesetto gioca con lui, non ha scatti di gelosia verso di me.
La gelosia ora è per il papà che quando torna dal lavoro vuole giocare anche con lui e lei si ribella.
Eleonora 21/09/2010 Riccardo Valentino 04/07/2013
Sarà difficile lasciarti al mondo e tenere un pezzetto per me (cit.)

Avatar utente
chiarasole
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 8662
Iscritto il: 26 set 2005, 8:50

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da chiarasole » 31 mar 2014, 9:43

I miei bambini hanno 18 mesi di differenza
Nell'ordine fabio a 18 mesi ha affrontato un trasloco una nuova cameretta e la nascita della sorellina
I primi tempi sono duri e lo sai già ma si sopravvive, tranquilla!!
Come ti hanno detto le altre usa la fascia, coinvolgi il grande nella cura del piccolo
Sfrutta i momenti delle poppate x fare qualcosa con il grande: leggete una favola o guardate un po' un cartone animato insieme
Io ho benedetto anche il passeggino doppio: li mettevo dentro e via. Andavamo al parco o a passeggio o a fare un po' di spesa. Loro si rilassavamo tanto e io pure!!!
Adesso che arrivanole belle giornate vedrai che uscire sarà piú facile visto che nn devi mettergli giacche tutoni copertine etc....
E appunto tranquilla che i primi tempi sono dura ma poi dabvero per me é stato tutto in discesa...
F 15-08-2006 E 6-03-2008
Cinderella is the proof that a pair of shoes can change a girl's life

Avatar utente
pallapunda
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 2397
Iscritto il: 28 gen 2009, 13:49

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da pallapunda » 31 mar 2014, 12:17

Le mie hanno due anni e tre mesi di differenza, devo dire che all'inizio è stata dura, quando la grande ha visto la piccola per la prima volta ha alzato le spalle e se ne è andata come a dire: che se ne frega di questa? Poi piano piano ha cominciato ad abituarsi alla presenza di un'altra bimba in casa e da allora sono inseparabili e ormai mi sembra di non averle nemmeno! Certo i primi tempi sono stati duri, avevo l'aiuto di mia mamma, ma un po' di gelosia da parte della grande c'è stata, così come un po' di regressione, tipo al momento del cambio del pannolino, visto che la piccola stava ferma e buona a farsi cambiare il pannolo, la grande tirava dei calci che mi mandava fuori di testa (è stato uno dei motivi per cui ho provato, con successo, a toglierle il pannolino tre mesi dipo la nascita della sorella), oppure mentre allattavo veniva a rompre le scatole, ma insomma ce la si fa...
Cristina, mamma di Silvia (14/12/2004) e Martina (31/03/2007)

Avatar utente
Lilluna
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 41750
Iscritto il: 24 giu 2011, 9:34

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da Lilluna » 31 mar 2014, 13:51

:freddo

è troppo tardi per tornare indietro, vero?
io dopo la Mostrillo nascita avrò il marito anche spesso via in trasferta :buuu
Thursday's Child Petonio Pigronio il cagone (31/05/12, 40+6, 3780gr, 51cm)
Ciuccione Mostrillo Pigrillo il caghino (18/06/14, 41+4, 3830gr, 51cm)
Smilzo Palmatino LaCozza il caghetto (07/10/16, 39+4, 3760gr, 52cm)

Avatar utente
moonrise
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 5037
Iscritto il: 16 set 2011, 13:47

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da moonrise » 31 mar 2014, 14:12

Lilluna,sai che a sentire l'esperienza di Liz e qualche altra febbrarina, ti ho pensato? :risatina:
{Marghe*muffin}17.01.14{3,050kg*50cm}16.09

"la vertigine non è paura di cadere,ma voglia di volare"

Avatar utente
chiarasole
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 8662
Iscritto il: 26 set 2005, 8:50

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da chiarasole » 31 mar 2014, 14:24

Va be' peró ci sono anche dei vantaggi ad avere i bambini vicini di età
Nel mio caso (poi logico ognicaso é a se) una volta passato il priodo critico,verso l'anno e mezzo della bambina, é stato davvero tutto in discesa.
Perché giocano e si intrattengono da soli. La sera il rituale nanna era lo stesso quindi dopo il bagno pigiami denti e favola per entrambi
Sono stati fino al 2010 entrambi al nido quindo logisticamente era piú comodo. Poi nel 2012 elisa é passata alla scuola di base e ora sono di nuovo nella stessa scuola fino alle superiori
Cioé é cone se poi amche le tappe "liberatorie" quindi via i pannolini, mangiano quello che mangiamo noi, hanno messo il riposino così esci al pomeriggio e sei meno legata etc anche prima.
Poi logico che ci sono pro e contro in ogni caso ma appunto anche nei bambini vicini ci sono dei pro :-)
F 15-08-2006 E 6-03-2008
Cinderella is the proof that a pair of shoes can change a girl's life

Avatar utente
Lilluna
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 41750
Iscritto il: 24 giu 2011, 9:34

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da Lilluna » 31 mar 2014, 14:36

chiarasole ha scritto:Va be' peró ci sono anche dei vantaggi ad avere i bambini vicini di età
Nel mio caso (poi logico ognicaso é a se) una volta passato il priodo critico,verso l'anno e mezzo della bambina, é stato davvero tutto in discesa.
ad arrivarci... :ahah
moonrise ha scritto:Lilluna,sai che a sentire l'esperienza di Liz e qualche altra febbrarina, ti ho pensato? :risatina:
Grazie :impiccata: :impiccata:
Thursday's Child Petonio Pigronio il cagone (31/05/12, 40+6, 3780gr, 51cm)
Ciuccione Mostrillo Pigrillo il caghino (18/06/14, 41+4, 3830gr, 51cm)
Smilzo Palmatino LaCozza il caghetto (07/10/16, 39+4, 3760gr, 52cm)

Avatar utente
pallapunda
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 2397
Iscritto il: 28 gen 2009, 13:49

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da pallapunda » 31 mar 2014, 14:50

chiarasole ha scritto:Va be' peró ci sono anche dei vantaggi ad avere i bambini vicini di età
Nel mio caso (poi logico ognicaso é a se) una volta passato il priodo critico,verso l'anno e mezzo della bambina, é stato davvero tutto in discesa.
Apposta io prima ho detto che adesso a volte mi sembra quasi di non averle, loro si intrattengono da sole e stanno sempre isieme, ovvio, a volte litigano, ma io, finchè non vedo il sangue non intervengo :spiteful:
Cristina, mamma di Silvia (14/12/2004) e Martina (31/03/2007)

Liz78
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
Messaggi: 551
Iscritto il: 21 mar 2011, 19:34

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da Liz78 » 16 apr 2014, 22:06

Grazie a tutte x i vari consigli ed esperienze vissute.
Alessio, il grande, va al nido....ma da quando e' nato Davide credo lo abbia frequentato per meno di tre settimane totali, ha sempre qualche malanno uff...nell'ordine bronchite e broncospasmo, influenza con bronchite,,congiuntivite e febbre alta, ed ora son tre giorni che viaggia con 39 di febbre. :impiccata:
E' un bimbo vivace, sempre in movimento, sempre con la modalita' radio attivara (parla da quando apre gli occhi al mattino fino alla sera quando finalmente di addormenta), e' molto fisico, anche lui tichiede tanto contatto, soprattutto se e' malato, ms anche da sano non riesce ancora a stare da solo per piu' di 10 min algiorno, solitamente non fa sonnellini durante il giorno, e sta passando la fase dei due anni in modo molto potente. E' molto attaccato a me, nido a parte, il resto della sua giornata l'ha sempre passato con me, per cui ha vissiuto male il distacco dovuto al nuovo arrivo, e mi sento in colpa.
Ancora adesso si addormenta con qualcuno accanto,e solitamente nel corso della notte arriva nel lettone...se e' malato dorme direttamente nel lettone.
Davide sta seguendo le orme del fratello, in quanto a bisogno di contatto, anzi, ancor di piu'...io pero' ho alle spalle 27 mesi di sonno arretrato, per cui dormire 3-4 ore al giorno mi sta demolendo mentalmente.
Nov '11 -> 01/12/11 Alessio finalmente con mamma e papà (2960 gr - 48 cm)
Feb '14 -> 17/02/14 Davide completa la famiglia ( 2780 gr - 49 cm)

Liz78
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
Messaggi: 551
Iscritto il: 21 mar 2011, 19:34

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da Liz78 » 16 apr 2014, 22:34

Se avessi solo Davide, lo gestirei in modo diverso, potrei dargli tutto il contatto di cui ha bisogno,ora invece lo tengo spesso solo per la poppata,poi lo do al marito perche sto col grande, ma mi sento in colpa, anche perche' mi sembra che poi Davide dorma bene solo in braccio al papa',ogni altro posto,compreso in braccio a me,non gli piace molto e drme male. Abbiamo messo il suo lettino accanto al lettone, in modo che lo ho vicino di notte e cosi ci stiamo tutti,ma non apprezza...anche perche' continua a muoversi,fare versi,grugnire e dopo poco tempo si sveglia piangendo...sveglia il grande che si aggrappa al mio braccio enon vuole che io prenda Davide per allattarlo, quindi alla mia destra piange il grande, alla sinistra piange il piccolo, al centro ci sono io che non so cosa fare :buuu Questo di notte...e di giorno circa e' la stessa cosa...reclusi poi col grande malato...e Davide che sta solo in braccio...
La fascia ce l'ho, ne ho una elastica, una rigida, una ring...ma non mi trovo molto comoda, anche perche' non posso comunque giocare con Alessio, lui e' molto fisico, vuole abbracci, venire in braccio, mi vuole seduta con lui per terra...e questo non riesco a farlo col piccolo in fascia, e qundi si arrabbia con me e Davide...andare in giro, per ora siamo piu' a casa malati che in giro,per cui non so come sara' ..

Loso che tra un po' (spero meno di un anno e mezzo pero'....) andranno d'amore e d'accordo, ma io ho problemi col presente :nonegiusto
E comincio a dubitare sulle mie capacita', dove sto sbagliando? Perche' non mi capita un figlio che sta tranquillo nela culletta e mi lascia dormire o avere un mnimo di respiro?
Nov '11 -> 01/12/11 Alessio finalmente con mamma e papà (2960 gr - 48 cm)
Feb '14 -> 17/02/14 Davide completa la famiglia ( 2780 gr - 49 cm)

Liz78
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
Messaggi: 551
Iscritto il: 21 mar 2011, 19:34

Re: Nascita del secondo figlio, sono in crisi!

Messaggio da Liz78 » 16 apr 2014, 22:40

Tirarmi il latte e farlo dare dal papa', non riesco...mi sembrerebbe di abbandonarlo proprio, e poi ho paura che non voglia piu' attaccarsi al seno,sperimentato il bibe (esperienza precedente di allattamento che ha lasciato i segni...)...
Nov '11 -> 01/12/11 Alessio finalmente con mamma e papà (2960 gr - 48 cm)
Feb '14 -> 17/02/14 Davide completa la famiglia ( 2780 gr - 49 cm)

Rispondi

Torna a “PSICOLOGICAMENTE PARLANDO: ESSERE GENITORI”