Pagina 5 di 9

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 19 dic 2014, 18:47
da laura s
Sto leggendo a pag. 4 e rispondo a Lalat. Qui i dettati si fanno, i voti sono numerici e non in parole e sono sul registro online, abbiamo istruzione di NON comunicarli ai bambini. Annalisa oggi ha preso 10, un mese fa 7.
Sul quaderno invece ci sono commenti verbali.
"Da rifare", "disordine", "bene", "bravo", "non va ripetere" etc

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 19 dic 2014, 18:51
da laura s
Lalat io ti leggo e non capisco.
Il bambino è in difficoltà.
A che giova insistere?
Riguardo mia figlia, se solo avessi potuto scegliere l'avrei mandata a scuola l'anno prossimo, purtroppo per sua sf**a è di dicembre, ma povera cucciola ha patito parecchio di essere la più piccina della classe...

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 19 dic 2014, 18:54
da laura s
Ci610 ma tu non pensi che il bambino disperato che non riesce a socializzare con bambini di un solo anno più piccoli abbia un problemino di carattere??
Io in famiglia ero la prima di 10 cugini, tutti nati nei 6 anni successivi, MAI avuto problemi a giocarci e socializzarci, e in estate vivevamo tutti nella stessa casa per 3 mesi con 8 di loro...

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 19 dic 2014, 18:59
da koalamum
Entro in punta di piedi e dopo aver letto tutta la discussione mi sembra che la scuola che frequenta e che già lo conosceva dalla materna è una scuola con un alta richiesta di competenze se dici che per entrare in prima devono saper scrivere sulle righe,e che alla materna già scriveva,che seleziona i bambini da mandare alle elementari o meno ,che ha parecchie ore di lingua straniera.Non mi risulta che in altre scuole siano questi i pre requisiti per l'ingresso a scuola,se non ricordo male è una scuola privata che punta molto,forse troppo per i miei gusti,sui risultati scolastici non tenendo in considerazione ''il bambino'' per quello che è nella sua totalità di persona.Se presumi che sia la scuola migliore per tuo figlio armati di pazienza e cerca di aiutare tuo figlio e magari chiedi alle maestre di allentare un po' la ''morsa'' e di stare a vedere come si evolve la situazione,in bocca al lupo.

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 19 dic 2014, 19:04
da laura s
Pally io sono donna estremamente schietta, forse troppo me ne rendo conto, ma via internet è difficile fare un discorso lungo e capire bene tutte le sfaccettature, quindi ti metto due osservazioni molto secche spero me ne perdonerai:
- 1) essendo scuola privata, ha pieno interesse a prendere più alunni possibile, e a far ripetere a alcuni il primo anno allungando così il periodo di frequenza e di pagamento retta, ergo secondo me ti hanno consigliata anche in base al loro tornaconto, e sempre secondo me mai ti rifiuterebbero il riinizio l'anno prossimo, visto che sono stati loro a proporlo
- 2) non riesco con tutta la buona volontà del mondo a capire come si possa prendere una decisione come quella di anticipare l'accesso a scuola considerando fra le variabili l'opinione del bambino su una cosa (la scuola) di cui lui all'asilo ha più o meno l'idea che potresti avere tu di scalare l'everest non essendo mai stata sopra i mille metri, ma questo sarà un mio limite

Riguardo a come il ripetere l'anno possa minare l'autostima, se lui sa di essere l'unico questo è probabilmente vero, se gli si spiega che lo fanno un sacco di bambini e che a gennaio alcuni tornano all'asilo se la maestra pensa che abbiano bisogno di giocare ancora un pò non vedo perchè dovrebbe prendersela a male.

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 19 dic 2014, 20:56
da crichettina
I miei figli frequentano una scuola paritaria con insegnamento in lingua inglese. In questa scuola normalmente si fa l'intero percorso, dal nido (che però è in lingua italiana) alle elementari e, volendo, alle medie.
In questa scuola sconsigliano assolutissimamente l'anticipo, anche perché il percorso è particolare, imparare a leggere e scrivere in due lingue contemporaneamente è impegnativo.
A due bimbi dell'età del mio all'ultimo anno di nido era stato proposto di anticipare l'ingresso alla materna di un anno e così hanno fatto. Poi però le maestre, la coordinatrice e lo psicologo della scuola avevano consigliato ai due bimbi (leggi alle famiglie) di "ripetere" il primo anno di materna.
I bimbi avevano accettato di ripetere l'anno. E una delle due mamme mi dice sempre che non smetterà mai di ringraziare le maestre che le hanno dato quel consiglio, perché suo figlio, che all'asilo sembrava tanto avanti, autonomo, indipendente, in prima elementare ha fatto un po' di fatica. Con quelli del suo anno. A detta delle maestre se avesse anticipato di un anno sarebbe stato un disastro.

Dico questo per dire che se c'è una doppia lingua di insegnamento è ancora più complicato per un bambino che deve ancora sviluppare determinate competenze.

Certo, "ripetere" il primo anno della scuola materna non è come ripetere il primo anno di elementari, ma secondo me non si deve vedere come una bocciatura.
I due bimbi compagni dei miei erano stati considerati dai compagni non due "ripetenti", bensì due particolarmente svegli che avevano dato in anticipo rispetto agli altri una "sbirciatina" alla classe successiva, per poi riunirsi al loro gruppo di appartenenza. :sorrisoo

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 19 dic 2014, 21:20
da lalat
Lauras non sai quello che dici, in prima elementare si fanno 4 cavolate, non ha verametne senso ripeterle a meno che non si arrivi a giugno senza aver imparato queste 4 cavolate ... ma sono davvero rarti i casi di bambini che non riescono ad imparare in prima a leggere e scrivere. All'inizio della prima sia di Davide che di Fabio le maestre ci hanno tenuto a dirci di non essere ansiosi che tutti i bambini imaprano a leggere e scrivere.
Questa scuola però è molto particolare e io non lo avevo capito. E' una di quelle scuole dove si fa una parte di programma in inglese. Ecco in questo caso ... io personalmente, non avrei fatto anticipare il bambino. Non ho niente contro questo tipo di scuola ... anzi ... (sto anche valutando di mandarci Davide alle medie il prossimo anno) ma sapendo che una scuola del genere può risultare un po' più pesante, soprattutto all'inizio ... e vedendo il proprio figlio che ancora ha dei difetti di pronuncia nella sua lingua madre ... ecco l'anticipo mi pare un po' azzardato. I bambini hanno risorse infinite ... ma caspita che malloppo che gli hai appioppato ... :freddo

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 19 dic 2014, 22:39
da ci610
Laura non vorrai mica paragonare il socializzare coi cugini che conosci dalla nascita con dei compagni di classe che ti capitano all'improvviso? Socializzerà pure lui, solo che ci vorrà del tempo
Era per dire che non c'è una legge fissa su questo argomento

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 19 dic 2014, 23:22
da primomaggio
laura s ha scritto:
Riguardo a come il ripetere l'anno possa minare l'autostima, se lui sa di essere l'unico questo è probabilmente vero, se gli si spiega che lo fanno un sacco di bambini e che a gennaio alcuni tornano all'asilo se la maestra pensa che abbiano bisogno di giocare ancora un pò non vedo perchè dovrebbe prendersela a male.
Ma secondo te un bambino non si rende conto che però, alla fine della fiera, lui è l'unico che l'ha fatto?
E poi, dai per scontato che la materna di provenienza del bambino di Pally lo faccia tornare così, come se nulla fosse... Ma non penso proprio che così funzioni, alzando il telefono, scusi domani le riporto lì mio figlio. Tanto per cominciare si tratterebbe di un bambino iscritto alla primaria che secondo te si potrebbe far bocciare, e quindi nemmeno ritirare. E allo stesso tempo sarebbe re-iscritto alla scuola dell'infanzia? Dalle mie parti scuole dell'infanzia pubbliche e private hanno periodi di iscrizioni, hanno liste di attesa, hanno periodi di inserimento.

Per me non ha senso stare a dilungarsi ora sull'anticipo giusto o sbagliato, tanto più che Pally aveva aperto un topic apposito all'inizio dell'anno e aveva raccolto già opinioni al riguardo, lei e il marito han preso la loro decisione, ora il dado è tratto. Secondo me Pally ora deve un po' scrollarsi di dosso il disagio e la confusione data da queste ultime settimane, le vacanze natalizie cascano a fagiuolo, perché comunque la scuola avrà uno stop. Poi con l'anno nuovo un po' alla volta individuerà il modo per aiutare suo figlio a superare questo scoglio.

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 20 dic 2014, 8:45
da ci610
esatto, quoto primomaggio, gli scogli si trova il modo per superarli, non si torna indietro

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 20 dic 2014, 8:57
da koalamum
L a scuola mi pare di avere capito è la stessa,privata,con richieste di competenze scolastiche alte per l'ingresso alla primaria:saper scrivere nelle righe,saper sillabare,più ore di insegnamento in lingua straniera,....anche se non condivido il ritorno alla materna dove la scuola stessa ha selezionato il bambino per mandarlo anticipatamente alla primaria,forse non tenendo bene in considerazione tutti gli aspetti di globalità del bambino.
Pally mi sembra convinta sulla scelta della scuola e non vorrebbe cambiare poichè dice che il bambino è ben inserito socialmente,è l'aspetto didattico che fatica a portare avanti,io chiederei la collaborazione del team insegnanti su un progetto condiviso sui bisogni del bambino e sulle modalità di apprendimento anche se mi sembra un tipo di ambiente dove il programma è standardizzato su competenze alte e chi arriva bene gli altri....Tentare di coinvolgerli nell'aiutare il bambino non costa nulla ma se trovassi muro allora io consiglierei di ripensare bene a cosa significa frequenare questo tipo di scuola ed eventualmente decidere altro per la serenità del bambino e famiglia.

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 20 dic 2014, 11:12
da laura s
Primomaggio nella scuola STATALE dove va Annalisa risulta ufficialmente iscritta anche una bimba down, in realtà lei frequenta la materna nella stessa scuola su decisione dei genitori, ovviamente col benestare del preside, verrà bocciata a fine anno e l'anno prossimo rifarà la prima elementare (dove in realtà non è mai arrivata).
Se una cosa del genere si può fare in una statale figuriamoci se non è possibile in una privata!

Riguardo il fatto che oramai la decisione è presa e che in prima elementare fanno "due cavolate" a me sembra che nella vita di definito e inevitabile ci siano solo la morte e le tasse, se il bambino fa fatica veramente non riesco a capire perchè incapponirsi, ancora nessuno mi ha spiegato cui prodest.
Ammettiamo che ora con un sovrappiù di impegno il bimbo ce la faccia a star dietro agli altri e si allinei.
Ottimo.
E alla fine di tutta sta faticaccia cosa mai avrà ottenuto?
A che serve anticipare?
Questo mi sfugge completamente.
Io ho un'amica con una figlia anticipataria, lei è di marzo e ora fa terza media, non ha mai e poi mai faticato a scuola. Ha scelto un liceo americano che dura 4 anni invece di 5. Insomma finirà il liceo e andrà presumibilmente all'università a 17 anni. La mamma è pentita di averla anticipata perchè sta bruciando tutte le tappe anche in tema di adolescenza / paturnie amorose / lotte e guerre varie in casa, e il secondo che è di febbraio non lo ha anticipato.
E qui ripeto nessun problema di didattica.
Ma quando ben sei laureato a 22 anni??? Che vinci, il nobel?

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 20 dic 2014, 11:45
da lalat
Quoto koalanum.
Lauras se un bambino soddisfa il raggiungimento degli obiettivi minimi in prima elementare non può essere bocciato, nemmeno se lo vogliono i genitori ... mica si scelgono queste cose. E gli obiettivi minimi in prima sono perfettamente superabili dal bambino di Pally. Se frequentasse una scuola italiana normale probabilemente non avrebbe nemmeno vistpo di striscio un NPI ... il problema è questa scuola che è oggettivamente più difficle di una scuola tradizionale italiana ... soprattutto ora che è in prima il bambino ha un carico di lavoro doppio. Non posso che criticare la scelta di sommare l'anticipo e la scuola in un bambino che già a priori aveva problemi di linguaggio. Quanto meno io avrei consultato un logopedista prima dell'iscrizione a scuola per valutare se era il caso o meno. Ormai non si può far altro che ballare, ... ma pensare che il bambino possa in breve ritrovare la serenità ... :che_dici io la vedo molto dura.

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 20 dic 2014, 13:00
da pally
Allora la scuola che frequenta mio figlio parte dal nido sino al liceo , quindi dalla materna passa di la .problemi di inglese non ne ha, solo la pronuncia per una delle insegnanti . Quindi non pensate alla difficoltà della lingua . Tutti i miei bambini dai 18 mesi familiarizzano con la lingua e tenete conto che la classe di prima di mio figlio è bilingue , mentre le altre 4 prime sono completamente in lingua inglese .
Non lo aiuto tornando indietro, questo è certo . La coordinatrice ha proposto questa compresenza con un insegnate nelle ore di lettura è dettato di italiano , vediamo come va . Gli strumenti li stiamo utilizzando tutti . Casa scuola e terapiasta. Concordo con chi dice che quando è stata fatta la valutazione dell'anticipo da parte della scuola, perché ripeto , non è che io ho scelto , ci è stato proposto direttamente da loro , non ha tenuto conto bene delle difficoltà . Forse pensavano chd con il tempo sarebbe migliorato, chi può saperlo .
Sta di fatto che ora è in prima . Anche la npi ha detto che Se fosse in una scuola italiana nessuno avrebbe notato queste difficoltà .
Ora partiamo per la
Montagna , adora sciare e soprattutto stare nella
Natura . Sicuramente staccherà e potrà riposarsi . E di questo ne abbiamo
Bisogno tutti. Perché questa situazione crea disagi a tutti in famiglia e ti mette in discussione . E togliere le tensioni serve anche a noi adulti .

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 20 dic 2014, 23:13
da primomaggio
laura s, :urka quella cosa che hanno fatto nella scuola di tua figlia secondo me è illegalissima.

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 21 dic 2014, 12:57
da lalat
laura s ha scritto:Primomaggio nella scuola STATALE dove va Annalisa risulta ufficialmente iscritta anche una bimba down, in realtà lei frequenta la materna nella stessa scuola su decisione dei genitori, ovviamente col benestare del preside, verrà bocciata a fine anno e l'anno prossimo rifarà la prima elementare (dove in realtà non è mai arrivata).
Se una cosa del genere si può fare in una statale figuriamoci se non è possibile in una privata!
Scusa ma come si gestisce questa cosa? pagella, insegnante di sostegno asseganto alla primaria che in realtà lavora nella materna, con tutti i rischi assicurativi derivanti da una sistemazione del genere ... la bambina è iscritta all'INPS come invalida civile e risulta ufficialmente frequantare una scuola dove non è ... Non vedo come possa essere organizzata una cosa del genere ... senza commettere reati abbastanza gravi ... da parte di insegnanti, preside, bidelli, educatori OSE ... tutti d'accordo nella truffa? E se succede anche solo unpiccolissimo incidente stupido? Si sono messi tutti d'accordo sulle frottole da raccontare ai carabinieri?

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 22 dic 2014, 17:33
da laura s
Molto più semplice.
E' stato fatto un piano educativo individuale (PEI) che precisa che la bambina svolge alcune attività alla materna, senza precisare l'orario.
Quindi come assicurazione sono a posto.
E' tutto nello stesso palazzo.

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 23 dic 2014, 9:04
da primomaggio
laura s, a parte che il caso della bambina di cui parli non è minimamente simile a quello del figlio di Pally, a parte che è stato progettato con specifiche ragioni e non improvvisato a metà anno, direi che se la bambina non mette mai piede di aula, non sostiene verifiche ecc ecc, si tratta di un modo per aggirare la legge e penso che non tutti i dirigenti pubblici si assumerebbero un onere del genere.

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 23 dic 2014, 10:37
da laura s
Su questo sono perfettamente d'accordo, per fortuna a volte il buon senso e il buon cuore prevalgono ancora sulla mera politica di pararsi il chiul e farsi i cavoli propri!

Re: PROBLEMI DI SCRITTURA

Inviato: 23 dic 2014, 11:08
da ci610
qui non si potrebbe mai fare, ci sono talmente pochi posti che figuriamoci se consentono a un bambino di occupare due posti, quando il bambino va in prima, se anticipatario, bisogna firmare il modulo di rinuncia del posto alla materna, se non anticipatario il posto alla materna gli viene tolto d'ufficio