GravidanzaOnLine: il Forum

Prima, durante e dopo la gravidanza

 

Cesareo per scelta. Parte terza

Come prepararsi psicologicamente all'evento? Dubbi, consigli sul parto e qualche informazione per migliorare la degenza in ospedale.
Rispondi
Avatar utente
Antolina80
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 15080
Iscritto il: 9 giu 2010, 17:26

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da Antolina80 » 6 mag 2013, 11:15

FedericaT, scusa se te lo chiedo...ma se incinta? Perchè mi sembra presto preoccuparsi per il parto con così largo anticipo. E' normale avere paura di quello che non si conosce, ma non conosci nemmeno quello che ti aspetta prima nè quello che ti aspetta dopo... Io personalmente posso dirti che avevo paura delle cose sbagliate. Il parto è un decimo di secondo rispetto a quello che arriva dopo. Per il dolore c'è l'epidurale. E' per il dopo che serve tanto coraggio e pazienza :sorrisoo . Posso dirti che per me il parto è stato tanto doloroso quanto emozionante e fantastico :emozionee . I primi mesi di mia figlia invece sono stati un girone infernale :impiccata: . Non dico questo per spaventarti, ma per farti capire che gli imput che riceviamo dall'esterno (amici, parenti, televisione...) sono di parte e parziali. La tua esperienza di madre sarà talmente soggettiva che potresti non riconoscerti in quello che senti dire da altre madri. Ti auguro di coronare presto il tuo sogno e di non fari condizionare da angosce e paure. Vivi questo viaggio giorno per giorno, senza preoccuparti di cose che verranno e forse non verranno nemmeno. Buona fortuna! :incrocini :bacio
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi

Avatar utente
ba1976
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9807
Iscritto il: 19 set 2005, 11:14

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da ba1976 » 6 mag 2013, 12:42

antolina io credo che la paura del parto io l'abbia avuta prima di iniziare a pensare di cercare un figlio... cioè ma non paura così per dire, cioè c'avevo proprio l'dea del soffocare solo a pensarci... la tocofobia è una brutta bestia... e non passa mica...

non esagero dicendo che ho vissuto tutta la seconda parte della gravidanza di gaia con il terrore del parto (ovviamente la prima parte con il terrore che non andasse avanti la gravidanza). Il terrore atavico dei giorni in ospedale nell'attesa che le varie induzioni facessero effetto (e son convintissima non abbiano fatto effetto perchè la mia testa non collaborava) e la liberazione mentale quando mi han detto OK cesareo.

con Stella passati i primi tre mesi e sapendo che avrei avuto un cesareo programmato (ho OVVIAMENTE rifiutato il travaglio di prova), saltellavo all'idea del parto, l'ultimo messaggio postato su GOL la mattina del cesareo ero talmente felice e tranquilla che sembrava mi fossi fumata qualcosa :sarcastico_1:
Ho vissuto una gravidanza molto tranquilla e serena da quel punto di vista, proprio perchè avevo la testa libera da quella paura.

e ho dei ricordi bellissimi dei 2 giorni in ospedale con Stella (dimettono sia per naturale che per cesareo dopo 48 ore) mentre i 6 giorni con Gaia furono penosi. Ho fatto pace con reparto ostetricia grazie al mio secondo parto e ad avere avuto tutto come desideravo io.

ma ripeto, parlo di tocofobia non strizza.
Ba e le sue bimbe: Gaia (TC a 41+1 il 2 luglio '06) e Stella (TC a 38+3 il 18 maggio '12)
emiliana e maggiolina 2012

Avatar utente
bene
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 2208
Iscritto il: 4 giu 2008, 11:53

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da bene » 6 mag 2013, 14:20

Antolina80 ha scritto: gli imput che riceviamo dall'esterno (amici, parenti, televisione...) sono di parte e parziali.
hai ragione, fosse per la tv tutto si ridurrebbe al momento del parto. è certo un momento unico ma come hai detto, la parte tosta arriva dopo.
A 2009 we walk in fields of gold
A 2012 looking for the summer

Avatar utente
Antolina80
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 15080
Iscritto il: 9 giu 2010, 17:26

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da Antolina80 » 6 mag 2013, 15:33

ba1976 ha scritto:
ma ripeto, parlo di tocofobia non strizza.
eh...questa è la questione che si dibatte da un po' in questo topic. La paura o il terrore sono talmente soggettivi che dall'esterno non sono quantificabili. Io posso affermare che avevo paura del parto, non strizza, ma nemmeno terrore. Quando sono arrivata all'ospedale già bella dolorante, non avevo nè paura nè strizza. Ero emozionata e non vedevo l'ora di porre fine a quei 9 mesi che per me sono stati infiniti. Non posso dire che sia stata un'esperienza piacevole, ma temevo peggio. Non mi sono cacata addosso, non mi è venuta la cistite, ho vomitato 2 volte sole, ho perso pochissimo sangue, non ho avuto bisogno dell'epidurale e dopo 3 ore dal mio arrivo in ospedale è uscita mia figlia col minimo sforzo. Stavo talmente bene che mi hanno quasi obbligato a sedermi sulla sedia a rotelle per portarmi in reparto, mi sentivo in colpa a farmi spingere visto che avrei voluto correre!
Se mi avessero proposto un cesareo mi sarebbero venute le convulsioni. Non mi fido delle persone e non riuscirei a fidarmi di un uomo che mi deve aprire la pancia e tirare fuori mio figlio. :freddo
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi

Avatar utente
Antolina80
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 15080
Iscritto il: 9 giu 2010, 17:26

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da Antolina80 » 6 mag 2013, 15:38

bene ha scritto:
Antolina80 ha scritto: gli imput che riceviamo dall'esterno (amici, parenti, televisione...) sono di parte e parziali.
hai ragione, fosse per la tv tutto si ridurrebbe al momento del parto. è certo un momento unico ma come hai detto, la parte tosta arriva dopo.
infatti tutti ti dicono che il parto è agghiacciante, ti sembra di morire, urla sangue e disperazione (ma anche no...)....poi però arriva il tuo frugoletto di gioia e ti si illumina il viso....un catso! :che_dici La combinazione privazione del sonno + ormoni + parenti rompiballe + coliche + allattamento doloroso possono trasformare una persona equilibrata in una nevrotica pazzoide. :nonegiusto
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi

Avatar utente
laura s
Gold~GolGirl®
Gold~GolGirl®
Messaggi: 21134
Iscritto il: 8 dic 2006, 14:46

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da laura s » 6 mag 2013, 17:57

Io avevo decisamente paura del parto (la avrei ancora se dovessi partorire) e del dolore soprattutto, non tocofobia, ma sicuramente tanta strizza. Posso dire che con l'epidurale è più che fattibile, senza (il secondo è stato un naturale assolutamente imprevisto e non voluto) per me è da pazze scatenate ma comunque lo rifarei perchè ne vale la pena. PER ME i mesi dopo al confronto sono una passeggiata di salute. Faticosi sì, ma non c'è paragone col sentire dolore, e poi io adoro i neonati.
Del cesareo avrei molta più paura che del naturale perchè è comunque doloroso lo stesso, dopo e non durante ma male ce n'è, ad esempio i punti e l'intestino gonfio mi farebbero paura, e poi appena nato il bambino bisogna essere al top per stargli dietro (le prime notti post-parto sono state un delirio con entrambi i figli, strillavano e strillavano e strillavano!) e mi scoccerebbe doverli affidare ad altri appena nati.

BENE: non mi sembra male l'anestesista privato! :ok :incrocini :incrocini :incrocini
Io non ti piaccio? Eppure sei sempre a guardare e giudicare tutto ciò che faccio. Sai il dizionario come definisce una persona del genere? FAN

Avatar utente
SuzieQ
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 16025
Iscritto il: 10 feb 2010, 14:50

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da SuzieQ » 6 mag 2013, 22:59

laura s, non avevo mai considerato il fattore intestino gonfio. io soffro tantissimo di questo ( pure stasera :che_dici ) che a volte la pancia mi sembra di una di 7 mesi.
con dei punti... beh scoppierebbero.

potrei accantonare per sempre l'opzione cesareo per un eventuale secondo parto.. :fischia
cosa che cmq ora in un angolino c'è come ultimissima spiaggia, ma il terrore del parto si dovrà attenuare prima o poi.
I'm a Bitch I'm a Lover I'm a child I'm a Mother 2010 & 2015
Just because you're offended, doesn't mean you're right ( R.Gervais)

Avatar utente
Antolina80
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 15080
Iscritto il: 9 giu 2010, 17:26

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da Antolina80 » 7 mag 2013, 8:37

laura s ha scritto:Posso dire che con l'epidurale è più che fattibile, senza (il secondo è stato un naturale assolutamente imprevisto e non voluto) per me è da pazze scatenate ma comunque lo rifarei perchè ne vale la pena.
Non dirlo a Suzie.... :fischia
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi

Avatar utente
ba1976
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9807
Iscritto il: 19 set 2005, 11:14

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da ba1976 » 7 mag 2013, 9:45

SuzieQ ecco, la cosa più fastidiosa è proprio quando l'intestino si rimette a posto... sensazione di gonfiore pazzesco e tanto indolenzimento...

anche lì il fatto dolore cesareo, nel mio caso il secondo cesareo è andato molto bene, venerdi operata domenica a casa lunedi guidavo e andavo a prendere la grande alla materna, senza male sinceramente (gestivo il dolore con la tachipina e solo i primi tre giorni). col primo cesareo invece avevo male a alzarmi da letto ecc, fortuna la mia prima bimba di notte non si svegliava :risatina:

io da cesarizzata per scelta due volte, appoggerò SEMPRE chi sceglie il cesareo, sapendo però che va incontro a un'operazione, che si sta male ecc. anche se secondo i miei canoni sopportabilissimo, ma chiaro che chi vedeva me dopo il cesareo pensava fosse una passeggiata perchè io specie con la seconda ero talmente felice che non sentivo il dolore... e essendomelo cercato di certo non stavo a lamentarmi se il taglio tirava per dire.

tantissimo fa avere assistenza no stop dai parenti per due giorni, finchè non si va a casa per capirci... io avevo marito di giorno e mia mamma di notte, servita e riverita, in pratica mi tenevo solo Stella nel letto a dormire (co-sleeping da subito per scelta), il resto lo facevano gli altri (tanto io le cose le sapevo già fare, cambiar pannolo e dar bibe, è come andare in bicicletta, una volta imparato con la prima si sa fare!)

una ragazza operata con me per bimba podalica, primo cesarereo ma terzo parto, mi ha detto che il naturale a confronto era una passeggiata. Io vedendo le compagne di reparto in preda alle doglie non la pensavo così.. son cnvinta che tantissimo faccia la testa.
Ba e le sue bimbe: Gaia (TC a 41+1 il 2 luglio '06) e Stella (TC a 38+3 il 18 maggio '12)
emiliana e maggiolina 2012

Avatar utente
Antolina80
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 15080
Iscritto il: 9 giu 2010, 17:26

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da Antolina80 » 7 mag 2013, 10:21

ba1976 ha scritto: una ragazza operata con me per bimba podalica, primo cesarereo ma terzo parto, mi ha detto che il naturale a confronto era una passeggiata. Io vedendo le compagne di reparto in preda alle doglie non la pensavo così.. son cnvinta che tantissimo faccia la testa.
Vedere da fuori e viverlo in prima persona è tutto altro. Appena arrivata in stanza mio marito mi ha detto: "vado a casa perchè sono molto stanco ed è stata un'esperienza molto forte..." "Io gli ho chiesto: "PERCHE'?" :risatina:
Poi se parli con me ti dico che ho avuto un parto da manuale, niente epidurale, è stato doloroso sì, ma nulla di tragico. Se parli con Suzie ti darà tutta un'altra versione del suo e ha fatto pure l'epidurale! Non è detto che un parto naturale senza analgesia sia dolorosissimo, uno con epidurale sia abbastanza tranquillo e un cesareo sia una favola...ci sono troppe variabili in gioco.
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi

Avatar utente
chicaluna
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
Messaggi: 10424
Iscritto il: 15 feb 2008, 11:01

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da chicaluna » 7 mag 2013, 10:36

laura s ha scritto: e mi scoccerebbe doverli affidare ad altri appena nati.
scusa ma perchè affidarli agli altri?? io mica le ho mai affidate a nessuno...
Laura nata con TC d'urgenza il 04-10-2000 e "tsunami" Chiara nata con TC il 02-08-08. Desaparecida--> back to the world AGO08

Avatar utente
ba1976
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9807
Iscritto il: 19 set 2005, 11:14

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da ba1976 » 7 mag 2013, 10:55

laura s non li affidi mica, nel mio ospedale c'è rooming in da subito, da appena si torna in camera. poi ovvio i primi cambi li fa il marito (con cesareo ti alzi la mattina dopo) o ostetrica (ti aiutano molto con cesareo). ma non è che non li hai con te i bimbi...
io con Stella il primo cambio l'ho fatto da letto, ma perchè lu non si ricordava mica come si metteva pannolo a una nanerottola urlante :ahaha

e comunque dipende così tanto dalle persone, una ragazza che aveva partorito in fretta e con epidurale ha chiesto portassero via il bimbo per lasciarla dormire (cosa che NON esiste da noi, da noi rooming in e bona se bimbo non ha problemi! infatti se l'è tenuta)

io credo sinceramente che assistente di un parente almeno la prima notte ci dovrebbe essere anche per un naturale, ma da noi la concedono SOLO per cesareo. anche se partorisci alle 10 di sera, marito all'una di notte va via e tu resti da sola con bimbo. boh... la vedo difficoltosa anche con un naturale... certo che a casa devi arrangiarti, che poi anche quello non è vero, marito c'è... non so, secondo me ci vorrebbero un pò di coccole in più anche per le mamme che partoriscono naturalmente... in ogni caso il parto non è una passeggiata, e spesso con naturale sei addirittura più stanco che con cesareo...
Ba e le sue bimbe: Gaia (TC a 41+1 il 2 luglio '06) e Stella (TC a 38+3 il 18 maggio '12)
emiliana e maggiolina 2012

Avatar utente
Antolina80
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 15080
Iscritto il: 9 giu 2010, 17:26

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da Antolina80 » 7 mag 2013, 11:14

ba1976 ha scritto:
io credo sinceramente che assistente di un parente almeno la prima notte ci dovrebbe essere anche per un naturale, ma da noi la concedono SOLO per cesareo. anche se partorisci alle 10 di sera, marito all'una di notte va via e tu resti da sola con bimbo. boh... la vedo difficoltosa anche con un naturale... certo che a casa devi arrangiarti, che poi anche quello non è vero, marito c'è... non so, secondo me ci vorrebbero un pò di coccole in più anche per le mamme che partoriscono naturalmente... in ogni caso il parto non è una passeggiata, e spesso con naturale sei addirittura più stanco che con cesareo...
Mah, per quanto mi riguarda, diciamo che fisicamente anche solo a 2 ore dal parto ero un drago! :risatina: Mettiamo l'emozione di aver messo al mondo sta creatura, l'improvvisa scomparsa dei dolori che avevo avuto per gli ultimi mesi dal parto e la scarica di adrenalina che mi è arrivata subito dopo, mi sentivo in grado di fare qualsiasi cosa. Era come se mi fossi calata un acido! :ahah Ma come tutti i trip poi arriva anche il down. Credo che i mariti dovrebbero tenere la mano alla loro compagna per moooolto tempo anche dopo il parto!
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi

FedericaT
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
Messaggi: 655
Iscritto il: 29 nov 2012, 18:52

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da FedericaT » 7 mag 2013, 12:38

Ragazze, non so che dirvi...non so come classificarmi, so solo che anche se non sono ancora incinta il parto per me è un pensiero ossessivo...e se devo dirla tutta, se non trovo un modo per fare il cesareo (qui non mi fanno scegliere) io allora rinuncio...forse sbaglio perchè mi baso sulle sensazione che ho adesso da non incinta...forse in quei 9 mesi qualcosa cambia...forse....
Ma per ora io non ho dubbi... Non so cosa dirvi, forse l'istinto materno non è in me tanto sviluppato...non credo che avrò problemi ad affidarlo ai nonni...forse perchè so che al massimo potrò sare a casa dal lavoro giusto un paio di settimane...ho bisogno di organizzare anche il parto perchè ho una situazione familiare difficile con marito con tanti problemi di salute e non potrà di certo fare nottate in ospedale con me...
Forse sono una pazza a cercare un figlio...anzi, togliamo il forse...so di essere un pazza...
Uff...sono in crisi...credo che dietro questo pensiero ossessivo ci siano tante altre paure che non riesco a gestire... :argh
Immagine

Avatar utente
Antolina80
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 15080
Iscritto il: 9 giu 2010, 17:26

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da Antolina80 » 7 mag 2013, 14:26

FedericaT, guarda che non ti devi giustificare. Rinunciare ad un figlio per la paura di partorire non ha senso, non nel 2013. Se nel tuo ospedale non ti danno soluzioni prova a vedere altrove. Poi magari col passare del tempo vedrai le cose sotto una luce diversa e la paura ti passerà. Perchè non provi a parlare di questa cosa con la tua ginecologa e insieme trovate delle possibili soluzioni?
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi

Avatar utente
ba1976
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9807
Iscritto il: 19 set 2005, 11:14

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da ba1976 » 7 mag 2013, 15:03

Federica T la soluzione al tuo desiderio di parto senza dolore si trova, tranquilla. su tutto il resto, non puoi decidere a tavolino se davvero sarai contenta di affidarlo ai nonni, ma io per dire ho sempre ripreso a lavorare molto presto (con Stella a 10 giorni dal cesareo, ufficio in casa dei miei ma io lavoro e mia mamma mi tiene Stella) una soluzione si trova.
Anche io causa condizioni economiche son stata un pò pazza a far la seconda... ma rifarei la stessa pazzia mille volte! :sorrisoo
Ba e le sue bimbe: Gaia (TC a 41+1 il 2 luglio '06) e Stella (TC a 38+3 il 18 maggio '12)
emiliana e maggiolina 2012

Avatar utente
chicaluna
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
Messaggi: 10424
Iscritto il: 15 feb 2008, 11:01

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da chicaluna » 7 mag 2013, 15:21

ba1976 ha scritto:laura s non li affidi mica, nel mio ospedale c'è rooming in da subito, da appena si torna in camera. poi ovvio i primi cambi li fa il marito (con cesareo ti alzi la mattina dopo) o ostetrica (ti aiutano molto con cesareo). ma non è che non li hai con te i bimbi...
io con Stella il primo cambio l'ho fatto da letto, ma perchè lu non si ricordava mica come si metteva pannolo a una nanerottola urlante :ahaha

e comunque dipende così tanto dalle persone, una ragazza che aveva partorito in fretta e con epidurale ha chiesto portassero via il bimbo per lasciarla dormire (cosa che NON esiste da noi, da noi rooming in e bona se bimbo non ha problemi! infatti se l'è tenuta)

io credo sinceramente che assistente di un parente almeno la prima notte ci dovrebbe essere anche per un naturale, ma da noi la concedono SOLO per cesareo. anche se partorisci alle 10 di sera, marito all'una di notte va via e tu resti da sola con bimbo. boh... la vedo difficoltosa anche con un naturale... certo che a casa devi arrangiarti, che poi anche quello non è vero, marito c'è... non so, secondo me ci vorrebbero un pò di coccole in più anche per le mamme che partoriscono naturalmente... in ogni caso il parto non è una passeggiata, e spesso con naturale sei addirittura più stanco che con cesareo...
ehm ehm...partorito chiara alle 11.00 di sabato mattina. marito mi fa la notte del sabato notte: lui a dormire sulla poltrona, io a gestire me (flebo da cambiare, ecc) e bambina praticamente da sola(quindi per me da abolire la presenza del marito :ahah che non solo è perfettamente inutile ma pure d'intralcio - in piena notte hanno ricoverato una ragazza in camera con me e fatto cesareo: quando l'hanno dovuta preparare per la sala operatoria e riportata mi è toccato svegliare il bello addormentato per farlo uscire ed ho ripetuto almeno 1000 volte in quella notte: ma vai a casaaaaa) ma mica ho fatto fatica. anche io avevo il rooming in e avevo la culla esattamente accanto al letto: quando chiara piangeva la cambiavo nella culla e poi la prendevo per attaccarla il tutto da seduta nel letto. e non ero gia in piedi (da me con cesareo alla mattina alla sera alzano) perchè non mi si svegliava un piede se no sarei gia stata in piedi abile ed arruolata. laura nata all'1 del mattino mi hanno alzata a mezzogiorno. non ho mai affidato le bambine ad altri...
Laura nata con TC d'urgenza il 04-10-2000 e "tsunami" Chiara nata con TC il 02-08-08. Desaparecida--> back to the world AGO08

saetta
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
Messaggi: 237
Iscritto il: 20 feb 2013, 16:22

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da saetta » 7 mag 2013, 15:31

Io con due gemelli podalici avevo il TC programmato alla 37 settimana. A 33+3 hanno deciso di nascere. TC d'urgenza con tanto di anestesia totale ed io che ringraziavo Dio così mi sarei persa anche la paura di assistere ad un'operazione su di me (qualora avessi fatto il TC programmato).
Sarò fifona, pazza, mamma e donna degenere, ma sono felicissima di aver fatto il TC (anche se, naturalmente, avrei preferito arrivare alla 37 sett. ed evitare la prematurità - subito superata dai miei cuccioli, per fortuna).
Dopo l'operazione io quarantenne cesarizzata in piedi e serena, le altre ragazze, giovani e con parto naturale a letto traumatizzate e in crisi. Difendo la possibilità di scegliere, perchè far soffrire tanto una donna che viene già da 40 settimane di gravidanza (che anche nella migliore delle ipotesi) non sono mai una passeggiata? Come minimo trovare un modo per far soffrire meno anche chi partorisce in maniera naturale.

Avatar utente
ba1976
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9807
Iscritto il: 19 set 2005, 11:14

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da ba1976 » 7 mag 2013, 16:02

chicaluna mica per niente ho voluto mia mamma, mio marito di notte è un impiastro di prima categoria :risatina:
infatti mi son fatta due notti buonissime, mia mamma prendeva nana malefica (già malefica appena nata) appena faceva partire la sirena, le dava il bibe, la riaddormentava e me la ridava.
no non è vero. ho fatto una notte buonissima. La seconda abbiam avuto il terremoto. :freddo
Ba e le sue bimbe: Gaia (TC a 41+1 il 2 luglio '06) e Stella (TC a 38+3 il 18 maggio '12)
emiliana e maggiolina 2012

FedericaT
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
Messaggi: 655
Iscritto il: 29 nov 2012, 18:52

Re: Cesareo per scelta. Parte terza

Messaggio da FedericaT » 7 mag 2013, 16:27

Grazie per le vostre parole di rassicurazione :sorrisoo
Purtroppo nell'ospedale della mia zona sono fissati col parto naturale e per fare il cesareo devo farmi venire qualche idea...credo che mi informerò per la miopia (io talpa operata anni fa)...
Credo che per quanto riguarda il discorso dopo parto che per adesso sia un po'presto per pensare a come organizzarmi....per adesso non so nemmeno se sarò mai incinta :perplesso
Grazie comunque per la comprensione :sorrisoo
Immagine

Rispondi

Torna a “PREPARIAMOCI AL PARTO”