GravidanzaOnLine: il Forum

Prima, durante e dopo la gravidanza

 

cesareo per scelta...parte seconda.

Come prepararsi psicologicamente all'evento? Dubbi, consigli sul parto e qualche informazione per migliorare la degenza in ospedale.
Bloccato
blunotte9
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 2410
Iscritto il: 26 feb 2008, 10:05

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da blunotte9 » 24 ott 2012, 16:35

ishetta ha scritto:blunotte9, ma allora perchè tu non hai partorito a casa da sola? Perchè ti sei rivolta all'ospedale?

Perchè è vero che siamo nati tutti e che tutte le mamme del mondo hanno partorito, ma è vero anche che non è una passeggiata e a volte qualcosa può andar storto. Quindi bellissimo partire dal presupposto che andrà tutto bene, ma forse è importante anche essere consapevoli che qualcosa di negativo può capitare.
esattamente per il motivo che hai detto tu; perchè credo che finchè il parto è fisiologico vada rispettato e ne vadano rispettati i tempi. Ma siccome non sono una pazza invasata so perfettamente che, nonostante tutto, una percentuale di possibilità che qualcosa vada storto esiste e in quel caso IO non me la sento di assumermene la responsabilità. In quel caso benedetto cesareo, benedetto ospedale, benedetti medici.
Io non contesto assolutamente gli interventi medici quando servono, non sono del partito "la natura è perfetta, lasciamo che faccia il suo corso"...io contesto gli interventi quando in una situazione di fisiologia NON servono, anzi alterano lo scorrere naturale delle cose spesso complicandole. Tutto qui.
E ti assicuro che non è che a me partorire non faccia male eh...

Avatar utente
ishetta
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 56257
Iscritto il: 3 apr 2007, 19:01

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da ishetta » 24 ott 2012, 16:36

Ma poi credo che un'ostetrica competente magari la evita la comprovata sofferenza fetale se vede che la situazione è critica e può essere risolta solo con un'episiotomia. Dobbiamo per forza vedere un battito che cala a picco?
Perché la vuoi perché tu puoi riconquistare un sorriso e puoi giocare e puoi gridare perché ti han detto bugie ti han raccontato che l'hanno uccisa che han calpestato la gioia perché la gioia è con te

Avatar utente
ishetta
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 56257
Iscritto il: 3 apr 2007, 19:01

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da ishetta » 24 ott 2012, 16:40

blunotte9, io non sto dicendo che sempre le medicalizzazioni sono necessarie. E' statistico che se ne facciano più del necessario, ma penso che un medico e un'ostetrica debbano anche pensare nel giro di pochissimi istanti in talune situazioni per evitare che una situazione critica diventi qualcosa di troppo.
Se fossi un'ostetrica ti prenderesti sempre la responsabilità di aspettare, vedere come va a finire?
Perchè se per un'episiotomia si rischia di non star sedute, per un ritardo rischi di avere un bambino con grossi problemi.
Perché la vuoi perché tu puoi riconquistare un sorriso e puoi giocare e puoi gridare perché ti han detto bugie ti han raccontato che l'hanno uccisa che han calpestato la gioia perché la gioia è con te

Avatar utente
Antolina80
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
Messaggi: 14739
Iscritto il: 9 giu 2010, 17:26

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da Antolina80 » 24 ott 2012, 16:43

ishetta ha scritto:
Antolina80 ha scritto:ishetta e zzzcontinuo a non capire perchè vi sentite offese.
IO NON MI SENTO MINIMAMENTE OFFESA. :domanda
DICO CHE IL DISCORSO FACCIO UN TC PER NON ROVINARMI LA PATATA E' SICURAMENTE UNA MOTIVAZIONE ESISTENTE PER UN TC ELETTIVO, MA NON LA PREDOMINANTE.
Avevo frainteso l'uso del maiuscolo... :risatina:
Io avevo tirato fuori il discorso "patata rovinata" per includere tutti quei casi dove può esserci a monte una richiesta di una paziente che esige un tc senza averne reali esigenze, vuoi clinche o psicologiche. Visto che è così semplice ottenere da un medico compiacente un certificato per maternità anticipata, chi mi garantisce che tutti i cesarei programmati sono effettivamente necessari? Qua non solo parliamo di soldi pubblici che se ne vanno così, ma parliamo soprattutto della salute nostra e dei nostri figli!
Io non sono assolutamente una sostenitrice del super parto super naturale! Altrimenti avrei partorito a casuccia mia. Io sono arrivata in ospedale con le gambe che mi tremavano e con la paura che ha qualsiasi donna che affronta un parto di quasiasi tipo esso sia. Se non ho chiesto l'epidurale è solo perchè, giuro, me ne sono dimenticata!!! :ahah
Io insisto molto su questa cosa del tc elettivo perchè quando dovevo partorire c'è stato un boom di incidenti/morti collegati a tc. E la frase che ho sentito più spesso in quel periodo era "diffida delle strutture dove si fanno tanti tc".
Io non preferisco il parto vaginale perchè sono frikkettona, ma perchè ritengo che sia il "male minore".
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi

blunotte9
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 2410
Iscritto il: 26 feb 2008, 10:05

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da blunotte9 » 24 ott 2012, 16:43

io credo che il discorso sia un po più ampio...
Il punto è che un ginecologo cui muore un bambino per sf**a, destino o perchè ha temporeggiato un attimo di più si becca una bella denuncia. e la morte di un bambino è la morte di un bambino.
Una donna che subisce un tc non necessario, un'episio non necessaria, una medicalizzazione non necessaria...ci resterà male forse, avrà un pessimo ricordo del parto, ma ha il suo bambino in braccio e, con ogni probabilità si sentirà dire che "l'importante è che stiate entrambi bene, dimentica...".
E di sicuro non denuncia il suddetto ginecologo per un tc non strettamente necesario. Quindi spesso il medico sceglie la strada per lui più sicura.
Forse in senso stretto anche più sicura per la donna e il bambino...ma allora perchè tante donne si sentono cosi ferite da un tc che loro ritengono non necessario?
A volte ci sono ferite non si vedono ma ci sono..

blunotte9
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 2410
Iscritto il: 26 feb 2008, 10:05

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da blunotte9 » 24 ott 2012, 16:46

ishetta ha scritto:blunotte9, io non sto dicendo che sempre le medicalizzazioni sono necessarie. E' statistico che se ne facciano più del necessario, ma penso che un medico e un'ostetrica debbano anche pensare nel giro di pochissimi istanti in talune situazioni per evitare che una situazione critica diventi qualcosa di troppo.
Se fossi un'ostetrica ti prenderesti sempre la responsabilità di aspettare, vedere come va a finire?
Perchè se per un'episiotomia si rischia di non star sedute, per un ritardo rischi di avere un bambino con grossi problemi.
E' il loro mestiere valutare la situazione. Non è mettersi al riparo da possibile cause...

Avatar utente
laura s
Gold~GolGirl®
Gold~GolGirl®
Messaggi: 21134
Iscritto il: 8 dic 2006, 14:46

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da laura s » 24 ott 2012, 16:51

Blunotte io capisco il tuo discorso e secondo me su alcune cose hai ragione (tipo i troppi TC specie nelle cliniche, e certi posti dove fanno di routine l'episiotomia a tutte che non si può sentì), su altre secondo me no (ad es. sul fatto che l'epidurale non sia sicura).
E' difficile anche essere "imparziali" quando nel nostro paese vige una cultura catto-tradizionalista del "partorisci con dolore e non ti lamentare se sei una vera donna" portata avanti in primis proprio dalle ostetriche...
Poi non capisco tanto la polemica sulle induzioni: l'induzione si fa perchè dopo 42+0 aumenta in modo significativo il rischio di morte endouterina del feto, senza poter predire in che casi avverrà, e in che casi no. MORTE: saresti dell'idea di lasciar fare alla natura???
Io non ti piaccio? Eppure sei sempre a guardare e giudicare tutto ciò che faccio. Sai il dizionario come definisce una persona del genere? FAN

Avatar utente
laura s
Gold~GolGirl®
Gold~GolGirl®
Messaggi: 21134
Iscritto il: 8 dic 2006, 14:46

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da laura s » 24 ott 2012, 16:52

blunotte9 ha scritto:io credo che il discorso sia un po più ampio...
Il punto è che un ginecologo cui muore un bambino per sf**a, destino o perchè ha temporeggiato un attimo di più si becca una bella denuncia. e la morte di un bambino è la morte di un bambino.
Una donna che subisce un tc non necessario, un'episio non necessaria, una medicalizzazione non necessaria...ci resterà male forse, avrà un pessimo ricordo del parto, ma ha il suo bambino in braccio e, con ogni probabilità si sentirà dire che "l'importante è che stiate entrambi bene, dimentica...".
E di sicuro non denuncia il suddetto ginecologo per un tc non strettamente necesario. Quindi spesso il medico sceglie la strada per lui più sicura.
Forse in senso stretto anche più sicura per la donna e il bambino...ma allora perchè tante donne si sentono cosi ferite da un tc che loro ritengono non necessario?
A volte ci sono ferite non si vedono ma ci sono..
Se era la cosa più sicura per mamma, bambino e ginecologo, per me più che ferite sono pippe mentali, e se non le sanno superare che crescano.
Io non ti piaccio? Eppure sei sempre a guardare e giudicare tutto ciò che faccio. Sai il dizionario come definisce una persona del genere? FAN

Avatar utente
ishetta
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 56257
Iscritto il: 3 apr 2007, 19:01

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da ishetta » 24 ott 2012, 16:52

Antolina80 ha scritto:
ishetta ha scritto:
Antolina80 ha scritto:ishetta e zzzcontinuo a non capire perchè vi sentite offese.
IO NON MI SENTO MINIMAMENTE OFFESA. :domanda
DICO CHE IL DISCORSO FACCIO UN TC PER NON ROVINARMI LA PATATA E' SICURAMENTE UNA MOTIVAZIONE ESISTENTE PER UN TC ELETTIVO, MA NON LA PREDOMINANTE.
Avevo frainteso l'uso del maiuscolo... :risatina:
Ah no no. Uso un programma che richiede il caps lock quindi a volta mi dimentico di disattivarlo.
Antolina80 ha scritto: Io avevo tirato fuori il discorso "patata rovinata" per includere tutti quei casi dove può esserci a monte una richiesta di una paziente che esige un tc senza averne reali esigenze, vuoi clinche o psicologiche. Visto che è così semplice ottenere da un medico compiacente un certificato per maternità anticipata, chi mi garantisce che tutti i cesarei programmati sono effettivamente necessari?
Ma sai... il discorso fisico è facilmente verificabile.
Il discorso psicologico un po' meno. Come fa un medico a sapere se quella persona fa i capricci o effettivamente non riuscirà a sostenere un parto? E' un limbo.
Antolina80 ha scritto: Io non preferisco il parto vaginale perchè sono frikkettona, ma perchè ritengo che sia il "male minore".
E' statisticamente il male minore, nessun dubbio. Carta canta.
Solo che quando viene fatto può essere una salvezza.

E poi è un diritto della gestante decidere come partorire. Perchè qualcuno che non è nella mia testa deve decidere se è meglio A o B?
Perché la vuoi perché tu puoi riconquistare un sorriso e puoi giocare e puoi gridare perché ti han detto bugie ti han raccontato che l'hanno uccisa che han calpestato la gioia perché la gioia è con te

Avatar utente
ishetta
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 56257
Iscritto il: 3 apr 2007, 19:01

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da ishetta » 24 ott 2012, 16:57

laura s ha scritto:
blunotte9 ha scritto:io credo che il discorso sia un po più ampio...
Il punto è che un ginecologo cui muore un bambino per sf**a, destino o perchè ha temporeggiato un attimo di più si becca una bella denuncia. e la morte di un bambino è la morte di un bambino.
Una donna che subisce un tc non necessario, un'episio non necessaria, una medicalizzazione non necessaria...ci resterà male forse, avrà un pessimo ricordo del parto, ma ha il suo bambino in braccio e, con ogni probabilità si sentirà dire che "l'importante è che stiate entrambi bene, dimentica...".
E di sicuro non denuncia il suddetto ginecologo per un tc non strettamente necesario. Quindi spesso il medico sceglie la strada per lui più sicura.
Forse in senso stretto anche più sicura per la donna e il bambino...ma allora perchè tante donne si sentono cosi ferite da un tc che loro ritengono non necessario?
A volte ci sono ferite non si vedono ma ci sono..
Se era la cosa più sicura per mamma, bambino e ginecologo, per me più che ferite sono pippe mentali, e se non le sanno superare che crescano.
Perchè ci sono donne che hanno ferite del genere dopo un tc?
Perchè la nostra mentalità è che se non sei capace di partorire sei una schifezza.

Vuoi sapere cosa ha detto a me la ferrista quando stava x nascere Edo...
"Oh che peccato un tc x scelta materna"
la mia ginecologa, che quel giorno doveva pure essere in piena sindrome pre mestruale :hi hi hi hi , gli ha risposto "E' un peccato che un bambino non nasca, non che nasca con tc"
Perché la vuoi perché tu puoi riconquistare un sorriso e puoi giocare e puoi gridare perché ti han detto bugie ti han raccontato che l'hanno uccisa che han calpestato la gioia perché la gioia è con te

blunotte9
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 2410
Iscritto il: 26 feb 2008, 10:05

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da blunotte9 » 24 ott 2012, 16:58

laura s ha scritto:Blunotte io capisco il tuo discorso e secondo me su alcune cose hai ragione (tipo i troppi TC specie nelle cliniche, e certi posti dove fanno di routine l'episiotomia a tutte che non si può sentì), su altre secondo me no (ad es. sul fatto che l'epidurale non sia sicura).
E' difficile anche essere "imparziali" quando nel nostro paese vige una cultura catto-tradizionalista del "partorisci con dolore e non ti lamentare se sei una vera donna" portata avanti in primis proprio dalle ostetriche...
Poi non capisco tanto la polemica sulle induzioni: l'induzione si fa perchè dopo 42+0 aumenta in modo significativo il rischio di morte endouterina del feto, senza poter predire in che casi avverrà, e in che casi no. MORTE: saresti dell'idea di lasciar fare alla natura???
quante gravidanze tu hai sentito arrivare a 42+0??????? negli ospedali più "avanti" ti concedono di arrivare a 41+3...e vogliamo parlare delle datazioni da um non tenendo conto dei cicli più lunghi, di ovulazioni tardive...
io non sono una pazza invasata, non sono dell'idea di lasciar fare alla natura, ma nemmeno di forzarla quando non è necessario. A me stanno benissimo i monitoraggi dopo la 40 ma non capisco perchè non arrivare a 42 se tutto va bene. Ci si risparmierebbero un sacco di induzioni con tutto quello che ne consegue.

Avatar utente
ishetta
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 56257
Iscritto il: 3 apr 2007, 19:01

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da ishetta » 24 ott 2012, 16:58

blunotte9 ha scritto:
ishetta ha scritto:blunotte9, io non sto dicendo che sempre le medicalizzazioni sono necessarie. E' statistico che se ne facciano più del necessario, ma penso che un medico e un'ostetrica debbano anche pensare nel giro di pochissimi istanti in talune situazioni per evitare che una situazione critica diventi qualcosa di troppo.
Se fossi un'ostetrica ti prenderesti sempre la responsabilità di aspettare, vedere come va a finire?
Perchè se per un'episiotomia si rischia di non star sedute, per un ritardo rischi di avere un bambino con grossi problemi.
E' il loro mestiere valutare la situazione. Non è mettersi al riparo da possibile cause...
non intendo possibili causa, intendo il ritardo nel rischio di intervento perchè poi quando si sbaglia si parla di malasanità...
e anche una causa non è una passeggiata. Non lavori più.
Perché la vuoi perché tu puoi riconquistare un sorriso e puoi giocare e puoi gridare perché ti han detto bugie ti han raccontato che l'hanno uccisa che han calpestato la gioia perché la gioia è con te

blunotte9
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 2410
Iscritto il: 26 feb 2008, 10:05

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da blunotte9 » 24 ott 2012, 17:00

laura s ha scritto:
blunotte9 ha scritto:io credo che il discorso sia un po più ampio...
Il punto è che un ginecologo cui muore un bambino per sf**a, destino o perchè ha temporeggiato un attimo di più si becca una bella denuncia. e la morte di un bambino è la morte di un bambino.
Una donna che subisce un tc non necessario, un'episio non necessaria, una medicalizzazione non necessaria...ci resterà male forse, avrà un pessimo ricordo del parto, ma ha il suo bambino in braccio e, con ogni probabilità si sentirà dire che "l'importante è che stiate entrambi bene, dimentica...".
E di sicuro non denuncia il suddetto ginecologo per un tc non strettamente necesario. Quindi spesso il medico sceglie la strada per lui più sicura.
Forse in senso stretto anche più sicura per la donna e il bambino...ma allora perchè tante donne si sentono cosi ferite da un tc che loro ritengono non necessario?
A volte ci sono ferite non si vedono ma ci sono..
Se era la cosa più sicura per mamma, bambino e ginecologo, per me più che ferite sono pippe mentali, e se non le sanno superare che crescano.
boh...mi pare che la vogliate fare semplice quando non lo è..è come se io avessi un dito in cancrena, per scrupolo mi amputassero tutta la mano e quando mi mostro dispiaciuta mi dicessero "di che ti lamenti sei viva?"....tutto vero per carità...però boh...

Avatar utente
laura s
Gold~GolGirl®
Gold~GolGirl®
Messaggi: 21134
Iscritto il: 8 dic 2006, 14:46

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da laura s » 24 ott 2012, 17:00

blunotte9 ha scritto:
laura s ha scritto:Blunotte io capisco il tuo discorso e secondo me su alcune cose hai ragione (tipo i troppi TC specie nelle cliniche, e certi posti dove fanno di routine l'episiotomia a tutte che non si può sentì), su altre secondo me no (ad es. sul fatto che l'epidurale non sia sicura).
E' difficile anche essere "imparziali" quando nel nostro paese vige una cultura catto-tradizionalista del "partorisci con dolore e non ti lamentare se sei una vera donna" portata avanti in primis proprio dalle ostetriche...
Poi non capisco tanto la polemica sulle induzioni: l'induzione si fa perchè dopo 42+0 aumenta in modo significativo il rischio di morte endouterina del feto, senza poter predire in che casi avverrà, e in che casi no. MORTE: saresti dell'idea di lasciar fare alla natura???
quante gravidanze tu hai sentito arrivare a 42+0??????? negli ospedali più "avanti" ti concedono di arrivare a 41+3...e vogliamo parlare delle datazioni da um non tenendo conto dei cicli più lunghi, di ovulazioni tardive...
io non sono una pazza invasata, non sono dell'idea di lasciar fare alla natura, ma nemmeno di forzarla quando non è necessario. A me stanno benissimo i monitoraggi dopo la 40 ma non capisco perchè non arrivare a 42 se tutto va bene. Ci si risparmierebbero un sacco di induzioni con tutto quello che ne consegue.
Si induce a 41+3 perchè appunto ci possono essere errori di datazione di 3o4 gg (in più, ma anche in meno) e si è visto che è il giorno in cui conviene farlo (rischi legati all'induzione minori del rischio di attesa).
Se credi sia fatto a caso forse sottovaluti un minimo la professionalità altrui... :urka
Secondo te hanno usato una tombolata per scegliere la data??
Io non ti piaccio? Eppure sei sempre a guardare e giudicare tutto ciò che faccio. Sai il dizionario come definisce una persona del genere? FAN

Avatar utente
ishetta
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 56257
Iscritto il: 3 apr 2007, 19:01

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da ishetta » 24 ott 2012, 17:01

blunotte9 ha scritto:
laura s ha scritto:Blunotte io capisco il tuo discorso e secondo me su alcune cose hai ragione (tipo i troppi TC specie nelle cliniche, e certi posti dove fanno di routine l'episiotomia a tutte che non si può sentì), su altre secondo me no (ad es. sul fatto che l'epidurale non sia sicura).
E' difficile anche essere "imparziali" quando nel nostro paese vige una cultura catto-tradizionalista del "partorisci con dolore e non ti lamentare se sei una vera donna" portata avanti in primis proprio dalle ostetriche...
Poi non capisco tanto la polemica sulle induzioni: l'induzione si fa perchè dopo 42+0 aumenta in modo significativo il rischio di morte endouterina del feto, senza poter predire in che casi avverrà, e in che casi no. MORTE: saresti dell'idea di lasciar fare alla natura???
quante gravidanze tu hai sentito arrivare a 42+0??????? negli ospedali più "avanti" ti concedono di arrivare a 41+3...e vogliamo parlare delle datazioni da um non tenendo conto dei cicli più lunghi, di ovulazioni tardive...
io non sono una pazza invasata, non sono dell'idea di lasciar fare alla natura, ma nemmeno di forzarla quando non è necessario. A me stanno benissimo i monitoraggi dopo la 40 ma non capisco perchè non arrivare a 42 se tutto va bene. Ci si risparmierebbero un sacco di induzioni con tutto quello che ne consegue.
ti dico una cosa?
Nell'ospedale dove sono nati i miei figli, 7000 parti l'anno insomma sanno il fatto loro, da quest'anno l'induzione verrà fatta a 41+0 perchè è stato dimostrato che dopo la 41+0 si innalzi il numero di tc.
Perché la vuoi perché tu puoi riconquistare un sorriso e puoi giocare e puoi gridare perché ti han detto bugie ti han raccontato che l'hanno uccisa che han calpestato la gioia perché la gioia è con te

Avatar utente
ishetta
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 56257
Iscritto il: 3 apr 2007, 19:01

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da ishetta » 24 ott 2012, 17:02

blunotte9 ha scritto:
laura s ha scritto:
blunotte9 ha scritto:io credo che il discorso sia un po più ampio...
Il punto è che un ginecologo cui muore un bambino per sf**a, destino o perchè ha temporeggiato un attimo di più si becca una bella denuncia. e la morte di un bambino è la morte di un bambino.
Una donna che subisce un tc non necessario, un'episio non necessaria, una medicalizzazione non necessaria...ci resterà male forse, avrà un pessimo ricordo del parto, ma ha il suo bambino in braccio e, con ogni probabilità si sentirà dire che "l'importante è che stiate entrambi bene, dimentica...".
E di sicuro non denuncia il suddetto ginecologo per un tc non strettamente necesario. Quindi spesso il medico sceglie la strada per lui più sicura.
Forse in senso stretto anche più sicura per la donna e il bambino...ma allora perchè tante donne si sentono cosi ferite da un tc che loro ritengono non necessario?
A volte ci sono ferite non si vedono ma ci sono..
Se era la cosa più sicura per mamma, bambino e ginecologo, per me più che ferite sono pippe mentali, e se non le sanno superare che crescano.
boh...mi pare che la vogliate fare semplice quando non lo è..è come se io avessi un dito in cancrena, per scrupolo mi amputassero tutta la mano e quando mi mostro dispiaciuta mi dicessero "di che ti lamenti sei viva?"....tutto vero per carità...però boh...
ma qui mica ti tolgono l'utero. Ridimensioniamo. Un'episiotomia guarisce, la cicatrice di un tc si rimargina...
Perché la vuoi perché tu puoi riconquistare un sorriso e puoi giocare e puoi gridare perché ti han detto bugie ti han raccontato che l'hanno uccisa che han calpestato la gioia perché la gioia è con te

blunotte9
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 2410
Iscritto il: 26 feb 2008, 10:05

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da blunotte9 » 24 ott 2012, 17:04

laura s ha scritto:
blunotte9 ha scritto:
laura s ha scritto:Blunotte io capisco il tuo discorso e secondo me su alcune cose hai ragione (tipo i troppi TC specie nelle cliniche, e certi posti dove fanno di routine l'episiotomia a tutte che non si può sentì), su altre secondo me no (ad es. sul fatto che l'epidurale non sia sicura).
E' difficile anche essere "imparziali" quando nel nostro paese vige una cultura catto-tradizionalista del "partorisci con dolore e non ti lamentare se sei una vera donna" portata avanti in primis proprio dalle ostetriche...
Poi non capisco tanto la polemica sulle induzioni: l'induzione si fa perchè dopo 42+0 aumenta in modo significativo il rischio di morte endouterina del feto, senza poter predire in che casi avverrà, e in che casi no. MORTE: saresti dell'idea di lasciar fare alla natura???
quante gravidanze tu hai sentito arrivare a 42+0??????? negli ospedali più "avanti" ti concedono di arrivare a 41+3...e vogliamo parlare delle datazioni da um non tenendo conto dei cicli più lunghi, di ovulazioni tardive...
io non sono una pazza invasata, non sono dell'idea di lasciar fare alla natura, ma nemmeno di forzarla quando non è necessario. A me stanno benissimo i monitoraggi dopo la 40 ma non capisco perchè non arrivare a 42 se tutto va bene. Ci si risparmierebbero un sacco di induzioni con tutto quello che ne consegue.
Si induce a 41+3 perchè appunto ci possono essere errori di datazione di 3o4 gg (in più, ma anche in meno) e si è visto che è il giorno in cui conviene farlo (rischi legati all'induzione minori del rischio di attesa).
Se credi sia fatto a caso forse sottovaluti un minimo la professionalità altrui... :urka
Secondo te hanno usato una tombolata per scegliere la data??
ah non lo so cosa hanno fatto visto che ogni h ha le sue regole..cosi come ogni h ha le sue regole per quanto riguarda i tempi di attesa dopo la rottura delle membrane (chi 12 ore, chi 24 chi addirittura 48)
Io dico: ma cosa costa valutare la situazione caso per caso???!!!!!! se io e mio figlio a 41+3 stiamo benissimo perchè nn possiamo arrivare a 42 visto che la gravidanza è fisiologica fino a 42 settimane?

blunotte9
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 2410
Iscritto il: 26 feb 2008, 10:05

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da blunotte9 » 24 ott 2012, 17:06

ishetta ha scritto:
blunotte9 ha scritto:
laura s ha scritto:
blunotte9 ha scritto:io credo che il discorso sia un po più ampio...
Il punto è che un ginecologo cui muore un bambino per sf**a, destino o perchè ha temporeggiato un attimo di più si becca una bella denuncia. e la morte di un bambino è la morte di un bambino.
Una donna che subisce un tc non necessario, un'episio non necessaria, una medicalizzazione non necessaria...ci resterà male forse, avrà un pessimo ricordo del parto, ma ha il suo bambino in braccio e, con ogni probabilità si sentirà dire che "l'importante è che stiate entrambi bene, dimentica...".
E di sicuro non denuncia il suddetto ginecologo per un tc non strettamente necesario. Quindi spesso il medico sceglie la strada per lui più sicura.
Forse in senso stretto anche più sicura per la donna e il bambino...ma allora perchè tante donne si sentono cosi ferite da un tc che loro ritengono non necessario?
A volte ci sono ferite non si vedono ma ci sono..
Se era la cosa più sicura per mamma, bambino e ginecologo, per me più che ferite sono pippe mentali, e se non le sanno superare che crescano.
boh...mi pare che la vogliate fare semplice quando non lo è..è come se io avessi un dito in cancrena, per scrupolo mi amputassero tutta la mano e quando mi mostro dispiaciuta mi dicessero "di che ti lamenti sei viva?"....tutto vero per carità...però boh...
ma qui mica ti tolgono l'utero. Ridimensioniamo. Un'episiotomia guarisce, la cicatrice di un tc si rimargina...
quella fisica sì...lascia degli strascichi ma si rimargina.
io ripeto non ho subito nè tc nè episiotomie ho avuto dei parti tranquilli per cui non ho traumi sulle spalle...ma se tante tante donne ricordano a distanza di anni quel tc ancora piangendo perchè vogliamo continuare a sottovalutare questa sofferenza???? se poi questa sofferenza era evitabile perchè non fare nulla se nn dire alla donna "di farsi meno pippe mentali?"

Avatar utente
laura s
Gold~GolGirl®
Gold~GolGirl®
Messaggi: 21134
Iscritto il: 8 dic 2006, 14:46

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da laura s » 24 ott 2012, 17:07

blunotte9 ha scritto:
laura s ha scritto:
blunotte9 ha scritto:
laura s ha scritto:Blunotte io capisco il tuo discorso e secondo me su alcune cose hai ragione (tipo i troppi TC specie nelle cliniche, e certi posti dove fanno di routine l'episiotomia a tutte che non si può sentì), su altre secondo me no (ad es. sul fatto che l'epidurale non sia sicura).
E' difficile anche essere "imparziali" quando nel nostro paese vige una cultura catto-tradizionalista del "partorisci con dolore e non ti lamentare se sei una vera donna" portata avanti in primis proprio dalle ostetriche...
Poi non capisco tanto la polemica sulle induzioni: l'induzione si fa perchè dopo 42+0 aumenta in modo significativo il rischio di morte endouterina del feto, senza poter predire in che casi avverrà, e in che casi no. MORTE: saresti dell'idea di lasciar fare alla natura???
quante gravidanze tu hai sentito arrivare a 42+0??????? negli ospedali più "avanti" ti concedono di arrivare a 41+3...e vogliamo parlare delle datazioni da um non tenendo conto dei cicli più lunghi, di ovulazioni tardive...
io non sono una pazza invasata, non sono dell'idea di lasciar fare alla natura, ma nemmeno di forzarla quando non è necessario. A me stanno benissimo i monitoraggi dopo la 40 ma non capisco perchè non arrivare a 42 se tutto va bene. Ci si risparmierebbero un sacco di induzioni con tutto quello che ne consegue.
Si induce a 41+3 perchè appunto ci possono essere errori di datazione di 3o4 gg (in più, ma anche in meno) e si è visto che è il giorno in cui conviene farlo (rischi legati all'induzione minori del rischio di attesa).
Se credi sia fatto a caso forse sottovaluti un minimo la professionalità altrui... :urka
Secondo te hanno usato una tombolata per scegliere la data??
ah non lo so cosa hanno fatto visto che ogni h ha le sue regole..cosi come ogni h ha le sue regole per quanto riguarda i tempi di attesa dopo la rottura delle membrane (chi 12 ore, chi 24 chi addirittura 48)
Io dico: ma cosa costa valutare la situazione caso per caso???!!!!!! se io e mio figlio a 41+3 stiamo benissimo perchè nn possiamo arrivare a 42 visto che la gravidanza è fisiologica fino a 42 settimane?
Ma tu puoi fare quel che vuoi, l'induzione è un consiglio che l'ospedale ti dà, ti assicuro che non ti vengono a prendere a casa sai!
Io non ti piaccio? Eppure sei sempre a guardare e giudicare tutto ciò che faccio. Sai il dizionario come definisce una persona del genere? FAN

Avatar utente
laura s
Gold~GolGirl®
Gold~GolGirl®
Messaggi: 21134
Iscritto il: 8 dic 2006, 14:46

Re: cesareo per scelta...parte seconda.

Messaggio da laura s » 24 ott 2012, 17:08

blunotte9 ha scritto:
ishetta ha scritto:
blunotte9 ha scritto:
laura s ha scritto:
blunotte9 ha scritto:io credo che il discorso sia un po più ampio...
Il punto è che un ginecologo cui muore un bambino per sf**a, destino o perchè ha temporeggiato un attimo di più si becca una bella denuncia. e la morte di un bambino è la morte di un bambino.
Una donna che subisce un tc non necessario, un'episio non necessaria, una medicalizzazione non necessaria...ci resterà male forse, avrà un pessimo ricordo del parto, ma ha il suo bambino in braccio e, con ogni probabilità si sentirà dire che "l'importante è che stiate entrambi bene, dimentica...".
E di sicuro non denuncia il suddetto ginecologo per un tc non strettamente necesario. Quindi spesso il medico sceglie la strada per lui più sicura.
Forse in senso stretto anche più sicura per la donna e il bambino...ma allora perchè tante donne si sentono cosi ferite da un tc che loro ritengono non necessario?
A volte ci sono ferite non si vedono ma ci sono..
Se era la cosa più sicura per mamma, bambino e ginecologo, per me più che ferite sono pippe mentali, e se non le sanno superare che crescano.
boh...mi pare che la vogliate fare semplice quando non lo è..è come se io avessi un dito in cancrena, per scrupolo mi amputassero tutta la mano e quando mi mostro dispiaciuta mi dicessero "di che ti lamenti sei viva?"....tutto vero per carità...però boh...
ma qui mica ti tolgono l'utero. Ridimensioniamo. Un'episiotomia guarisce, la cicatrice di un tc si rimargina...
quella fisica sì...lascia degli strascichi ma si rimargina.
io ripeto non ho subito nè tc nè episiotomie ho avuto dei parti tranquilli per cui non ho traumi sulle spalle...ma se tante tante donne ricordano a distanza di anni quel tc ancora piangendo perchè vogliamo continuare a sottovalutare questa sofferenza???? se poi questa sofferenza era evitabile perchè non fare nulla se nn dire alla donna "di farsi meno pippe mentali?"
Se lo ricordano dopo anni perchè per tutta la vita è stato inculcato loro che era loro dovere partorire per via vaginale, soffrendo come le loro mamme, e che se no sarebbero state dei fallimenti come donne. E sì, sono d'accordo, bisognerebbe fare qualcosa contro questa mentalità retrograda e allucinante..,
Io non ti piaccio? Eppure sei sempre a guardare e giudicare tutto ciò che faccio. Sai il dizionario come definisce una persona del genere? FAN

Bloccato

Torna a “PREPARIAMOCI AL PARTO”