GravidanzaOnLine: il Forum

Prima, durante e dopo la gravidanza

 

L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

E' doloroso e devastante se accade, ma condividere questo momento insieme puo' aiutare tantissimo
Rispondi
Avatar utente
Ilariotta
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 3216
Iscritto il: 20 gen 2012, 10:51

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da Ilariotta » 19 feb 2013, 17:19

novembre78,
in questo forum ho coincidenze con tutte a quanto pare.. prima con papy76, ed ora con te.. quest'ultima una coincidenza un po' piu' amara..
Cmq mi riempi di speranza.. speriamo di avere la tua solita fortuna!! Di quanti mesi sei??
Matteo 27.06.2014
kg. 3.780 per 54 cm.

papy76
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 99
Iscritto il: 30 ott 2012, 10:48

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da papy76 » 19 feb 2013, 20:01

Ciao a tutte....Oggi la psicologa mi ha detto che sono una donna in gamba, il che mi ha rincuorata...vuol dire che tutti i miei strani pensieri non sono poi così strani.... Ilariotta..il destino ci accomuna in varie cose a quanto pare....Ti capisco bene...Se è vero che un compagno più giovane ha tanti vantaggi..è anche vero che a volte ci facciamo tanti problemi che in realtà non dovremmo farci. In fondo ci hanno scelte tra tante sicuramente più giovani, fresche e carine.....Avranno evidentemente trovato in noi qualcosa di speciale..... I nostri sensi di colpa non hanno motivo di esistere.....Quando hanno voluto NOI..sapevano o potevano immaginare come poteva andare...ed ognuno si prende le proprie responsabilità.....Se un giorno andranno via....ci penseremo allora.... Per ora non voglio più farmi carico anche di altri problemi...già IO sono un problema da risolvere..... (oggi sono polemica e con qualche sassolino nella scarpa). Magari domani mi sentirò meno forte ed al pensiero di perderlo andrò nuovamente in panico....Sono piuttosto volubile di questi tempi... Comunque se hai voglia di confrontarti..sfogarti...consigliarmi...puoi scrivere in privato se ti va...Io ci sono.... Un abbraccio (ricorda che non siamo noi le INADEGUATE......Ci hanno scelte.... E' un problema loro.....Noi facciamo del nostro meglio...ma la bacchetta magica non l'abbiamo....)

viviepit
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 82
Iscritto il: 16 gen 2013, 18:36

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da viviepit » 19 feb 2013, 23:18

Cara PAPY, mi associo alla tua psicologa e come me credo tante altre che ti hanno mostrato stima e affetto! Io non ho l'esperienza amorosa tua e di ilariotta, mio marito è più grande di me di 4 anni, ma credo che la possibilità di essere lasciate per una più giovane possa valere sempre e dipende, se accade, dal fatto di non essere più innamorati della persona con cui si sta e basta, non dalla sua età, dal suo aspetto ecc. perchè sappiamo tutte che finchè siamo innamorati nulla può separarci da ciò che amiamo! Così come la paura di essere lasciate per non aver generato un figlio può ugualmente accomunarci. Credo però che gli uomini abbiano davvero un modo diverso e per certi versi "più sano" di vivere la genitorialità, credo che quello di lasciare qualcuno perchè non vuole o non può avere figli possa essere un problema più femminile che maschile. In ogni caso sono problemi che al momento non ci appartengono perciò vanno scacciati, abbiamo bisogno di concentrare le energie su altri aspetti, per ora abbiamo tutto il loro amore ed è questo che conta.
MARGOT83 condivido la tua filosofia.
NOVEMBRE78 anche io ho due aborti alle spalle, maggio 2012 e gennaio 2013 e leggere della tua attuale gravidanza mi ha inevitabilmente messa di buonumore!
Grazie a tutte :bacetto
l'amore, non il tempo, guarisce le ferite (Pit)

Avatar utente
Ilariotta
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 3216
Iscritto il: 20 gen 2012, 10:51

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da Ilariotta » 20 feb 2013, 8:48

Grazie a voi tutte..
il primo passo è capire che non siamo sole, che non siamo colpevoli, che non è vero che quello che ci è successo è perche' dovevamo espiare chissa' quale peccato.. purtroppo "son cose che succedono".. ce l'hanno ripetuto in continuazione.. accettarlo come cosa naturale è tutta un'altra cosa.
Son traumi che si trascinano dietro anche mille altre paure.. ed affrontarle è purtroppo l'unica cosa da fare. Ammiro chi ha la forza di andare da uno psicologo.. putroppo non so se riuscirei.. di natura son piuttosto riservata e timorosa del giudizio altrui.. fino a che non riesco a far pace con me stessa dubito riuscirei ad essere obiettiva e sincera nel parlarne con gli altri.
Spero solo che questo 2013 ci dia un'altra occasione..
:incrocini per tutte :bacetto
Matteo 27.06.2014
kg. 3.780 per 54 cm.

GIULIZOE
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 27
Iscritto il: 5 feb 2013, 18:46

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da GIULIZOE » 20 feb 2013, 11:27

Ciao a tutte ,concordo in pieno con ciò che avete scritto in questi giorni e anche io sono dell'idea che se uno sta bene insieme l'età non centra forse l'unica cosa e che a volte le brutte esperienze possono o rafforzare ancora di più il rapporto oppure rovinarloli dipende dalle diverse reazioni di ognuno di noi.devo dire che per fortuna nonostante con mio marito abbiamo avuto brutti momenti il nostro rapporto e ancora più forte e questo e una di quelle cose che mi fa andare avanti in questo periodo difficile.Cara NOVEMBRE78 ti faccio tantissimi auguri per questa gravidanza :panzuta: ,per fortuna esistono anche belle notizie :Yuppieeee

papy76
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 99
Iscritto il: 30 ott 2012, 10:48

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da papy76 » 20 feb 2013, 18:47

Ciao a tutte....oggi è una giornata nera....Stamattina appena sveglia....ho litigato con "lui".....Ho toccato argomento "mammina"...ed è andato a lavorare senza nemmeno salutare..... Mi sono tolta qualche pelo dalla lingua...Ma cose giuste.....Comunque....cavoli suoi....Oggi sto sull'aggressivo andante...Poco fa però mi è venuta una crisi di pianto....Penso al mio piccolo e mi manca ....Certe volte mi sembra di non riuscire a respirare e mi vengono le palpitazioni(attacco di panico?...non lo so). Sono triste e malinconica....penso a quando dopo aver mangiato qualcosa di saporito il mio Albertino iniziava ad agitarsi muovendosi come una trottolina.... Penso a quando la notte si metteva tutto da un lato e la mattina di buon ora mi dava la sveglia...Penso a quando durante le eco si metteva la mano in bocca ed il piedino in testa ed io guardavo sapendo che avrei dovuto abortire....Penso al cimitero di Nizza ed a tutti i bimbi che sono li..con "lui" ...e chissà...se qualcosa esiste oltre la morte... Penso....tante cose...e penso che mi sono stancata di pensare..... Ho bisogno di serenità...di dolcezza...di amore....Mi sento sola....dentro..nel profondo del cuore....mi sento sola....E mi ritrovo qui...a scrivere di me a persone che non conosco...e non mi conoscono....Che tristezza.... Perdonate il mio sfogo....

GIULIZOE
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 27
Iscritto il: 5 feb 2013, 18:46

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da GIULIZOE » 20 feb 2013, 21:22

Ciao papy76 anche a me ogni tanto vengono questi sintomi di palpitazioni e mancanza d'aria e il mio dottore mi ha detto che sono stati dansia che si accumulano e sfogano cosi,a me hanno dato le gocce da prendere quando ho questi momenti tanto tristi.Spero per te che domani sia una giornata un pò più serena.Ti abbraccio forte e ricorda che sfogarsi fa bene.....quindi se hai bisogno sono quà. :bacio

Avatar utente
Ilariotta
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 3216
Iscritto il: 20 gen 2012, 10:51

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da Ilariotta » 21 feb 2013, 8:57

papy76,
sfogati, sfogati,sfogati.. per il momento non ci sono altri rimedi..
Reprimere è sempre sbagliato.. anche se magari si fa fatica a piangere quando ci sono altre persone..
Il tuo "lui" deve essere piu' comprensivo, perche' sicuramente la tua scenata è stata anche dettata della malinconia, disperazione, chiamala come vuoi, che ti porti dentro..
Buttar fuori il tuo dolore non puo' farti che bene.. e scrivi pure tutto quello che ti passa per la mente.. noi siam qua apposta.. per confrontarci ma anche per comprendere.. :bacetto
Matteo 27.06.2014
kg. 3.780 per 54 cm.

papy76
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 99
Iscritto il: 30 ott 2012, 10:48

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da papy76 » 21 feb 2013, 10:46

Ciao a tutte e grazie x il supporto....Ieri sera quando è tornato dal lavoro, mi ha guardata con dolcezza e mi ha abbracciata forte dicendo che non vuole litigare con me. Che devo stare tranquilla...Poi mi ha presa un pò in giro dicendomi che non devo piangere sola, che devo aspettare che torni lui così può abbracciarmi.... Avevo gli occhi come due zampogne.... Insomma pace fatta... Oggi sono malinconica e svogliata.....comunque meglio di ieri.... x fortuna... Volevo dire ad ilariotta , a proposito di non avere il coraggio di andare dallo psicologo, che è proprio parlare con questa figura che ti aiuta a fare chiarezza nei tuoi pensieri....In realtà le risposte le troviamo da sole, ma loro ci aiutano ad imboccare la strada che noi già intravediamo... :domanda . Un abbraccio a tutte

viviepit
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 82
Iscritto il: 16 gen 2013, 18:36

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da viviepit » 21 feb 2013, 14:32

Care tutte,
credo che provare stati d'animo altalenanti come quelli di PAPY in questi giorni sia un buon segno, vuol dire che in mezzo al dolore stanno finalmente facendo capolino altre sensazioni ed emozioni...dunque l'amore e la dolcezza di cui hai bisogno, dato l'epilogo della tua brutta giornata, li hai, basandoti su di loro potrai di certo trovare anche la serenità. Lo so, è strano pensare di parlare così tanto e in modo così intimo tra perfette sconosciute, ma forse è proprio questo che aiuta, zero barriere, nessuno deve mostrarsi per forza forte o per forza addolorato, ma descrive la sua situazione così com'è e facendolo aiuta altre persone, trovo che questo strumento sia ECCEZIONALE. ILARIOTTA concordo con papy sulla psicologa e mi meraviglio che non ci vadano tutte, nell'opedale dove mi hanno operata me l'hanno caldamente consigliato fin da prima dell'intervento, è un sostegno valido soprattutto perchè parli con persone che hanno visto tanti casi come il nostro. Io oramai ci sto andando più per affrontare il futuro che non il passato, come sapete a mio modo per ora mi sento serena rispetto a quanto è stato, non poteva andare diversamente e non potevamo fare scelta migliore e mio marito, proprio come il compagno di papy, è talmente premuroso e amorevole che riempie i miei vuoti. Ma sento di avere grandi timori per il futuro, e mi chiedo ancora se veramente l'aborto sia un'esperienza sopportabile o meno, nel senso che magari si può fare pace col passato, ma quante paure ed insicurezze ti lascia dentro? Mi chiedo se dovessi avere un altro figlio quando avrò il coraggio di annunciarlo a mio marito, sto già escogitanto strategie per mascherare la cosa il più a lungo possibile a parenti e amici, insomma, una cosa si aggiusta e l'altra si sfascia... :x:
A volte mi rattrista essere arrivata a scrivere qui, ma mi conforta il pensiero di avervi incontrato sul mio cammino.
l'amore, non il tempo, guarisce le ferite (Pit)

Avatar utente
Ilariotta
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 3216
Iscritto il: 20 gen 2012, 10:51

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da Ilariotta » 21 feb 2013, 17:00

Ragazze,
siete voi il mio psicologo :bacetto
hai ragione viviepit, parlarne qui con persone sconosciute che hanno passato le tue esperienze conforta.. forse ci vorra' piu' tempo ma adesso il tempo ha guarito un po' le ferite.. son passati 5 mesi dal secondo aborto e son di nuovo :cuore "al lavoro" :cuore per cui penso di aver lasciato alle spalle il momento piu' difficile..
Il mio dispiacere adesso, non so se fa lo stesso effetto anche a voi, è di aver perso la gioiosa incoscienza della prima volta.. adesso ogni mese è una paura mista ad angoscia ed anche con il mio compagno abbiam perso quell'euforia che anche solo il provarci portava con se'.. come se dentro di noi serpeggiasse un'assurda certezza che andra' male di nuovo.. lo so che se andasse bene tutte queste paure svanirebbere in un nanosecondo.. ma cavolo, quanto è dura far finta di nulla..
Comunque dai bimbe.. mento alto e schiena dritta (diceva mio nonno).. e affrontiamo i nostri momenti bui sapendo che son "fisiologici".. che ci devono essere..anche se sbottiamo per nulla, piangiamo per ancora meno è tutto temporaneo.. Mamma mia come son speranzosa oggi!! :-D
Matteo 27.06.2014
kg. 3.780 per 54 cm.

papy76
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 99
Iscritto il: 30 ott 2012, 10:48

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da papy76 » 21 feb 2013, 18:38

E' vero..siamo un'associazione di mutuo soccorso..... Ilariotta[/b potrebbero esserci novità? Sei riuscita a strapparmi un sorriso di fiducia(X te ovviamente..io sono fuori corsa...)Maledetta vecchiaia...eppure pare sarò feconda x almeno altri 4-5 anni, a detta del gine(anzi si è raccomandato di fare attenzione..xkè pare che i miei ovuli e gli sper...abbiano la calamita)(in 1 anno 3 gravidanze alla veneranda età di 44 anni) E tra le braccia nessun fagottino....che fortunata che sono..... Va beh faccio la sarcastica xkè non voglio piangere .... Ragazze avete letto di quella psicopatica di nome Marina che ci insulta su ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO?...Una totale idiota che non è degna nemmeno di uno sputo.... Le persone così mi fanno fare pensieri cattivi..e non voglio più questo sentimento nel mio cuore..ora che sto cercando di fare pace con il mondo...ma quella cretina mi ha fatto andare il sangue alla testa..... La gente non dovrebbe mai aprire bocca senza avere cognizione di causa.....Anche io sono contraria all'aborto e credo che bisognerebbe fare stare attenti prima di concepire, se non si desidera un figlio..ma nella vita tutto può accadere ed ognuno fa le sue scelte in libertà. Nel nostro caso però si parla di gravi malattie x lo più incompatibili con la vita. e questa stupida si permette di dire che abbiamo commesso un reato.... Sarà anche cosi ed io farò i conti con la mia coscienza....ma il vero reato sarebbe stato mettere al mondo mio figlio.....Porterò io la croce del dolore..ma non avrei mai permesso che la portasse mio figlio...Ma sta sc**a che ne sa di cosa vuol dire tutto questo?????? E' incinta e non vuole fare i controlli (pensate quanto è ignorante....) Non sa che i controlli si fanno x garantire anche assistenza adeguata al bambino in caso di necessita??? Mah....rimango basita dinanzi alla stupidità altrui...
Ilariotta...attendiamo tue notizie ed intanto facciamo il tifo... :cuore

papy76
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 99
Iscritto il: 30 ott 2012, 10:48

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da papy76 » 21 feb 2013, 18:44

Ops..ho sbagliato scritture...sono una somara con queste cose... :martello

GIULIZOE
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 27
Iscritto il: 5 feb 2013, 18:46

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da GIULIZOE » 21 feb 2013, 20:30

Ciao stamattina ho letto i post di quella Marina e di un'altra e sono rimasta senza parole :bigvergognati per quanto la gente sputa sentenze senza sapere le cose e in più fanno anche le prepotenti. faccio gli auguri a quel povero bimbo che dovrà nascere e avere una madre cosi ign.........te.In più pensa di essere migliore di noi poi non fa neanche dei controlli per vedere se suo figlio sta bene .mi sa che è una di quelle che non sa prendersi le sue responsabilità e se succede qualcosa e la prima a scaricare la colpa sugli altri .Ne ho parlato con mio marito di questa e lui mi ha detto che vorrebe vederla se dovessero dirle le stesse cose che hanno detto a noi se farebbe ancora la sapientona sta co......na. Chi lo sa dicono che Dio vede e provvede forse provvederà anche per lei :martello .Ciao ilariotta ti fccio un grosso in bocca al lupo e tifo per te :vaiii: . e se ti va facci avere tue notizie.Vi mando un grosso abbraccio a tutte. :fiore2

Avatar utente
Ilariotta
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 3216
Iscritto il: 20 gen 2012, 10:51

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da Ilariotta » 22 feb 2013, 10:50

Ehi Papy.. guarda che tanto di "primo pelo" non sono eh? :fischia
A settembre ho 40 anni!! E anche io 2 gravidanze in otto mesi..
A parte gli scherzi.. sono rimasta basita dalla violenza (perche' di questo si tratta) con cui alcune donne pretendono di dar giudizi su scelte altrui. Son andate a vedere i post.. e mi sorprende come ancora oggi ci siano 'ste pseudo credenze fuori dal tempo e ignoranti..
Senza considerare la delicatezza con cui si giudica persone che hanno dovuto affrontare la piu' atroce delle scelte.. son allibita!
Matteo 27.06.2014
kg. 3.780 per 54 cm.

viviepit
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 82
Iscritto il: 16 gen 2013, 18:36

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da viviepit » 22 feb 2013, 12:53

Ciao Ragazze!
ILARIOTTA capisco benissimo il dispiacere di aver perso la "gioiosa incoscienza", per questo credo che se dovessi restare di nuovo incinta andrei dalla psicologa per fare quello che chiamano il "Percorso di pancia", perchè l'ultima cosa che vorrei è vivere 9 mesi di ansie e conseguenti nervosismi.
Ho letto ieri i post di MARINA sull'aborto terapeutico e sono rimasta talmente basita che non ho trovato le parole per risponderle. Ma lei pensa di non fare neanche la morfologica? Perchè i nostri guai sono partiti da lì, non c'è stato bisogno di fare chissà quali indagini prenatali...IO SONO SERENA, la nostra scelta è stata la migliore per Nicolas per me e per mio marito e nulla potrà convicermi del contrario, gli sforzi dell'intera umanità devono convergere verso la garanzia di una vita dignitosa per chiunque. E come ci sono migliaia di associazioni dedite a questo per i bambini venuti al mondo è giusto che ce ne siano altrettante che sostengano la possibilità di prevenire una vita difficile. E ripeto, la mia scelta è stata fatta anche per me e Pietro: io non ho la sfera di cristallo, non so fino a quando e in che condizioni vivremo. Mia madre è morta a 50 anni: e se io avessi messo al mondo un figlio così gravemente malato e poi mi fossi ammalata gravemente a mia volta chi se ne sarebbe preso cura? Esistono associazioni che si chiamano "dopo di noi" il cui compito è quello di garantire assistenza alle persone con handicap quando i loro familiari non ci sono più e questa cosa mi mette un'ansia terribile. Ma evidentemente MARINA ha una visione molto limitata della vita, forse lei vive giorno per giorno incurante del futuro. Ma un bambino è il FUTURO.
Non perderò tempo a insultarla, preferisco stringermi a voi che, come me, avete avuto il coraggio di guardare avanti.
l'amore, non il tempo, guarisce le ferite (Pit)

GIULIZOE
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 27
Iscritto il: 5 feb 2013, 18:46

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da GIULIZOE » 22 feb 2013, 17:24

Ciao a tutte oggi la giornata nera è toccata a me.Stamattina con mio marito siamo andati a fare una consulenza genetica quindi abbiamo dovuto dinuovo parlare della sindrome che ha avuto il mio piccolo Thomas . E stata veramente dura e più mi dicono che il caso è da ritenersi isolato e più mi fa male al pensiero che ha dovuto colpire il mio piccolo cosi indifeso.Abbiamo anche affrontato l'argomento sulla possibilità di un'altra gravidanza e vi confesso che la cosa mi spaventa parecchio ,quindi penso che ha ragione viviepit a dire che quello sarebbe il momento migliore per farsi aiutare anche perchè mi è stato detto che con la amiocentesi il problema che c'è stato questa volta non si sarebbe visto quindi si parla dinuovo di una morfologica fatta dalla 19 sett in poi e di conseguenza una gravidanza già avanzata.Mi è venuto persino mal di testa perchè è da stamattina che i pensieri mi assalgono uno dietro l'altro e si accavallano pure. Spero domani di alzarmi con un pò più di energia positiva.Un abbraccio a tutte :bacio

alenny
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
Messaggi: 4026
Iscritto il: 6 nov 2012, 16:57

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da alenny » 22 feb 2013, 17:34

ciao ragazze..
sono andata a leggere i post di Marina..
penso che non ci siano parole..un bel NO COMMENT ci sta proprio bene..
io lavoro con ragazzi con disabilitá gravissive, ma ci puó stare che 20/30 anni fa non ci fossero i mezzi per interpretate certe patologie e poter fare qualcosa..per prima cosa penso che vedere tuo figlio in certe condizioni sia la croce peggiore che una madre possa avere, in piú ci sono tutti i problemi che saltano fuori con l'andare del tempo, il fatto che i genitori invecchiano e non sempre questi figli sono gestibili a casa, e metterli negli istituti è un ulteriore trauma per un genitore..
insomma, ringraziando il cielo oggi, ci sono esami e soluzioni per evitate tutto ció e non vedo come ci si possa permettere di giudicare persone che hanno giá dovuto affrontare un'esperienza terribile..
io fortunatamente non ho dovuto affrontare tutto ciò, ma se dovesse succedere di scoprire che il figlio che porteró in grembo dovesse avere dei seri problemi, di sicuro non porterei avanti la gravidanza, e questo è un punto fermo di cui ho giá parlato col mio compagno.
vivo la sofferenza di altre famiglie ogni giorno, e io non me la sentirei, per noi, ma soprattutto per lui..
detto questo ragazze..vi sono vicina.. :cuore
16/04/2014 : è arrivato Diego, il nostro piccolo grande amore

..prendi la mia mano, prenditi pure tutta la mia vita, perchè non posso fare a meno di innamorarmi di te..

In attesa di convincere papá a bissare..e..trissare :-)

papy76
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 99
Iscritto il: 30 ott 2012, 10:48

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da papy76 » 24 feb 2013, 9:03

Buongiorno a tutte...qui tutti dormono ed approfitto x godere un pò di tranquillità con voi. Ieri giornata un pò triste..di quelle che è meglio se eviti di stare sola in casa....Sono sicuramente più serena rispetto a qualche giorno fa...nel senso che non provo più quell'ansia nel "sentire" vicino il mio Alberto...Ora ho imparato a "visualizzarlo" in quel giardino di Nizza..sotto l'albero dedicato ai bimbi come Lui, tra il verde delle montagna e la pace... Vedo intorno all'albero tante piccole "sfere di luce" che si rincorrono,pullulano, si muovono giocose e felici......E in alto l'abbraccio di Dio....le sua grandi braccia avvolgono quel luogo..e quell'albero.... E' solo così che sono riuscita a calmare la smania di sapere...cercare...trovare.... "Lui " è li....con gli altri bambini e Dio....e certamente sta meglio di come sarebbe stato qui....E' un visione fantasiosa...."pretenziosa"....surreale....ma ne avevo bisogno e voglio credere che sia così......Ho letto un libro "Maria madre dei nostri giorni" di Don Tonino Bello....che mi ha molto aiutata a ritrovare ciò che da tempo avevo perduto..... Non credo a tutte le stupidaggini che predica la Chiesa....credo che esiste qualcuno che ci ha dato dei suggerimenti x poter vivere in pace su questa terra...ed io credo che essere vicini a Dio è solo questo...vivere seguendo "più o meno" i suoi insegnamenti. Se vivi nell'amore..onestà correttezza..allora sei con Dio.....xkè egli è in tutto ciò che di bello facciamo o abbiamo sulla terra....dove c'è "pace" c'è Dio.... Io credo in questo semplice concetto....e mi aiuta..... :cuore
Volevo dire a Giulizoe di non scoraggiarsi....Se tu sai già la sindrome del bambino. non puoi fare delle indagini x sapere se tu o tuo marito siete portatori di quel gene? Con il sistema CGH array potresti scoprire qualcosa in più? Secondo me c'è qualche esame da fare al bambino in anticipo x sapere se è portatore di quel gene. Con la amniocentesi non esce niente , anche io l'avevo fatta e tutto stava bene xkè è una indagine cromosomica e non genetica...Non ti fermare al consulto di un solo genetista....Non so di dove sei..ma se necessario spostati......non ti fermare e non ti arrendere..Fai "prima" tutto il necessario x dare tutte le chance al prossimo bambino... Informati.il più possibile...Mi raccomando e non ti abbattere.....Forza..io faccio il tifo x tutte.....Da qui qualcuna dovrà pur uscire con un fagottino tra le braccia...e che cavolo.... :incrocini . Ragazze continuo a pensare che questo spazio era stato creato dalla redazione x un sondaggio....Credo dovremmo aprire uno spazio dove scambiare i nostri pensieri.... Chi ci pensa?Io sono impedita...
Un abbraccio a tutte ed una domenica tranquilla.....

viviepit
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 82
Iscritto il: 16 gen 2013, 18:36

Re: L’aborto spontaneo: un’esperienza (in)sopportabile?

Messaggio da viviepit » 24 feb 2013, 19:42

GIULIZOE cara, come ti capisco! Ma credimi, purtroppo non c'è modo fino alla fine della gravidanza di sapere come andrà a finire. Conosci il sito di CiaoLapo? Sono mamme che hanno perso i loro bimbi poco prima del parto, per colpa dei cordoni, delle placente invecchiate o perchè i cuoricini hanno smesso di battere SENZA UN PERCHE'! E allora? COsa possiamo fare? Arrendeci, e magari rimpiangerlo per sempre...oppure insistere, continuare ad inseguire questo sogno, sapendo a cosa andiamo incontro, nella certezza che, se dovesse andare bene, la gioia che ne seguirà ci ripagherà di tutte le sofferenze e la paure con cui abbiamo convissuto. Almeno per un po', perchè, sia chiaro, un figlio darà sempre preoccupazioni, no? In questo credo che PAPY potrebbe raccontarcene tante, avendo un bimbo già grandicello!
Non ti arrendere GIULIOZOE, supera la paura, fai il possibile per realizzare questo sogno!
Io questo we ho avuto finalmente il capoaparto e con mio marito non abbiamo avuto bisogno di dirci nulla. Aspettavamo questo momento e siamo pronti e desiderosi di riprovarci.
PAPY i tuoi pensieri su Alberto sono meravigliosi! Certo che sta bene, è felice e gioca nel giardino di Nizza! E tu devi essere altrettanto felice perchè hai un figlio terreno che nelle difficoltà della vita tu potrai sostenere e un figlio celeste che sosterrà te.
Scegliamo insieme un nome per il nuovo topic che poi se volete lo apro io :sorrisoo
Un bacio con ali di angelo a tutte :bacio
l'amore, non il tempo, guarisce le ferite (Pit)

Rispondi

Torna a “QUANDO LA PANCIA NON C'E' PIU'”