GravidanzaOnLine: il Forum

Prima, durante e dopo la gravidanza

 

ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

E' doloroso e devastante se accade, ma condividere questo momento insieme puo' aiutare tantissimo
Rispondi
fammagon
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 77
Iscritto il: 1 apr 2011, 22:20

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da fammagon » 1 apr 2013, 22:43

Che io sappia l'aborto selettivo di un gemello è possibile anche in italia, naturalmente entro le 22 settimane.

Avatar utente
LaMarzia
Original~GolGirl®
Original~GolGirl®
Messaggi: 1082
Iscritto il: 7 set 2008, 21:37

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da LaMarzia » 10 apr 2013, 13:14

Ciao. Non so se ti può essere utile... un'agostina 2011 come me ha fatto un aborto selettivo alla 15ma settimana. Si chiama Mammadichristian, qui il suo intervento.
forum/affrontare-un-aborto-terapeutico- ... l#p5971802
Forget the Dog:BEWARE OF THE KIDS!
Alice 11/05/09 h.11.50 - Stefano 14/08/11 h.14.41 - Francesco 20/02/16 h.01.26
Immagine

Alessandra82
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 1
Iscritto il: 25 ott 2013, 18:23

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da Alessandra82 » 25 ott 2013, 22:52

Ciao a tutti!Sono una ragazza di 30 anni alla 23+1 settimana di gravidanza..
Alla morfologica hanno diagnosticato al mio bimbo una grave lesione cerebrale. .
Così mi sono recata in un altro centro ed ho fatto una seconda morfologica per scrupolo e un po con la speranza che qualcosa fosse miracolosamente cambiato..risultato:il dottore mi ha detto che non c'è niente da fare, il cervello del bambino è irrimediabilmente danneggiato nascerà con grandi handicap psico motori..
Potete immaginare la mia disperazione..
Io e il mio compagno abbiamo deciso per l'interruzione di gravidanza, ma nessun ospedale o clinica italiana accetta di eseguirla a questo periodo avanzato, così dovrò rivolgermi all'estero!
Qualcuno sa consigliarmi qualche ospedale francese per esempio, dove SICURAMENTE effettuano interruzione di gravidanza anche in periodi avanzati? e magari dove qualcuno parla italiano e ti fa capire bene cosa dove e come fare!
Grazie mille!!

papy76
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 99
Iscritto il: 30 ott 2012, 10:48

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da papy76 » 28 ott 2013, 19:58

Alessandra ti ho scritto in privato, nn so se ci sono riuscita. Fammi sapere altrimenti riprovo. Posso darti diverse informazioni. Ti abbraccio

futuratoscana
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 9
Iscritto il: 15 feb 2014, 9:38

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da futuratoscana » 19 feb 2014, 15:59

ciao... ho scritto la nostra esperienza nel post INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA ALL'ESTERO, non vorrei aggiungere altro sulla nostra storia... abbiamo scritto su altri forum ma siamo stati aggrediti, hanno sospeso il nostro post con accuse vergognose... qui c troviamo accolti, siamo felici di poter dare anche noi il nostro aiuto.

in breve vorrei citare tutti i luoghi che abbiamo visitato, sperando di dare delle dritte...
noi siamo TOSCANI. la diagnosi della malformazione è stata fatta dal reparto di Diagnosi Prenatale dell'Ospedale Palagi di Firenze. sono stati tempestosi, competenti e comprensivi... a loro vanno i nostri più grandi ringraziamenti... loro ci hanno indicato la strada da seguire, con affetto e calore.
abbiamo contattato prima Nizza ma la trafila sembrava troppo lunga, allora, con un appuntamento dato appena il giorno dopo la telefonata, siamo andati a Londra per una visita presso The Fetal Medicine Centre (prezzo 150 sterline): un approccio molto formale e scientifico, ma sicuramente di alto livello.
Su loro indicazione, il giorno dopo ci siamo recati per l'iniezione all'Harris Birthiright Centre of Fetal Medicine presso il King's College Hospital (prezzo 400 sterline). Qui crediamo di aver ricevuto un trattamento che non consiglieremmo a nessuno. Sono stati umanamente buoni e comprensivi (le dottoresse avevano le lacrime agli occhi e si scusavano continuamente), ma dal punto di vista pratico sono stati troppo sbrigativi e "insensibili"... questo ci ha traumatizzato per sempre.... non ho mai raccontanto questa storia..... sono stata fata sdraiare su un normale lettino - loro non avevano camici. ho tenuto i miei vestiti che alla fine erano sporchi di sangue... me ne sono accorta al rientro in hotel tanto che li ho voluti buttare... la prima iniezione è stata fatta senza anestesia locale, come una normale amniocentesi... il dolore è stato enorme anche perchè l'ago deve muoversi per trovare il cuoricino.......... il mio compagno osservava ed è svenuto.... l'ecografo nel frattempo ci faceva vedere la pancia, la bimba e l'ago......... la prima iniezione non ha funzionato, io nel frattempo mi contorcevo dal dolore e speravo che finisse al più presto......... senza il mio compagno che si stava riprendendo, me ne hanno fatta un'altra con una puntura di anestesia locale..... a quel punto tutto è stato più indolore, ma chiaramente l'iniezione ha portato il risultato voluto.... la mia bambina era morta..... mi hanno subito asportato del liduido amniotico in eccesso e da lì a due ore ho avuto delle contrazioni così forti da non poter quasi respirare.... dopo, tutto è rientrato nella norma.....
un'esperienza truce e terribile che sconsiglierei a chiunque.... forse noi abbiamo accorciato i tempi e speso il minimo possibile, ma la modalità è stata troppo brutale - pochi giorni fa ho scritto al primario della clinica (che è lo stesso dell'ospedale) per chiedere di tutelare maggiormente i genitori (basterebbe dell'anestesia locale e un telo ad impedire la visuale.....).
abbiamo deciso di rientrare in italia per il parto........ è molto difficile stare ancora dei giorni con tua figlia morta in pancia... anche se ti dà un senso di vicinanza.....
al rientro, ancora una visita al reparto di Diagnosi Prenatale dell'Ospedale Palagi di Firenze, poi il ricovero presso l'Ospedale Santissima Annunziata di Ponte a Niccheri (Firenze). Mi hanno indotto il parto e dopo 2 notti di ricovero ho partorito naturalmente.... ho riportato una forte infezione curata per 10 giorni in ospedale... al rientro a casa ho avuto picchi ipertensivi che ancora oggi curo con una pasticca giornaliera.... il cardiologo dice che ho avuto un'infezione ai reni che mi avrebbe dato queste conseguenze.... forse se avessi partorito subito dopo l'iniezione il mio fisico non ne avrebbe risentito così tanto....
voglio ringraziare TUTTO il personale dell'ospedale che ci ha assisititi, dal ricovero al parto, alla degenza. ci hanno accolti e ascoltati, rispettando ogni nostra decisione. riempiti di abbracci e sguardi compassionevoli... ci hanno guidati nel nostro percorso al di fuori.... indirizzandoci verso l'associazione CIAO LAPO di Prato, che si prende cura di tutti coloro che hanno vissuto un lutto perinatale, e che quotidianamente svolgono attività di ascolto e di formazione (negli ospedali e non).
voglio ringraziare infine una psicologa VOLONTARIA dell'Ospedale Palagi di Firenze che ci è stata indicata dall'ospedale stesso e che ogni 15 giorni ci riceve con affetto e grande professionalità.
siamo stati protagonisti di una storia particolare... sfortunati ad oggi nel nostro percorso di famiglia, ma fortunati nell'aver incontrato delle persone con un cuore grande.
voglio riportare la mia esperienza solo per mettere in guardia i genitori dall'iniezione che, fatta in maniera poco appropriata, può lasciare dei ricordi indelebili....


ecco i CONTATTI concreti che abbiamo avuto a disposizione:

- la diagnosi in Italia è stata fatta dal reparto di Diagnosi Prenatale dell'Ospedale Palagi di Firenze, Viale Michelangiolo 41, tel. 840.003.003

CONTATTI ALL'ESTERO PER ITG

- BELGIO Università Hospital Brugmann
Building Maternitè Fetal Medicine Unit
Place A. Van Ge Huchten 4
1020 Brussels
tel. 0032.24772958/2969

- FRANCIA Ospedale di Nizza - Hospital de l'achet
Route S. Antoine de Ginestriere
BP 79
06202 Nice
Accettazione 0033.492036051 - 0033.492035948
Ambulatorio 0033.492036091
Service Social 0033.492035948
Service de ginecologie obstetrique
FAX 0033.492036580
(abbiamo telefonato e ci hanno detto che accettano le richieste solo dopo l'invio via fax di tutta la documentazione. ogni martedi poi si riuniscono prendendo in esame tutti i casi, ed eventalmente decidono per alcune interruzioni. sono restii a fissare un appuntamento al di fuori di questo iter - il problema è che gli italiani si rivolgono sempre a Nizza per la vicinanza, così loro sono oberati)

- REGNO UNITO Imperial College London & Queen Charlotte's Chelsea Hospital
Hammersmith Campus
Du Cane Rd, London W12 ONN
United Kingdom
tel. 0044.2083833998 - 0044.2083833926
FAX 0044.2075942154
sailesh.kumar@imperial.ac.uk

- REGNO UNITO (dove ci siamo rivolti noi)
PER LA VISITA The Fetal Medicine Centre
137 Harley Street
London, W1G 6BG
tel. 0044.2074860476
FAX 0044.2074860294
enquiries@fetalmedicine.com
PREZZO 150 sterline

PER L'INIEZIONE (il parto lo abbiamo effettuato in Italia - per partorire + il ricolvero il prezzo sarebbe a partire da 3000 sterline)
Harris Birthiright Centre of Fetal Medicine
3rd floor
Golden Jubilee Wing
King's College Hospital
Denmark Hill
London, SE5 9RS
tel. 0044.2032993040
FAX 0044.2077339534
PREZZO 400 sterline

futuratoscana
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 9
Iscritto il: 15 feb 2014, 9:38

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da futuratoscana » 3 mar 2014, 15:13

volevo condividere con voi una piccola soddisfazione... in merito alla mia esperienza a londra, abbiamo deciso di scrivere al primario per spiegare quali sono state le situazioni traumatiche e per dare dei piccoli suggerimenti affinchè la pratica dell'iniezione - seppur dolorosa - sia meno drammatica possibile...
proprio oggi lui ci ha risposto con una lettera dicendo che avrebbe fatto tesoro delle nostre parole e consigli... sono felice :) spero che andrà meglio a tutte le altre mamme!!

stellaottanta
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 1
Iscritto il: 12 giu 2014, 11:43

aiuto!!!

Messaggio da stellaottanta » 12 giu 2014, 12:34

Ciao Buffy, grazie per essere riuscita a raccontare la tua storia, nonostante il dolore. Attraverso la villocentesi hanno diagnosticato un'anomalia genetica a mia figlia: una trisomia 47XXX. Un'anomalia di cui si sa poco e quel poco è davvero terrorizzante!!!Mia figlia potrebbe avere ritardo mentale, anche grave, dato per assodato un QI di venti punti in meno rispetto alla media, ritardo emotivo, scarsa capacità di socializzare, scarsa autostima, poca capacità di leggere tra le righe e poca di contestualizzare un fatto, da adulta è predisposta a crisi epilettiche e crisi depressive: oltre a caratteristiche somatiche, legate a questa anomalia, che sarebbe il meno affrontare. Mia figlia, sia chiaro, può avere tutte queste caratteristiche come solo alcune. Il dubbio mi sta divorando l'anima. Sono combattuta tra l'ottimismo e la disperazione. Ho già due figli, piccoli, e non ho scartato la possibilità di ricorrere all'interruzione di gravidanza, tra sofferenza e dolore, pianti e grandi sensi di colpa. Ora sono alla 15esima settimana. Il problema è che questa anomalia, viste le ricadute sulla vita di una persona, da alcuni genetisti giudicate blande, non rientra tra quelle che possono pregiudicare la salute della madre e nemmeno tra quelle che hanno come conseguenza gravi malformazioni del feto. Cosa faccio? Lo chiedo a te che sei stata tanto forte in occasione così traumatica...

Avatar utente
ely66
Admin
Admin
Messaggi: 58879
Iscritto il: 8 apr 2005, 22:00

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da ely66 » 14 giu 2014, 13:49

credo che stellaottanta stia già male di per sé, le mezze paternali le sentirà in presa diretta suppongo.
io spero solo che riesca ad avere un po' di serenità.
Gaia,il soffio della mia vita è arrivata il 12 agosto 2003 I bambini devono essere felici, non farci felici
Non avere paura di essere solo. Le aquile volano sole, i piccioni volano in gruppo (prov. Lakota)

Avatar utente
laura s
Gold~GolGirl®
Gold~GolGirl®
Messaggi: 21134
Iscritto il: 8 dic 2006, 14:46

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da laura s » 14 giu 2014, 17:32

Però è anche un dato di fatto che la gran parte delle donne XXX non scopriranno mai di essere tali in tutta la loro vita...
Negli stati uniti ogni giorno nascono fra 5 e 10 bambine XXX, un difetto che coinvolge una nuova nata su mille.
E' vero, aumenta il rischio di varie situazioni, e bisogna che stella si documenti molto bene in merito.
E decida con cognizione di causa in base alla sua situazione personale e alle sue convinzioni.
Ma ricordando che un aumento di rischio non corrisponde a certezza matematica che ci siano problemi.
E facendosi fare una consulenza personalizzata da un genetista serio che quantifichi in modo serio e oggettivo, con percentuali e tutto, i rischi.
Io non ti piaccio? Eppure sei sempre a guardare e giudicare tutto ciò che faccio. Sai il dizionario come definisce una persona del genere? FAN

Avatar utente
Paola67
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9023
Iscritto il: 15 apr 2005, 11:45

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da Paola67 » 18 giu 2014, 17:11

Avviso: i post che non contengono informazioni o notizie sull'argomento del topic saranno cancellati d'ufficio dai moderatori senza preavviso.
Non sono assolutamente ammessi commenti, ma solo contributi e notizie utili
°°°o.O ~Paola e Nico ~ Silvano e Giorgia ~O.o°°°

"quando il giusto indica il cielo lo stolto osserva il dito"...

Fabrizio
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 1
Iscritto il: 5 feb 2016, 12:41

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da Fabrizio » 5 feb 2016, 13:43

Una bambina, alla settimana 26 di gravidanza.

Una settima fa circa hanno scoperto l'interruzione della vena aorta dovuta ad una delezione del cromosoma 22.

Qualcuno può aiutare?

In Belgio ci è stato detto che il limite è 12 settimane.

Immagino che dagli ultimi aggiornamenti - sono passati quasi due anni - saranno cambiate delle leggi in materia...

Avatar utente
ely66
Admin
Admin
Messaggi: 58879
Iscritto il: 8 apr 2005, 22:00

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da ely66 » 5 feb 2016, 14:14

vero il topic era fermo da un po'.

prova a leggere nella pagina precedente, il nick è futuratoscana ci sono alcuni riferimenti, anche verso l'inghilterra.

mi spiace moltissimo per la vostra situazione, è un dolore immenso. :coccola
Gaia,il soffio della mia vita è arrivata il 12 agosto 2003 I bambini devono essere felici, non farci felici
Non avere paura di essere solo. Le aquile volano sole, i piccioni volano in gruppo (prov. Lakota)

amormio
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 3
Iscritto il: 21 gen 2016, 8:46

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da amormio » 6 feb 2016, 16:27

Ciao Soleluna
grazie per la tua risposta, speriamo!
e scusa ancora il disturbo... anchio non guardo mai mail, social network e internet in genere
un abbraccio

amormio
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 3
Iscritto il: 21 gen 2016, 8:46

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da amormio » 6 feb 2016, 16:30

Ciao Fabrizio...
mi spiace molto, so cosa state provando, stessa esperienza, cromosoma 22
Io sono stata in Belgio e ho fatto IVG alla 35° settimana.... qualche mese fa
credimi non ci sono limiti per questa sindrome!
un abbraccio forte

amormio
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 3
Iscritto il: 21 gen 2016, 8:46

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da amormio » 6 feb 2016, 16:38

Scusa, sono ancora io,
contatta il Brugmann a Bruxelles,
chiedi direttamente di prendere in carico la vostra richiesta al dottor jacques jani, tramite mail:
jacques.jani@chu-brugmann.be

Io avevo fatto così, risposta celerissima e massima umanità da parte di tutti all'interno dell'ospedale!

coraggio. vi sono vicina

Sarinab
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 4
Iscritto il: 4 mag 2016, 9:49

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da Sarinab » 4 mag 2016, 10:13

Ciao a tutti
Sono Sara ho 25 anni e sono alla prima gravidanza, mi dovrò recare all'estero per aborto terapeutico. Il caso è grave, malformazioni multiple al cervello che purtroppo sono state rilevabili sono nell'eco accrescimento, esclusa causa infettiva sospetta causa genetica. Essendo avanti con la gravidanza mi sono rivolta a vari ospedali a rispondermi sono stati:

Nizza (disponibilità dal 13 al 20 maggio)
Archett2

Sant' Etienne (disponibilità 6 maggio)
Dr Renaud TOURAINE
CHU-Hôpital Nord
Service de Génétique
42055 Saint Etienne cdx2
France

vorrei sapere se li conoscete e cosa mi consigliate, io vista vista l'urgenza mi sto preparando per partire per sant'etienne.

Un abbraccio a tutti quelli che si trovano come me in questa dolorosa situazione.

Avatar utente
MLullaby
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
Messaggi: 302
Iscritto il: 15 set 2015, 11:38

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da MLullaby » 4 mag 2016, 18:15

Sarà non posso aiutarti ma passo a lasciarti un fortissimo abbraccio ! :bacetto
5 ed 8+5 nel ❤

Non può piovere per sempre...
ImmagineImmagine

hezter
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 38
Iscritto il: 10 dic 2015, 11:08

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da hezter » 5 mag 2016, 11:59

grazie mille delle utili informazioni che avete condiviso...spero però che non debbano mai servire :(

gagghino
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 6
Iscritto il: 4 mag 2016, 10:55

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da gagghino » 5 mag 2016, 15:47

hezter ha scritto:grazie mille delle utili informazioni che avete condiviso...spero però che non debbano mai servire :(
buongiorno a tutti purtroppo anche noi siamo alla 26 settimana e hanno riscontrato nel nostro piccolino gravi malformazioni abbiamo contattato ospedale archet di nizza e devono ricontattarci lunedì 9 perchè c'è bisogno del dottore italiano e al momento è in ferie..
abbiamo provato a scrivere anche all'ospedale di grenoble e all'ospedale di bruxelles ma ancora non ci hanno risposto..
domani proviamo ad andare all asl di riferimento per fare un foglio di accettazione per operazioni effetuate all'estero,da capire se e cosa e in che modalità ci possa essere una copertura assicurativa..
grazie per le indicazioni lasciate ci hanno dato un indicazione..
appeno ho novità scrivo..
nel frattempo se qualcuno avesse qualche altra informazione più aggiornata anche sulla copertura sanitaria(da come abbiamo capito sarà un salasso il tutto)vi saremo grati.
grazie

Sarinab
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 4
Iscritto il: 4 mag 2016, 9:49

Re: ABORTO TERAPEUTICO ALL'ESTERO

Messaggio da Sarinab » 8 mag 2016, 11:57

Noi siamo a Sant'Etienne, ci stiamo trovando bene all'ospedale Nord. Il medico di riferimento èmailto:renaud.touraine@chu-st-etienne.fr Venerdì mi hanno fatto un ecografia per verificare la documentazione che abbiamo portato ci hanno spiegato piu approfonditamente la situazione e ci hanno chiesto il consenso per l'interruzione di gravidanza. Domani torneremo in ospedale per prendere i farmaci e il ricovero è martedì e mercoledì, giovedì per loro potremo tornare a casa. Per qualsiasi pagamento mi viene richiesta la tessera sanitaria eurpea. Sono persone molto umane però si capisce che qui è una pratica comune infatti negli stessi giorni hanno oltre me altre due interruzzioni, italiani non ce ne sono ma c'è un interprete che ci sta aiutando molto che si chiama Annie è una dipendente dell'ospedale e lo fa gratuitamente

Rispondi

Torna a “QUANDO LA PANCIA NON C'E' PIU'”