GravidanzaOnLine: il Forum

Prima, durante e dopo la gravidanza

 

Progetto sedia vuota

Scegliere di dare tutto il nostro amore a un bimbo che a volte arriva da lontano. Una scelta coraggiosa e spesso un percorso ad ostacoli
Rispondi
Avatar utente
SteSi
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
Messaggi: 348
Iscritto il: 15 set 2011, 14:47

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da SteSi » 26 set 2017, 15:59

Ah!, dimenticavo... quando abbiamo fatto noi il corso, non erano gli esperti che ci avrebbero seguito a tenerlo, ma alla fine hanno fatto una prima valutazione da mandare agli operatori interessati.
"Beauty is something you see. Love is something you feel" S. Tate

Avatar utente
krogiolina
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7505
Iscritto il: 11 gen 2008, 7:17

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da krogiolina » 27 set 2017, 9:48

Stesi, purtroppo la tua pulce era già nell'orecchio, tant'è che ci hanno informato che durante l'ultimo incontro daranno i numeri di tutti a tutti per rimanere in contatto, ovviamente non siamo obbligati... possiamo rifiutare se vogliamo...
non so se faranno una prima valutazione, in teoria ci avevano detto che non avevano nessun contatto con gli assistenti sociali che ci seguiranno ma boh... lunedì invece ci consegneranno l'attestato di frequenza da consegnare durante le indagini.

riguardo l'avere rapporti protetti e la contemporaneità dei figli come in tutte le cose di questo percorso si guarda sempre all'ipotesi peggiore, magari su 10 casi andati cmq a buon fine ce n'è 1 che invece è qualcosa del genere:

- bambino estremamente difficoltoso, con un passato estremamente difficile, privo di certezze, senza fiducia nell'adulto, abusato e lasciato spesso solo, con un forte senso dell'abbandono che viene adottato magari dall'estero e che quindi arriva in Italia che non conosce la lingua e che ha bisogno di essere seguito costantemente per riprendere il suo ruolo da bambino e... al suo arrivo la mamma anzichè stare con lui sta in ospedale a partorire quel bambino che ha tanto desiderato per cui ha pianto per anni... un neonato in casa assorbe completamente ogni energia e il senso di colpa verso gli altri figli anche se biologici è fortissimo perchè davvero si fa fatica...
allora il bambino (adottato) si sente di nuovo messo in secondo piano e ne combina di ogni per attirare l'attenzione dei suoi nuovi genitori pensando che tanto cmq lui è e rimane solo...
questa cosa mette in difficoltà sia i bambini che i genitori

è per questo singolo potenziale caso che si dice scegli un percorso alla volta, lo inizi, lo porti a termine poi ti puoi anche dedicare ad altro

non è mancanza di fiducia nel singolo individuo nello specifico, è che non si è tutti uguali e per la tutela del bambino adottato devono trattare tutti i potenziali genitori allo stesso modo, magari uno ce la farebbe pure, ma se l'altro invece non ce la fa? e siccome non si può conoscere davvero fino in fondo cosa sarà in grado di fare e non fare una coppia allora ci sono queste restrizioni

è un po' come il cartello nei negozi, per colpa di qualcuno non si fa credito a nessuno...

poi brutalmente è un po' come dire, volevi un figlio, te lo stiamo dando noi, non ti basta? non è sufficiente?
dopo se vuoi il secondo se ne riparla, ma per il momento il primo figlio lo stai già avendo da qui...

così come se rimani incinta non pensi ad intraprendere il percorso adottivo, allo stesso modo se intraprendi il percorso adottivo non dovresti cercare una gravidanza...

questo è il punto di vista di psicologi ed assistenti sociali, così come ce lo hanno spiegato.
poi c'è la componente emotiva e ne sono ben consapevole perchè è quella che fa vedere le cose in un modo oppure in un altro...

io per esempio sono una poliabortiva... ne ho persi più di quanti ne ho fatti, e ho avuto malattie e problemi non da poco durante le gravidanze, e durante/dopo il parto... e da quando ho iniziato il percorso uso precauzioni perchè anche se non resto incinta facilmente non voglio rischiare di rimanere incinta, ho scelto questo percorso e lo voglio portare a termine... ma capisco chi non ha figli che dice per me anche questo percorso è un'incognita, non importa da dove arriva... io voglio un figlio...
...ma allora torniamo al discorso fatto settimana scorsa... il centro sei di nuovo tu genitore, invece soprattutto quando adotti devi allenarti a mettere al centro il bambino anche se non è ancora tuo, quindi lo devi tutelare in ogni modo possibile ed immaginabile, anche se questo schiaccia violentemente il cuore dei futuri genitori.

mi scuso di nuovo se ho scritto qualcosa che possa urtare la sensibilità di qualcuno, non è mia intenzione schiacciare il cuore degli altri, ma scrivo solo della mia esperienza dal punto di vista mio e dal punto di vista che ci mostrano durante il percorso.

Jacopo:
-ieri a tavola racconto che uno dei futuri papà dichiara di non voler raccontare a suo figlio di essere stato adottato finchè è piccolo ma di volerglielo dire da "grande"... Jacopo (9 anni) mi guarda e dice "eh mamma, ma è sbagliato, se poi il figlio gli chiede di vedere le foto di quando è nato o di quando era nella pancia della mamma come facciamo noi, cosa gli fanno vedere?"
giusto, cosa gli fanno vedere? nulla, e gli racconterebbero una bugia... e allora il loro rapporto sarebbe costruito su delle bugie...
♂Jacopo (11.59 del 29.4.2008 - 3,410 kg 52 cm)♂Francesco (19.35 del 4.12.2009 - 3,730 kg 52 cm)♂Riccardo (5.15 del 29.11.2012 - 4kg 51 cm)

Avatar utente
SteSi
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
Messaggi: 348
Iscritto il: 15 set 2011, 14:47

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da SteSi » 27 set 2017, 15:14

Ciao,
anche a noi avevano fatto scambiare gli indirizzi e-mail, invitandoci ad avere un contatto anche dopo il corso ma, dopo qualche primo messaggio di gruppo la conversazione è andata scemando fino ad annullarsi. Eravamo tutti di zone diverse della città e ad oggi non so se le altre coppie abbiano proseguito e concluso il percorso.

Tuo figlio ci è arrivato prima di un uomo adulto: è proprio un bambino perspicace ed intelligente!
Durante il corso gli esperti ci avevano detto che il bambino doveva sapere da subito di essere stato adottato spiegandoci anche i vari metodi di conversazione con lui. Un altra cosa che noi trovavamo ovvia, avendo in famiglia esempi di adozione in cui i bambini hanno sempre saputo la loro storia. Non conosco nessuno che l'abbia detto "da grande".

Per tornare ai rapporti protetti, capisco tutto il discorso e posso anche essere d'accordo su certe cose.
Mi dispiace per la tua storia difficile e dolorosa, e comprendo la tua decisione di usare precauzioni. Ma come tu hai la tua storia, ognuno ha la sua. Certo che il bambino che verrà adottato (o bambini) è la priorità ma, per me, è proprio una questione di principio in questo specifico caso: senza un effettivo bisogno di protezioni. Obbligare una coppia ad usare contraccettivi mi sembra l'ennesima seccatura di questo percorso. Capisco non andare a fare la PMA ma addirittura, ripeto, se si è infertili con pochissime probabilità di restare incinta, essere portati ad avere rapporti protetti non riesco a condividerlo. Se fosse stato così semplice cocepire molti non sarebbero nemmeno lì, oppure anche gli esperti ci vogliono propinare il sempreverde "vai ad adottare che vedrai che resti incinta"? :perplesso L'unica cosa "positiva" dell'infertilità è non doversi preoccupare di pillole, preservativi, spirali ecc. e non va bene neanche quello.
Ma quante cose deve fare una coppia per poter diventare genitore adottivo?
Allora capisco quelle persone che, piuttosto che adottare, scelgono di ricorrere a cure invasive e costose. Ma se nemmeno quelle funzionano? Che frustrazione.
Io, al tempo dell'adozione usavo la pillola (per motivi diversi dall'anticoncezionale) e questo agli esperti andava benissimo. Che poi, piccola parentesi, non so se siano tutti così, ma al nostro corso, gli operatori, tendevano comunque a dare "colpa alla pancia della mamma" adottiva. Qualsiasi fosse stato il problema della coppia avresti dovuto spiegare al bambino che eri andato a prenderlo per il motivo sopracitato. Ecco nemmeno questa cosa l'ho trovata giusta, chiusa parentesi.
Bene che lunedì vi consegnano l'attestato, sarete emozionati! :emozionee Noi lo eravamo molto perché, nonostante sia solo un foglio stampato (il nostro pure un pochino brutto) è la prova che un passo verso un bambino che ti aspetta è stato fatto. :cuore
"Beauty is something you see. Love is something you feel" S. Tate

Avatar utente
krogiolina
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7505
Iscritto il: 11 gen 2008, 7:17

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da krogiolina » 27 set 2017, 16:00

No ma la richiesta di rapporti protetti è fatta solo a chi non ha una diagnosi di infertilità...
♂Jacopo (11.59 del 29.4.2008 - 3,410 kg 52 cm)♂Francesco (19.35 del 4.12.2009 - 3,730 kg 52 cm)♂Riccardo (5.15 del 29.11.2012 - 4kg 51 cm)

Avatar utente
SuzieQ
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 16025
Iscritto il: 10 feb 2010, 14:50

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da SuzieQ » 2 ott 2017, 17:50

Krogiolina I racconti sui bimbi adottati sono più frequenti di quanto si creda. Lavoro in una scuola superiore e di adottati ne abbiamo parecchi. Diciamo che su 10, uno solo max due non avevano problemi di autodistruzione. Gli altri che abbiamo avuto presentavano e presentano problemi grossi. Chi di ritardo cognitivo dovuto a privazione sensoriale nei primi anni, chi invece ricorda perfettamente la vita di prima e non accetta di non vedere più nonne o zie e sorelle.
Sono storie tremende e sono macigni immensi sulle spalle di questi ragazzi.
A volte sono consapevoli della fortuna dell'amore che ricevono ma non basta perché dentro si sentono sempre soli.

È difficilissimo. Soprattutto da adolescenti, quando vomitano rabbia.

Vi vuole moltissima forza. Perché quando si parla con alcuni genitori quella che emerge è una stanchezza tangibile, un non saper più che fare.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk
I'm a Bitch I'm a Lover I'm a child I'm a Mother 2010 & 2015
Just because you're offended, doesn't mean you're right ( R.Gervais)

Avatar utente
krogiolina
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7505
Iscritto il: 11 gen 2008, 7:17

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da krogiolina » 3 ott 2017, 9:31

SuzieQ, ti ringrazio per la tua testimonianza, presterò attenzione a questo aspetto e cercherò di preprararmi al meglio

ieri sera ultimo incontro
quando raccontare la storia al bambino e cosa raccontare della sua storia al bambino?

Quando? subito, indipendentemente dall'età perchè serve a lui saperla e serve a noi per accettarla, (soprattutto in casi di trascorsi difficili) con quale frequenza è un altro paio di maniche...la frequenza ovviamente dipende dalle richieste del bambino

Quanto raccontare della sua storia? gradualmente tutto, cercando di dare un senso a ciò che si racconta e senza lasciare buchi, quindi piuttosto raccontare una storia quasi vera ma non saltare le parti difficili...

eravamo quasi tutti d'accordo su questi punti, la serata è stata particolarmente rilassata, la partecipazione di tutti è stata coinvolgente

la coppia che ce l'aveva con noi ha continuato ad avercela con noi e a restare della sua idea... quanto è vero che tutto è apertura ed interpretazione...

dopo un mese a sentirsi attaccati una "futura mamma" ha detto "mi aspettavo di venire qua e trovare tutte coppie come noi che non possono avere figli, non pensavo invece di trovare tante storie diverse, addirittura una coppia con già 3 figli e questo mi ha reso felice, ha reso questo percorso più ricco perchè abbiamo avuto la possibilità di ascoltare un punto di vista diverso"
l'ho ringraziata e la ringrazierò per sempre, è stata di una gentilezza disarmante

ci hanno consegnato l'attestato di partecipazione, ci hanno offerto dei biscotti ed anche questa parte è terminata, abbiamo finito anche questo passo, ora non ci resta che attendere la telefonata dei servizi sociali
♂Jacopo (11.59 del 29.4.2008 - 3,410 kg 52 cm)♂Francesco (19.35 del 4.12.2009 - 3,730 kg 52 cm)♂Riccardo (5.15 del 29.11.2012 - 4kg 51 cm)

Avatar utente
krogiolina
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7505
Iscritto il: 11 gen 2008, 7:17

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da krogiolina » 12 ott 2017, 11:23

sabato scorso siamo andati a visitare il primo ente..
poco prima di entrare una mia amica mi ha mandato un messaggio:
"entra dentro, goditela, e ascolta con il cuore"
e devo dire che è quello che ho cercato di fare...
sono entrata, ho colto quante più informazioni possibili, e ho aperto il mio cuore... e ho sentito che quello sicuramente non sarebbe stato l'ente giusto per noi, svariati i motivi, non dirò qual è l'ente in questione, non dirò nemmeno quali sono i motivi perchè molto personali e discutibili, ma posso dire che di cuore non ho sentito nè fiducia nè affinità.
sabato ne visiteremo un altro, in attesa di ricevere la telefonata dei servizi sociali per iniziare i colloqui...
♂Jacopo (11.59 del 29.4.2008 - 3,410 kg 52 cm)♂Francesco (19.35 del 4.12.2009 - 3,730 kg 52 cm)♂Riccardo (5.15 del 29.11.2012 - 4kg 51 cm)

Avatar utente
ZiaVale
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9482
Iscritto il: 9 set 2013, 14:42

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da ZiaVale » 12 ott 2017, 13:48

Krogiolina posso chiederti come mai avete già iniziato a cercare l'ente?
Il cuore in pasto ai leoni: Celeste 15.08.2014 - Beatrice 06.08.2018

"guru di pipì e popó, dal pannolino al vasino" (cit.)

Avatar utente
krogiolina
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7505
Iscritto il: 11 gen 2008, 7:17

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da krogiolina » 13 ott 2017, 9:07

su consiglio di un'amica che ha fatto lo stesso percorso
in concomitanza con l'inizio dei colloqui è andata a visitare gli enti, non a cercare, ma solo a farsi un'idea con gli incontri informativi, questo per diversi motivi:
- durante gli incontri informativi spiegano le procedure relative ai paesi in cui operano e questo ti chiarisce abbastanza le idee su quale potrebbe essere il paese giusto per la coppia/famiglia ed essendo una domanda che gli assistenti sociali ti fanno in sede di colloquio è bello poter parlare con la consapevolezza di conoscerne la procedura
- la procedura adottiva è già abbastanza lunga di per sè e quel che si può fare contemporaneamente lo si fa, così facendo avendo già visto alcuni enti adesso, nel caso in cui dovessimo ottenere l'idoneità andremmo quasi sicuramente a colpo sicuro, o quantomeno non dovremmo perdere 2 o anche 3 mesi (o di più se gli incontri non sono previsti in quel periodo) a cercare gli enti interessanti, fare gli incontri informativi ecc ecc...
- ogni incontro formativo o informativo arricchisce in qualche modo la consapevolezza verso il percorso che si sta facendo e sensibilizza l'animo verso l'adozione, entrambe cose necessarie in sede di indagini psicosociali, quindi come dire, tutto fa brodo per essere in sintonia con il significato dell'adozione.
♂Jacopo (11.59 del 29.4.2008 - 3,410 kg 52 cm)♂Francesco (19.35 del 4.12.2009 - 3,730 kg 52 cm)♂Riccardo (5.15 del 29.11.2012 - 4kg 51 cm)

Avatar utente
ZiaVale
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9482
Iscritto il: 9 set 2013, 14:42

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da ZiaVale » 13 ott 2017, 9:22

Ho capito Krogiolina, mi sembra una buona scelta la vostra.
Il cuore in pasto ai leoni: Celeste 15.08.2014 - Beatrice 06.08.2018

"guru di pipì e popó, dal pannolino al vasino" (cit.)

Avatar utente
krogiolina
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7505
Iscritto il: 11 gen 2008, 7:17

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da krogiolina » 13 ott 2017, 9:39

ZiaVale ha scritto:Ho capito Krogiolina, mi sembra una buona scelta la vostra.
Grazie :cuore
♂Jacopo (11.59 del 29.4.2008 - 3,410 kg 52 cm)♂Francesco (19.35 del 4.12.2009 - 3,730 kg 52 cm)♂Riccardo (5.15 del 29.11.2012 - 4kg 51 cm)

Avatar utente
krogiolina
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7505
Iscritto il: 11 gen 2008, 7:17

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da krogiolina » 17 ott 2017, 11:38

sabato scorso altro incontro informativo e :-D :emozionee :cuore ci è piaciuto tantissimo, i discorsi fatti, la procedura che usano, l'umanità che abbiamo percepito a pelle, la chiarezza con cui hanno dichiarato il funzionamento e le varie procedure
ci è piaciuto tantissimo e soprattutto ci hanno fatto scoprire un paese che non avevamo preso in considerazione e che ora ci sogniamo anche di notte
vi svelerò tutto quando sarà un po' più reale
♂Jacopo (11.59 del 29.4.2008 - 3,410 kg 52 cm)♂Francesco (19.35 del 4.12.2009 - 3,730 kg 52 cm)♂Riccardo (5.15 del 29.11.2012 - 4kg 51 cm)

Avatar utente
ZiaVale
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9482
Iscritto il: 9 set 2013, 14:42

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da ZiaVale » 31 ott 2017, 10:53

oggi conoscerò i bimbi dei miei amici che sono arrivati 2 settimane fa, ti ho pensata :sorrisoo
Il cuore in pasto ai leoni: Celeste 15.08.2014 - Beatrice 06.08.2018

"guru di pipì e popó, dal pannolino al vasino" (cit.)

Avatar utente
krogiolina
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7505
Iscritto il: 11 gen 2008, 7:17

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da krogiolina » 2 nov 2017, 9:07

ZiaVale ha scritto:oggi conoscerò i bimbi dei miei amici che sono arrivati 2 settimane fa, ti ho pensata :sorrisoo
:emozionee :emozionee :emozionee com'è andata???

noi abbiamo ricevuto la mail con le date per i colloqui con gli assistenti sociali, inizieremo il 21 novembre, doveva essere alle 12 ma abbiamo chiesto se si può spostare l'orario, non potevamo proprio...
ma ci siamo, iniziamo in novembre e l'ultimo colloquio sarà a gennaio, per un totale di 5 incontri
♂Jacopo (11.59 del 29.4.2008 - 3,410 kg 52 cm)♂Francesco (19.35 del 4.12.2009 - 3,730 kg 52 cm)♂Riccardo (5.15 del 29.11.2012 - 4kg 51 cm)

Avatar utente
ZiaVale
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9482
Iscritto il: 9 set 2013, 14:42

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da ZiaVale » 7 nov 2017, 11:24

è andata molto bene! i bambini sono bravi e sorridenti. è stato un'emozione conoscerli!
l'ostacolo per ora più importante è la lingua. ma penso che presto si risolverà. già il grande (7 anni) capisce gran parte di ciò che gli si dice. credo che di colpo inizierà a parlare quando sarà pronto.
il piccolo farà 2 anni a dicembre quindi è uno stroppoletto combinaguai, ma entrambi sereni.
mi ha colpito quanto sia ordinato il grande, si vede che sono bambini che hanno dovuto imparare a gestirsi un po' da soli. la mamma è un po' presa nel gestire la gelosia del grande verso il piccolo o verso di lei in generale, ma ha detto che già sta migliorando.
Il cuore in pasto ai leoni: Celeste 15.08.2014 - Beatrice 06.08.2018

"guru di pipì e popó, dal pannolino al vasino" (cit.)

Avatar utente
ZiaVale
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9482
Iscritto il: 9 set 2013, 14:42

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da ZiaVale » 7 nov 2017, 11:25

in bocca al lupo per i colloqui, so che sono alle volte molto pesanti.
Il cuore in pasto ai leoni: Celeste 15.08.2014 - Beatrice 06.08.2018

"guru di pipì e popó, dal pannolino al vasino" (cit.)

Avatar utente
krogiolina
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7505
Iscritto il: 11 gen 2008, 7:17

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da krogiolina » 9 nov 2017, 9:38

Che emozione leggere dei bimbi della tua amica :emozione

Grazie x l'in bocca al lupo! Prima data il 22/11 ore 15, ce la faremo!
♂Jacopo (11.59 del 29.4.2008 - 3,410 kg 52 cm)♂Francesco (19.35 del 4.12.2009 - 3,730 kg 52 cm)♂Riccardo (5.15 del 29.11.2012 - 4kg 51 cm)

Avatar utente
krogiolina
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7505
Iscritto il: 11 gen 2008, 7:17

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da krogiolina » 24 nov 2017, 9:29

22 novembre 2017
primo colloquio con l'equipe dei servizi sociali
l'equipe è composta da un'assistente sociale e da una psicologa
e sono fantastiche
gentili, alla mano, ci hanno messo a nostro agio, aperte all'ascolto, sorridenti

ci hanno spiegato gli argomenti dei nostri colloqui ed insieme abbiamo definito le date che però potranno cambiare

abbiamo discusso dei nostri bambini, l'età che hanno e del perchè a loro è stato detto che facciamo questo percorso adottivo

e poi si è passati all'argomento principale "la storia della vita e della famiglia d'origine di mio marito"

un'ora intera a raccontare tra battute e risate la storia della sua vita e in breve anche quella dei suoi genitori (e di suo fratello)

a fine racconto, prima domanda fatta dalla psicologa "qual è stato il periodo più brutto della tua vita?"
e siccome nel racconto del periodo brutto uno dei protagonisti era mio suocero a quel punto la psicologa ha colto la palla al balzo per chiedere "ora, da adulto, come vedi quel papà che non si è comportato come avrebbe dovuto?"

dopo una breve ma incisiva risposta di mio marito abbiamo rivisto le date degli appuntamenti, firmato un paio di fogli sulla privacy ecc ecc e con una stretta di mano e un grande sorriso ci siamo salutati.

prossimo colloquio la mia storia
ultimo "colloquio" il 16 gennaio in cui ci leggeranno la relazione

sono felice, serena, soddisfatta, fiduciosa
♂Jacopo (11.59 del 29.4.2008 - 3,410 kg 52 cm)♂Francesco (19.35 del 4.12.2009 - 3,730 kg 52 cm)♂Riccardo (5.15 del 29.11.2012 - 4kg 51 cm)

Avatar utente
ZiaVale
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 9482
Iscritto il: 9 set 2013, 14:42

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da ZiaVale » 24 nov 2017, 9:44

stavo aspettando il tuo racconto :emozionee
ti dirò che anche la mia amica era soddisfatta dei colloqui perchè mi spiegava che le hanno dato alcuni strumenti di lettura che le sono stati utili per sè stessa. sono felice che anche tu abbia trovato dei professionisti sereni e che l'inizio sia stato dei migliori.
Il cuore in pasto ai leoni: Celeste 15.08.2014 - Beatrice 06.08.2018

"guru di pipì e popó, dal pannolino al vasino" (cit.)

Avatar utente
krogiolina
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7505
Iscritto il: 11 gen 2008, 7:17

Re: Progetto sedia vuota

Messaggio da krogiolina » 24 nov 2017, 9:56

Grazie mille :cuore :emozionee
♂Jacopo (11.59 del 29.4.2008 - 3,410 kg 52 cm)♂Francesco (19.35 del 4.12.2009 - 3,730 kg 52 cm)♂Riccardo (5.15 del 29.11.2012 - 4kg 51 cm)

Rispondi

Torna a “ADOTTARE UN BAMBINO”