GravidanzaOnLine: il Forum

Prima, durante e dopo la gravidanza

 

elementari anticipare o posticipare

Alla scoperta del mondo non ci ferma piu' nessuno! (dai 3 anni in su)
Avatar utente
ci610
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17744
Iscritto il: 20 mag 2005, 10:15

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da ci610 » 4 giu 2016, 12:28

in classe di mio figlio è il contrario, addirittura quest'anno due bambini di marzo 2007, quindi un anno più di mio figlio, hanno preso "non classificato" in condotta
Dodò 13 Aprile 2008 _ Papelina 1 Marzo 2010

Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7101
Iscritto il: 9 nov 2012, 21:07

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da primomaggio » 4 giu 2016, 15:19

Io non ho detto che gli anticipatari siano iperattivi, ho detto che non penso che i maschi siano più lenti (scusate ma io dopo 9 anni e due maschi sono stufa di sentire parlare di presunte doti intellettive superiori delle femmine), ma che le difficoltà che possono (possono, non dico che devono accadere necessariamente) incontrare siano attribuibili a una maggior motilità.
Un bambino di 9 anni non classificato in condotta per me ha problemi diversi.
Ognuno fa le scelte che ritiene, io dico solo che per me valutare l'aspetto intellettivo per capire se un bimbo può anticipare è limitato. E comunque mi riserverei di decidere ben più in là.

Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7101
Iscritto il: 9 nov 2012, 21:07

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da primomaggio » 4 giu 2016, 15:19

Io non ho detto che gli anticipatari siano iperattivi, ho detto che non penso che i maschi siano più lenti (scusate ma io dopo 9 anni e due maschi sono stufa di sentire parlare di presunte doti intellettive superiori delle femmine), ma che le difficoltà che possono (possono, non dico che devono accadere necessariamente) incontrare siano attribuibili a una maggior motilità.
Un bambino di 9 anni non classificato in condotta per me ha problemi diversi.
Ognuno fa le scelte che ritiene, io dico solo che per me valutare l'aspetto intellettivo per capire se un bimbo può anticipare è limitato. E comunque mi riserverei di decidere ben più in là.

Avatar utente
ci610
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17744
Iscritto il: 20 mag 2005, 10:15

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da ci610 » 4 giu 2016, 17:47

si, ma figurati, io ho deciso una settimana prima che iniziasse la scuola, solo allora ho fatto la rinuncia alla materna, fino a quel momento potevo ancora scegliere
però anche dire che i bambini di 5 anni e mezzo non riescono a stare fermi è decisamente superficiale, dipenderà pure dal bambino, da come è stato educato a casa e alla materna e da come sono in grado di gestirlo le maestre delle elementari
l'aspetto intellettivo io non l'ho nemmeno preso in considerazione, mio figlio è arrivato in prima che riconosceva solo la A, che è l'iniziale del suo nome, il resto vuoto siderale
Dodò 13 Aprile 2008 _ Papelina 1 Marzo 2010

Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7101
Iscritto il: 9 nov 2012, 21:07

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da primomaggio » 4 giu 2016, 19:32

Io non penso e non ho detto che tutti i bambini maschi a 5 anni e mezzo sono troppo movimentati per stare fermi a tavolino, rispondevo a quanto ha scritto Lucieale rispetto al fatto che i maschi sarebbero più lenti a livello cognitivo e che fosse in quello da cercare il motivo per cui i maschi potrebbero faticare di più se anticipatari... ed ecco, io penso che non sia lì il problema, il problema - se c'è - presumo si manifesti a livello di star fermi e concentrati (e spesso le due cose van di pari passo). Il discorso intellettivo non è riferito a saper già leggere o scrivere arrivando in prima, ma aver una capacità di apprendere... Poi io non sono insegnante né neurologa e non so come avvengano determinati processi, presumo viste le esperienze di molti bimbi che imparano a leggere precocemente, che quella sia una capacità che se correttamente ed adeguatamente stimolata si sviluppi bene a 5 anni e pure prima. Ma ci deve essere una disponibilità del bambino a lasciarsi guidare a ciò. Io invito semplicemente Lucieale a guardare il bimbo nella sua globalità, anche a livello di maturità relazionale con i pari e con gli adulti... è una scelta del genitore che deve prendesre senza pressioni esterne legate alla formazione delle classi.
Detto questo io non credo anticiperei nemmeno il piccolo perché non vedo l'utilità di farlo, ma il problema non mi si pone nemmeno. Ora il mio problema è farlo entrare in una classe di 28 bambini con una sola insegnante a 2 anni e 8 mesi... ora come ora sarei molto felice di lasciarlo al nido un anno in più.

Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7101
Iscritto il: 9 nov 2012, 21:07

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da primomaggio » 4 giu 2016, 19:33

Io non penso e non ho detto che tutti i bambini maschi a 5 anni e mezzo sono troppo movimentati per stare fermi a tavolino, rispondevo a quanto ha scritto Lucieale rispetto al fatto che i maschi sarebbero più lenti a livello cognitivo e che fosse in quello da cercare il motivo per cui i maschi potrebbero faticare di più se anticipatari... ed ecco, io penso che non sia lì il problema, il problema - se c'è - presumo si manifesti a livello di star fermi e concentrati (e spesso le due cose van di pari passo). Il discorso intellettivo non è riferito a saper già leggere o scrivere arrivando in prima, ma aver una capacità di apprendere... Poi io non sono insegnante né neurologa e non so come avvengano determinati processi, presumo viste le esperienze di molti bimbi che imparano a leggere precocemente, che quella sia una capacità che se correttamente ed adeguatamente stimolata si sviluppi bene a 5 anni e pure prima. Ma ci deve essere una disponibilità del bambino a lasciarsi guidare a ciò. Io invito semplicemente Lucieale a guardare il bimbo nella sua globalità, anche a livello di maturità relazionale con i pari e con gli adulti... è una scelta del genitore che deve prendesre senza pressioni esterne legate alla formazione delle classi.
Detto questo io non credo anticiperei nemmeno il piccolo perché non vedo l'utilità di farlo, ma il problema non mi si pone nemmeno. Ora il mio problema è farlo entrare in una classe di 28 bambini con una sola insegnante a 2 anni e 8 mesi... ora come ora sarei molto felice di lasciarlo al nido un anno in più.

Avatar utente
newbetti
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
Messaggi: 11011
Iscritto il: 10 mar 2009, 11:20

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da newbetti » 5 giu 2016, 11:39

Io sono nata a metá dicembre, e mia madre mi ha sempre spiegato che fino alla terza elementare ho arrancato per stare al livello dei miei compagni di classe (nati tutti nel primo semestre dell'anno.. eravamo pochi, una quindicina).. in prima elementare le avevano consigliato addirittura un supporto per me..
mammukka ho regalato il mio cuore all'uomo che porta la gioia nella mia vita * tato1 13 maggio 2011 alle 12:17 * * tato2 17 novembre 2013 alle 22:46 * * tata3 31 agosto 2016 alle 20:55

Avatar utente
Cippi71
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7454
Iscritto il: 20 mag 2005, 10:22

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da Cippi71 » 8 giu 2016, 9:51

mah !
secondo me su questo argomento si parla troppo per luoghi comuni e per sentito dire
Gollina dal 09/2004 -
M. gennaio 2006... e inaspettatamente ... G. aprile 2013: i miei gioielli !!!

Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7101
Iscritto il: 9 nov 2012, 21:07

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da primomaggio » 8 giu 2016, 15:10

Cippi71, a me pare che si pensi che anticipare è un vantaggio, ma mi pare logico che chi ha scelto di farlo e la cosa è andata a buon fine ne pensi ogni bene. Eppure io ho un bambino di fine dicembre e io la vedo la differenza coi bambini del suo stesso anno nati nella prima metà e cavolo, sono avanti anni luce nel parlare rispetto a lui: con tutto che lui è un bimbo sveglio, è un bambino di 2 anni, non di 3. Ho la mia bella dose di pensieri sui problemi che potranno emergere con l'inserimento alla materna, mi piacerebbe poter scegliere come chi ha i figli nati i primi mesi dell'anno, che ha a facoltà di decidere... ora mi si dica perché chi ha un bimbo nato il 1° gennaio può valutare se il proprio figlio è pronto o meno per un cambiamento e chi ha il figlio nato il 31/12 non può. Quindi se vogliamo dirla tutta, i pregiudizi sono in senso che l'anticipo è buona cosa, il posticipo è per bambini ritardati.

Avatar utente
Dionaea
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38232
Iscritto il: 13 gen 2010, 9:53

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da Dionaea » 8 giu 2016, 15:42

Standing ovation.
Sempre detto che se si offre la.possibilità di anticipare (supponendo.quindi.che alcuni bambini siano pronti prima dell'ingresso "da calendario"), allora bisogna supporre che esistano anche bambini NON pronti, e quindi offrire la possibilità di posticipare per i bambini nati a fine anno.
Sei arrivata per cambiare tutta una vita 2016 e 2019

Avatar utente
Antolina80
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
Messaggi: 14749
Iscritto il: 9 giu 2010, 17:26

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da Antolina80 » 8 giu 2016, 16:51

primomaggio ha scritto:Cippi71, a me pare che si pensi che anticipare è un vantaggio, ma mi pare logico che chi ha scelto di farlo e la cosa è andata a buon fine ne pensi ogni bene. Eppure io ho un bambino di fine dicembre e io la vedo la differenza coi bambini del suo stesso anno nati nella prima metà e cavolo, sono avanti anni luce nel parlare rispetto a lui: con tutto che lui è un bimbo sveglio, è un bambino di 2 anni, non di 3. Ho la mia bella dose di pensieri sui problemi che potranno emergere con l'inserimento alla materna, mi piacerebbe poter scegliere come chi ha i figli nati i primi mesi dell'anno, che ha a facoltà di decidere... ora mi si dica perché chi ha un bimbo nato il 1° gennaio può valutare se il proprio figlio è pronto o meno per un cambiamento e chi ha il figlio nato il 31/12 non può. Quindi se vogliamo dirla tutta, i pregiudizi sono in senso che l'anticipo è buona cosa, il posticipo è per bambini ritardati.
Sta cosa potrei averla scritta io! ... forse l'ho pure scritta....
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi

Avatar utente
ci610
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17744
Iscritto il: 20 mag 2005, 10:15

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da ci610 » 9 giu 2016, 12:24

io non credo che chi anticipa lo fa perché ha i figli geni o crede di averli, credo che lo si faccia per avere un'opportunità
almeno è il motivo per cui l'ho fatto io, è lo stesso motivo che spinge tanti genitori a scriverli a inglese a tre anni, a pianoforte a 4 anni o a fargli fare nuoto anche se non vogliono o non gli piace
è un'opportunità che potranno sfruttare oppure no, dipenderà da loro
parimenti, penso che un bambino che si trovi un po' più indietro, messo in una classe di bambini più "pronti" e spronato e accompagnato nel modo giusto non possa far altro che trovarne giovamento

per quanto riguarda la mia esperienza, io li ho anticipati entrambi perché mio marito è stato fortemente anticipatario all'epoca e non possiamo dire che questo per lui non sia stato un vantaggio
mio figlio non ha avuto nessun problema, anzi è stato da subito uno dei più brillanti e quest'anno le maestre si sono sperticate in lodi
mio figlia ha avuto qualche problema all'inizio, nonostante fosse più grande di quando ha iniziato il fratello, era decisamente meno pronta, era svogliata e lenta, però con l'aiuto della maestre e mio a casa ha superato le difficoltà e ha concluso l'anno allo stesso livello degli altri bambini. Avrei potuto lasciarla alla materna ed eviatrle questo sbattimento? L'anno prossimo sarebbe stato più pronta e avrebbe fatto meno fatica? forse sì o forse no, non sono in grado di dirlo, ma in generale io non sono una madre che pensa di dover evitare lo sbattimento ai figli, gli ho tolto il passeggino a 2 anni, il pannolino a 2 e mezzo, ho iniziato a farli vestire e mangiare da soli molto preso, li mando a nuoto anche se non volevano, li ho iscritti a inglese da due anni, e li ho mandati a scuola a 5 anni e mezzo. Io come madre mi sento in dovere di dargli delle opportunità, ciò non toglie che giochiamo e ci divertiamo lo stesso, che poi per me lo studio è sempre stato un divertimento e vederli che si appassionano alle cose anche se all'inizio non el volevano fare, mi riempie di gioia
Dodò 13 Aprile 2008 _ Papelina 1 Marzo 2010

Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7101
Iscritto il: 9 nov 2012, 21:07

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da primomaggio » 9 giu 2016, 13:48

Premesso che i miei figli a 2 anni pure hanno mollato progressivamente il passeggino senza bisogno che lo decidessi per loro, io sono dell'idea che anche aspettare che un bambino sia pronto per un'esperienza sia dargli una grande opportunità, gli dà modo e spazio di ascoltarsi, capire, intraprendere un cambiamento consapevolmente.
Anche io cerco di costellare la strada dei miei bambini di occasioni di crescita, anche io penso che sia mio compiti stimolarli, anche io penso che come genitori abbiamo il dovere di indirizzarli al progresso e metterli di fronte alle loro responsabilità, ma ho imparato in questi 9 anni anche il valore del guardarLI, ascoltarLI e aspettarLI.... la mia esperienza di mamma mi ha portata finora a concludere che se so aspettare il momento giusto, quando i miei figli dimostrano propensione per un passaggio, il progresso viene raggiunto velocemente, serenamente e definitivamente. Quando invece ho forzato la mano, la cosa è stata di lunghissima risoluzione.
Detto ciò, mi piacerebbe dire per una volta che la scuola non è necessariamente il contesto in cui un bambino manifesta al meglio le proprie potenzialità, quindi non è detto che bambino con ottimi voti, precoce e veloce sia bambino più genio di uno con un andamento scolastico più discontinuo. Anzi a sentire la maestra di mio figlio, la scuola di oggi non si addice temperamenti estrosi, intuitivi e vivaci. Troppo irregimentata nei programmi, nelle scadenze, nei sistemi di valutazione...

Avatar utente
ci610
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17744
Iscritto il: 20 mag 2005, 10:15

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da ci610 » 9 giu 2016, 14:37

ma figurati se io mi sono messa là a forzare la mano, sarei diventata pazza, ho semplicemente invitato, proposto, incoraggiato dei passaggi che sentivo erano nelle loro possibilità
che poi un bambino con ottimi voti non sia genio lo so benissimo, alcuni tra i migliori talenti sono stati bocciati, io stessa ho arrancato per qualche anno scolastico, però se qua stiamo valutando la "prontezza" di un bambino di 5 anni e mezzo alla prima elementare è chiaro che bisogna attenersi ai risultati che tali bambini raggiungono, e in termini di risultati scolastici e in termini di integrazione coi compagni
se poi vogliamo dire che chi va malissimo a scuola o è ribelle con le maestre può diventare un leonardo da vinci, mi trovate d'accordissimo, ma allora parliamone in un altro topic
Dodò 13 Aprile 2008 _ Papelina 1 Marzo 2010

Avatar utente
elegiulia
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
Messaggi: 426
Iscritto il: 3 ago 2013, 13:00

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da elegiulia » 9 giu 2016, 14:52

qualche settimana fa, stavo a casa di mia zia, maestra elementare, e la sentivo parlare con una sua collega di un'altra maestra che aveva avuto un anno un po disastroso perchè nella sua classe aveva otto bambini anticipatari, che nonostante fossero molto intelligenti, facevano fatica a prestare attenzione, perchè più propensi al gioco che a stare seduti ad ascoltare. ho chiesto cosa lei ne pensasse per giulia, che essendo nata ad inizio gennaio poteva essere un anticipataria fra qualche anno, lei mi ha consigliato di farle fare un'anno in più di scuola dell'infanzia piuttosto che metterla già sui banchi di scuola elementare. il gioco è molto impartante alla loro età e anche nel gioco imparano molto. mia figlia nella sua scuola ha fatto inglese e teatro, corsi carini strutturati come occasioni di gioco ma che hanno insegnato tanto. mi penso più propensa a seguire il suo ritmo, piuttosto che darle uno mio, anzi direi che lei già va come un treno da sola che devo adeguarmi io a lei.
MAMMA DI GIULIA 3 GENNAIO 2013

Avatar utente
ci610
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17744
Iscritto il: 20 mag 2005, 10:15

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da ci610 » 9 giu 2016, 15:16

deciderlo a tre anni mi pare alquanto prematuro, sia in una direzione che nell'altra
Dodò 13 Aprile 2008 _ Papelina 1 Marzo 2010

Avatar utente
newbetti
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
Messaggi: 11011
Iscritto il: 10 mar 2009, 11:20

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da newbetti » 9 giu 2016, 18:35

io ci ho pensato, perchè se tato1 fosse nato 14 gg prima potevo farlo anticipare..
cioè, più "vecchio di 14 giorni", a settembre sarebbe potuto entrare a scuola elementare..
lui che oggi legge se scritto in maiuscolo, e scrive quando ha voglia (imparato da solo)..
lui che ha una capacità di attenzione di forse 5 minuti.. ecco.. non lo vedrei proprio a stare a scuola, e non perchè non capirebbe le cose, ma perchè penso che avrebbe ancora bisogno di "giocare"...
poi non so se questi 14 giorni avrebbero potuto cambiare il suo modo di essere...
mammukka ho regalato il mio cuore all'uomo che porta la gioia nella mia vita * tato1 13 maggio 2011 alle 12:17 * * tato2 17 novembre 2013 alle 22:46 * * tata3 31 agosto 2016 alle 20:55

Avatar utente
ci610
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17744
Iscritto il: 20 mag 2005, 10:15

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da ci610 » 9 giu 2016, 18:42

ma no che non sarebbe cambiato il suo modo di essere, sarebbe cambiato solo il tuo modo di pensare, posta davanti a un dubbio reale, avresti dovuto fare le tue valutazioni e le tue scelte
e non ci sono scelte giuste o sbagliate, ci sono solo esperienze diverse, io esperienze positive circa l'anticipo ne ho sentite tante così come ne ho sentite alcune negative, ma siccome ho visto anche tanti bambini di 6 anni e mezzo non essere pronti ad affrontare la scuola, mi domando se sia davvero un problema d'età o se sia comunque una questione caratteriale che si pone a 5 come a 6 anni come a 7.
Dodò 13 Aprile 2008 _ Papelina 1 Marzo 2010

Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7101
Iscritto il: 9 nov 2012, 21:07

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da primomaggio » 9 giu 2016, 19:56

Delle due cose l'una: o i bambini non vanno forzati e gli si propone un cambiamento che si ritiene che possono affrontare, oppure i bambini hanno un dato carattere e non è l'anticipo o meno a fare la differenza.
Io penso che a 5 anni un anno in più faccia differenza, un'enorme differenza... poi le caratteristiche personali quelle sono e quelle rimangono, ma c'è un abisso quando c'è la collaborazione da parte loro e quando loro sono reticenti. Un abisso.

koalamum
New~GolGirl®
New~GolGirl®
Messaggi: 186
Iscritto il: 21 mar 2013, 19:02

Re: elementari anticipare o posticipare

Messaggio da koalamum » 9 giu 2016, 22:25

Sono d'accordo con Primomaggioe Dionea,più sono piccoli e più dei mesi in più o in meno fanno un enorme differenza.Il mio secondogenito ,gravidanza cercata per un anno e rimasta incinta a marzo,l'unico mese in cui non avrei voluto concepire,sarebbe dovuto nascere il 23 dicembre ed io ero preoccupata perchè sarebbe dovuto andare a scuola ''piccolo'' rispetto ai compagni,poi le cose sono andate diversamente,e avendo la SdD ho posticipato l'ingresso alla primaria di un anno.
Lavorando come educatrice di nido so che le competenze di un bimbo nato a gennaio non sono le stesse di chi è nato 11 o 12 mesi dopo,certo dipende molto anche dal carattere ma è indubbio che parecchi mesi di esperienze in più o in meno siano ,quando sono piccoli e fino alla primaria,determinanti.
Poi ognuno valuta rispetto ai suoi figli e a quello che pensa più necessario per loro.

Rispondi

Torna a “PICCOLE CANAGLIE ALLA RISCOSSA”