GravidanzaOnLine: il Forum

Prima, durante e dopo la gravidanza

 

Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Alla scoperta del mondo non ci ferma piu' nessuno! (dai 3 anni in su)
Rispondi
Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7101
Iscritto il: 9 nov 2012, 21:07

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da primomaggio » 6 dic 2014, 9:07

moonrise, il lupo cattivo è il potenziale orco, la favola servirebbe a insegnare ai bambini a diffidare dagli sconosciuti...Questo scriveva Perrault della sua Cappuccetto Rosso
« Da questa storia si impara che i bambini, e specialmente le giovanette carine, cortesi e di buona famiglia, fanno molto male a dare ascolto agli sconosciuti; e non è cosa strana se poi il Lupo ottiene la sua cena. Dico Lupo, perché non tutti i lupi sono della stessa sorta; ce n'è un tipo dall'apparenza encomiabile, che non è rumoroso, né odioso, né arrabbiato, ma mite, servizievole e gentile, che segue le giovani ragazze per strada e fino a casa loro. Guai! a chi non sa che questi lupi gentili sono, fra tali creature, le più pericolose! »
Quindi rendere il lupo (che non è quello che vuole difendere il wwf) meno cattivo rende meno efficace la funzione della favola. I bambini hanno bisogno di vedere simboleggiato il male, perché chi più chi meno ne ha esperienza, hanno bisogno di parlarne, di strumenti per capire come comportarsi... Certo, il lupo fa paura, infatti, in un'altra fiaba, come Il lupo e i sette capretti, per esempio, il mio bambino più grande dimostrava molto interesse ad appurare che il lupo fosse stato proprio sconfitto, finito in fondo al fiume.
Sempre la cugina maestra di asilo mi raccontava come quando raccontava questa fiaba i bimbi non fossero affatto sconvolti dall'idea che si aprisse la pancia al lupo, ricordandomi che i bimbi nascono dalla pancia... questo dentro e e fuori dei capretti li turba meno di quanto noi si possa credere.

Quello che a me lascia perplessa degli sceneggiati per adulti di ora è che il confine tra bene e male non è così netto, il che è poi vero, solo che i bambini - secondo la mia personale esperienza di mamma - hanno bisogno di una dicotomia netta, quindi per me alcune cose sono del tutto inadatte a loro.
Questo per cercare di non parlare del singolo caso di Elezanga, che si è sentita sotto un fuoco di attacchi, ma per riflettere sul perché ci sono cose che sono pensate per i bambini e cose che non lo sono.
Poi ci sono bimbi più suggestionabili e bimbi meno, mio figlio maggiore sebbene gli si dica che certe cose sono finzioni, ne è ugualmente spaventato. Come ho detto in un altro topic, a dimistrazione di quanto detto poco su, lui con Monsters & co. si è spaventato perché i personaggi protagonisti saranno pur simpatici, ma di lavoro spaventano i bambini e lui sta cosa non l'ha digerita molto facilmente.

Ely66, non credo ci sia nulla di male ad analizzare i sottotesti delle favole o dei film o di quel che si legge, si vede... Ora c'è una gran quantità di sceneggiati su morti, cadaveri, assassini, squadre omicidi, ecc. Evidentemente è un argomento che attira tutti, evidentemente si ha bisogno di sublimare determinate cose, che c'è di sbagliato a volerne approfondire i motivi? A leggersi gli studi a proposito? Io sono una caghetta, probabilmente, e certe cose non le guardo manco per sogno, però essendo anche una persona che tende a razionalizzare molto, trovo in alternativa utile approfondire certe tematiche in modo teorico, forse sublimo così?

Avatar utente
ci610
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17744
Iscritto il: 20 mag 2005, 10:15

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da ci610 » 6 dic 2014, 9:15

mi spiace ma io farei attenzione, nemmeno io l'ho mai visto, ma se è vietato ai minori di 14 anni farei molta attenzione
se un bambino di questa età dovessere fare a scuola un disegno che raffiguri scene simili le maestre si allarmerebbero e ci sarebbero i presupposti per una chiamata ai servizi sociali
quindi cerchiamo di essere seri e pensare alle cose a lungo termine, forse elezanga non ci ha pensato, ma noi che abbiamo un po' di esperienza in più abbiamo il dovere di farglielo presente
Dodò 13 Aprile 2008 _ Papelina 1 Marzo 2010

Avatar utente
ci610
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17744
Iscritto il: 20 mag 2005, 10:15

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da ci610 » 6 dic 2014, 9:18

e sia chiaro, io non edulcoro nulla, mai fatto, ora i miei figli sono abbastanza grandi e vedono documentari sugli animali in cui ci sono anche delle scene violente, tipo i leoni che attaccano e mangiano, ma c'è differenza perchè sono scene reali, perchè hanno un età in cui hanno già metabolizzato che il leone è un predatore e soprattutto non c'è nessun bollino rosso
ho la passione dei polizieschi con sparatorie e morti ammazzatti in maniera violenta, ma rigorosamente dopo che loro sono andati a letto
Dodò 13 Aprile 2008 _ Papelina 1 Marzo 2010

Avatar utente
hamilton
Gold~GolGirl®
Gold~GolGirl®
Messaggi: 22482
Iscritto il: 25 gen 2009, 16:58

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da hamilton » 6 dic 2014, 10:42

moonrise ha scritto:
al minuti 5,46 il tizio spacca la testa ad un altro con un mitragliatore. dopo 3 colpi di sfracellamento, non c'è traccia di sangue o materia cerebrale sul calcio del fucile e toh, dopo un attimo lo imbraccia, lindo e pinto. ridicolo.
Quindi a un bambino di due anni che assiste casualmente alla scena basta dire ste due frasi e bon, siamo sicuri che abbia capito come funziona.
Bah.
:caduta_sedia:
Fantastica questa!!
Eh si.
Se la sceneggiatura fa schifo e in un atto il fucile torna lindo, allora si, un bambino di 2 anni può guardarlo senza problemi.
Ossignore.
Ringrazio sempre il cielo e la chitarra

Avatar utente
ely66
Admin
Admin
Messaggi: 58741
Iscritto il: 8 apr 2005, 22:00

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da ely66 » 6 dic 2014, 11:32

moonrise ha scritto:
al minuti 5,46 il tizio spacca la testa ad un altro con un mitragliatore. dopo 3 colpi di sfracellamento, non c'è traccia di sangue o materia cerebrale sul calcio del fucile e toh, dopo un attimo lo imbraccia, lindo e pinto. ridicolo.
Quindi a un bambino di due anni che assiste casualmente alla scena basta dire ste due frasi e bon, siamo sicuri che abbia capito come funziona.
Bah.
ho forse scritto "bambino" da qualche parte?
no così, giusto per capire che cosa leggete.

per il resto, le favole sono sempre state raccontate ai bambini e chissà perchè psicologi e npi non hanno mai detto di edulcorare nulla.
tenere i bambini sotto una campana di vetro per sentirsi "sicure di avere il controllo" li rende soltanto degli insicuri (a proposito degli studi che toh, leggo pure io) e si vede benissimo guardandosi attorno, bambini che s'atteggiano copiando dagli adulti, pensandosi grandi. in realtà sono solo delle copie malriuscite e maleducate (nella maggior parte dei casi) dei genitori
Gaia,il soffio della mia vita è arrivata il 12 agosto 2003 I bambini devono essere felici, non farci felici
Non avere paura di essere solo. Le aquile volano sole, i piccioni volano in gruppo (prov. Lakota)

Avatar utente
Topillo
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
Messaggi: 103881
Iscritto il: 26 giu 2007, 15:11

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da Topillo » 6 dic 2014, 18:11

Io le fiabe non le edulcoro perchè so che servono a esorcizzare le paure e a renderle "gestibili". Però le seleziono e le spiego, e le racconto quando penso che le mie bambine abbiano gli strumenti per capirle e affrontarle.
Adesso ci sono tantissime cose che si possono leggere e raccontare, non c'è bisogno di partire con Biancaneve (ad esempio) a due anni.
E non per tenere le mie bambine sotto la campana di vetro, ma perchè ogni frutto ha la sua stagione. Non si studia latino in prima elementare, per lo stesso principio.

Inoltre, io credo che una fiaba letta a un bambino sia più gestibile e "somministrabile" che un cartone animato o un telefilm. Leggendo, si ha modo di rallentare, di studiare le reazioni, di capire se quanto letto genera perplessità o potrebbe suscitare paure o emozioni contrastanti. E si ha tempo di fermarsi, rassicurare, spiegare. E si può dare un'intonazione scherzosa, o enfatizzare... un'immagine veloce arriva, segna (forse) e se ne va, senza dar modo di mediarla o spiegarla, o addomesticarla, se è il caso.

Io ho capito benissimo che qui non si parla di sventate che piazzano i bambini di due anni davanti alla TV senza nemmeno rendersi conto che cosa passa il convento. Posso anche capire che alcuni toni abbiano dato fastidio. Però secondo me invitare alla riflessione sull'opportunità che certe immagini (urla, atmosfere, reazioni, ecc) vengano in qualche modo recepite da un bambino, è giusto.
Ovviamente ci sono bambini più o meno sensibili (le mie bambine avrebbero incubi nel vedere certe immagini), ma la leggerezza con cui si pensa che "non ci sia niente di male" mi lascia perplessa.
Chiarisco, io non credo che il bambino farà incubi o disegni spaventosi o che si metterà a mordere i compagni di scuola, ma sono comunque immagini violente, trattate anche con superficialità in un certo senso, che, secondo me, danno un'idea molto sbagliata e raffazzonata di approcciarsi al mondo. Non è normale considerare la violenza "divertente". Non è normale che l'agitazione sia considerata "normale".

Ci lamentiamo della violenza di certi videogiochi, dei pestaggi tra giovanissimi, ecc ecc ecc, ma se la violenza, la crudezza, sono considerate "finte", "normali" e addirittura "divertenti" fin da piccolissimi, non ci possiamo stupire se poi più avanti si constata una perdita di valori che fa paura. E non sto parlando del singolo caso, perchè io non so assolutamente il resto dei fondamenti dell'educazione di questo bambino, però liquidare la cosa come "innocua", no, io non me la sento.

Se si è fortunati è innocua. Se non si è fortunati, se non è spaventosa e "ansiogena", potrebbe come minimo essere fonte di superficialità futura. Non voglio parlare di altre possibilità perchè non voglio assolutamente pensare che ci sia questo rischio. Il poco che conosco di questa mamma non è preoccupante in questo senso, ecco perchè mi stupisce che trovi innocuo anche solo intravedere simili scene.

Non bisogna nascondere il male ai nostri figli, ma nemmeno proporglielo come normale. Non si insegna a non avere paura del fuoco appiccando un incendio e buttandoci i figli.
E soprattutto NON a due anni.

Io lo so che sono esagerata, che penso troppo e che probabilmente mi faccio troppe paranoie, ma a due anni i bambini devono scoprire solo cose belle e interessanti, non la "normalità" del male.

Inoltre, non ho capito come preservare i figli da immagini inutilmente crude e violente ne faccia degli insicuri che scimmiottano i grandi. Anzi, i bambini messi di fronte a comportamenti da adulti, secondo me, scimmiottano. Tipo tutte quelle povere bambine che fanno le scimmie come Violetta e compagnia cantante.

Ma questo vale anche per altre cose, non solo per le scene cruente alle TV. I bambini assorbono come spugne tutto quello che vivono.
Avec des "si" on mettrait Paris dans une bouteille

Avatar utente
SuzieQ
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 16025
Iscritto il: 10 feb 2010, 14:50

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da SuzieQ » 6 dic 2014, 18:40

grazie per questo bel post topillo.
I'm a Bitch I'm a Lover I'm a child I'm a Mother 2010 & 2015
Just because you're offended, doesn't mean you're right ( R.Gervais)

crichettina
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
Messaggi: 413
Iscritto il: 20 mar 2014, 14:23

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da crichettina » 6 dic 2014, 19:03

Quoto in toto topillo.
Comunque parto dal presupposto che noi mamme cerchiamo di fare il meglio per i nostri bimbi ma non siamo infallibili.
Ad esempio io forse ho esagerato a proteggere il mio primo bimbo, che ora ha 7 anni.
Fino a 3 anni e mezzo non ha mai visto né Tv, né cartoni in dvd. Solo tanti libri, e ben selezionati, e giocattoli educativi, principalmente in legno, etc.
Bene, al primo anno di scuola materna è stato un dramma: quando guardavano, nei pomeriggi di pioggia, il DVD di Biancaneve o di Pinocchio lui correva a nascondersi in un angolo.
Al che ho rivisto la mia impostazione, che in effetti ora a posteriori giudico essere stata troppo rigida, e ho introdotto tutti i DVD di Walt Disney. Che il secondo figlio ha iniziato a vedere a circa 2 anni.
Devo constatare che procedo per prove ed errori.
E nel mio caso GOL serve anche a farmi ragionare ed a farmi capire che forse sto sbagliando.

crichettina
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
Messaggi: 413
Iscritto il: 20 mar 2014, 14:23

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da crichettina » 6 dic 2014, 19:18

Mi è venuta in mente un' altra cosa che risale a diversi anni fa, ve la racconto perché fa sorridere e allo stesso tempo è emblematica.
Mia cugina è sempre stata iperprotettiva e molto rigida nell'educare suo figlio.
All'epoca il bimbo era alle elementari e non poteva assolutamente guardare la tv, non poteva fare questo, non poteva fare quello. Il bimbo a casa studiava alcune materie con la mamma (insegnante), altre con il papà, altre ancora con la nonna (ex insegnante). In quarta elementare, credo, a scuola scrisse un tema dal titolo "La rana tatuata". Questa la trama: una piccola rana era molto triste perché non poteva mai fare nulla che le piacesse. Poi all'improvviso i suoi genitori morirono e la piccola rana, finalmente libera, si tatuò l'intero corpo. :risatina:
La maestra chiamò subito mia cugina, che dal giorno successivo introdusse un'ora di TV al giorno oltre ad altre piccole concessioni. :risatina: :risatina:

Avatar utente
ely66
Admin
Admin
Messaggi: 58741
Iscritto il: 8 apr 2005, 22:00

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da ely66 » 6 dic 2014, 20:55

invitare alla riflessione sull'opportunità che certe immagini
la parola magica è INVITARE. nessuno deve ergersi a giudice o comuque il tono "ma ti sembra il caso" con "effettivamente" giusto per sottolineare.. beh a me ha urtato il sistema empatico e pure qualcos'altro.
preservare i figli da immagini inutilmente crude e violente ne faccia degli insicuri che scimmiottano i grandi.
magari insicuri non è la parola esatta. viziati prepotenti va meglio?
Anzi, i bambini messi di fronte a comportamenti da adulti, secondo me, scimmiottano. Tipo tutte quelle povere bambine che fanno le scimmie come Violetta e compagnia cantante.
questo è comunque SEMPRE colpa dei genitori, che incitano a copiare e sculettare e via andare..

e per finire quoto l'ultimo di cricchettina. il troppo stroppia da entrambi i lati, troppa violenza fa male, troppa severità anche.
ma a me è salita la carogna per i toni da santa inquisizione, specie per gente che magari elezanga la conosce (tralascio altri commenti che si qualificano da soli).
Gaia,il soffio della mia vita è arrivata il 12 agosto 2003 I bambini devono essere felici, non farci felici
Non avere paura di essere solo. Le aquile volano sole, i piccioni volano in gruppo (prov. Lakota)

Avatar utente
ELEZANGA
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17707
Iscritto il: 28 giu 2011, 18:09

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da ELEZANGA » 7 dic 2014, 6:29

La cosa che non mi è piaciuta e che mi ha dato molto fastidio è che sembra che io proponga a mio figlio sempre e solo certe immagini quando non è così.anche io stessa non gli ho piu fatto vedere Bambi o dragon trainer perché gli hanno fatto venire paure o ansie.io quando sono a casa e mi dedico a lui cerco addirittura in tutti i modi di non fargli vedere la tv ma se cime ieri mi chiede di vedere 3 volte cars cedo,ho fa fare e cedo.quando il pomeriggio sono a casa se e finché dorne mi guardo i cavoli miei.quando si sveglia si passa ai cartoni o si spegne la tv immediatamente.venerdi sera prima di andare a letto non abbiamo nemmeno guardato nulla,ha fatto 1 ora di bagno con suo.padre.per quanto riguarda le storie/cartoni Disney io non metto filtro
DanieleGiustinotegolino in Petonio, 5/09/2012. I miei 3510 grammi e 51,3 cm di felicità
80ina Magikella Settembrina 2012 :cuore 18/4/16, GEU 6/8/16, 24/12/17

Avatar utente
ELEZANGA
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17707
Iscritto il: 28 giu 2011, 18:09

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da ELEZANGA » 7 dic 2014, 6:37

Scusarw dicevo...non metto filtro.non mi piace "mentirgli".con Cappuccetto rosso sa che il lupo mangia Cappuccetto e la nonna,sa che il cacciatore gli taglia la pancia e la prima cosa che ha detto è stata "povero lupo".non penso di averlo traumatizzato raccontandogliela.ripeto che se mi rendo conto che va in ansia o fa troppe domande cambio punto.poi aggiungo,non siamo genitori superficiali come pensate,Daniele è a dormire dalla nonna.ieri Io e mio marito siamo usciti a cena.lui di questo topic non sa nulla.entrando in casa dice "ohhhh stasera possiamo guardare quello che vogliamo senza preoccupazioni" e via di Salem e the knick credetemi sono molto peggio di w.d.
Ci crederete ok non ci crederete ok comunque.una domanda,senza paragonarlo ovviamente con w.d.come spiegate ai vostri figli halloween?mostri,streghe,vampiri,zombie?anche quelli dovrebbero spaventarli no?anche solo le maschere in vendita al supermercato
DanieleGiustinotegolino in Petonio, 5/09/2012. I miei 3510 grammi e 51,3 cm di felicità
80ina Magikella Settembrina 2012 :cuore 18/4/16, GEU 6/8/16, 24/12/17

Avatar utente
ELEZANGA
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17707
Iscritto il: 28 giu 2011, 18:09

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da ELEZANGA » 7 dic 2014, 6:50

E soprattutto mi dispiace il come mi sono sentita.è davvero brutto e forse non ve ne rendete conto.sono troppo "sensibile"?può essere.ma vi assicuro che non è bello. E non raccontatemi la tavoletta del "tu ti scaldi subito e non ascolti".se attaccassi voi con questi toni vorrei proprio vedere.perche dai post di topillo non mi sento attaccata per esempio?fatevele anhe voi alcune domande.e per chiudere questa "avventura" triste vi ricordo che io amo mio figlio e faccio di tutto per proteggerlo da paure e spaventi cosi come fate voi.purtroppo non riesco a vedere il male o qualcosa sa cui difenderlo nelle fiabe per bambini o nei cartoni animati in generale (tralasciando quelli evidentemente da adulti come simspon e soprattutto griffin).non credo di essere superficiale,credo semplicemente che io di quei cartoni o di quelle fiabe non ho brutti ricordi nella mia infanzia.e a mentre serena dico e ripeto che so benissimo w.d non essere adatto a un bambino di 27 mesi ma ribadisco il concetto che quei 40minuti a settimana sono l'unica cosa che davvero mi concedo.e scusate ma dubito che questo faccia di me una madre egoista e superficiale.
Buona domenica a tutte
DanieleGiustinotegolino in Petonio, 5/09/2012. I miei 3510 grammi e 51,3 cm di felicità
80ina Magikella Settembrina 2012 :cuore 18/4/16, GEU 6/8/16, 24/12/17

Avatar utente
ELEZANGA
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17707
Iscritto il: 28 giu 2011, 18:09

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da ELEZANGA » 7 dic 2014, 6:51

Scusate gli errori.scrivo sdraiata nel letto da tapatalk
DanieleGiustinotegolino in Petonio, 5/09/2012. I miei 3510 grammi e 51,3 cm di felicità
80ina Magikella Settembrina 2012 :cuore 18/4/16, GEU 6/8/16, 24/12/17

Avatar utente
hamilton
Gold~GolGirl®
Gold~GolGirl®
Messaggi: 22482
Iscritto il: 25 gen 2009, 16:58

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da hamilton » 7 dic 2014, 10:59

ELEZANGA ha scritto: ma se cime ieri mi chiede di vedere 3 volte cars cedo,ho fa fare e cedo.
Solo una curiosità'.
Gli hai fatto vedere il DVD di Cars tre volte in un pomeriggio??
Ho capito bene?
Ringrazio sempre il cielo e la chitarra

Avatar utente
ELEZANGA
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17707
Iscritto il: 28 giu 2011, 18:09

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da ELEZANGA » 7 dic 2014, 11:09

2 volte e mezzo dalle 630 della mattina alle 1930 di sera.é un problema?
DanieleGiustinotegolino in Petonio, 5/09/2012. I miei 3510 grammi e 51,3 cm di felicità
80ina Magikella Settembrina 2012 :cuore 18/4/16, GEU 6/8/16, 24/12/17

Avatar utente
hamilton
Gold~GolGirl®
Gold~GolGirl®
Messaggi: 22482
Iscritto il: 25 gen 2009, 16:58

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da hamilton » 7 dic 2014, 11:18

Per carità.
E' il mio cartone animato preferito in assoluto fra tutti.
E proprio perché lo amo tanto l'ho visto e rivisto.
E proprio perché l'ho visto e rivisto so che dura di più rispetto a tutti gli altri cartoni, mi sembra due ore, minuto più minuto meno.
Farglielo vedere 3 volte significa tenere il bambino incollato alla TV 6 ore.
Decisamente troppo per i miei parametri, nella norma per i tuoi.
Quindi no, nessun problema.
Ringrazio sempre il cielo e la chitarra

Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 7101
Iscritto il: 9 nov 2012, 21:07

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da primomaggio » 7 dic 2014, 11:24

ELEZANGA ha scritto:.una domanda,senza paragonarlo ovviamente con w.d.come spiegate ai vostri figli halloween?mostri,streghe,vampiri,zombie?anche quelli dovrebbero spaventarli no?anche solo le maschere in vendita al supermercato
Secondo la mia personale opinione non sono tanto i mostri gli zombie e le streghe, ma come questi vengono presentati e rappresentati. Come ha spiegato molto bene Topillo, un conto è il racconto di una storia, dove puoi modulare e correggere il tiro, un altro conto - non è per discutere sul fatto che tuo figlio abbia visto o meno certe scene, ma per parlare in generale di immagini in tv - è vedere delle immagini corredate da suoni ecc, in cui si rimane spettatori passivi.
Delle maschere di strega o di scheletri tra le scatole di cereali e i pacchi di pannolini suppongo siano meno inquietanti. I bambini hanno bisogno di queste figure, penso io, per esorcizzare determinate paure, ma debbono poterne gestire la suggestione.
Comunque, anche per smorzare un po' i toni, pensa che mio figlio per il carnevale dei 2 anni, che erano in realtà ormai 2 anni e 9 mesi, disse di volersi travestire da lupo! Trovai fortuitamente una stupenda cuffia da lupo e tutta soddisfatta gliela proposi, ma lui quando fu ora di indossarla, non ne volle sapere, l'idea di trasformarsi in lupo lo spavetava... Ed era stata una sua idea! Alla fine optò per un costume decisamente più originale, e si travestì da Babbo Natale!

Avatar utente
moonrise
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
Messaggi: 5045
Iscritto il: 16 set 2011, 13:47

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da moonrise » 7 dic 2014, 11:36

Ecco, volevo dire le stesse cose di Primomaggio!
Io penso inoltre che bisogna fare una distinzione per età.
La mia a un anno che favola devo raccontare? Al massimo le dico questo è il cane, questo è il gatto e faccio due versi....
A due anni un bimbo a Halloween si può travestire e andare per il palazzo a chiedere le caramelle.
A cinque magari fa una festicciola a scuola e inizia a vedere cartoni o sentire storie con una componente del "cattivo" più marcata.
A undici magari inizia a vedere film un pochino più spaventosi e dai risvolti anche più psicologici.
Non si possono paragonare le età, perchè magari a due anni hanno bisogno di confrontarsi col personaggio cattivo all'interno dello schema della storia, che alla fine ha una soluzione, mentre a undici possono entrare in contatto con scene spaventose, ad esempio di un film e sono capaci di rielaborarle da soli tramite la razionalità già sviluppata per la loro età.

Io non dico di essere una madre migliore perchè ho pensato ad addolcire la parte del lupo, anzi, mi sono posta la questione se in effetti fosse il caso, visto che a tutti l'hanno raccontata così e magari i bambini hanno proprio bisogno di un cattivo che sia veramente cattivo, come le loro paure, per capirlo e sconfiggerlo razionalmente attraverso la storia stessa. Ma appunto il cattivo è ambientato nella dimensione del racconto o del cartone pensato per la mente di un bambino.
{Marghe*muffin}17.01.14{3,050kg*50cm}16.09

"la vertigine non è paura di cadere,ma voglia di volare"

Avatar utente
ELEZANGA
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
Messaggi: 17707
Iscritto il: 28 giu 2011, 18:09

Re: Dal "Che buffo!" opinioni contrastanti.

Messaggio da ELEZANGA » 7 dic 2014, 11:38

Hamilton non ha passato il tempo a guardarlo,non è per niente un bambino che sta seduto.addirittura ad un certo punto lui era in camera a giocare e il cartone andava avanti in soggiorno.io non so che opinione tu abbia di me ma presumo sia davvero sbagliata.hai una capacità di urtarmi che forse nessuno ha mai avuto.
primomaggio infatti non paragonavo assolutamente al telefilm era per capire il vostro provi versi le figure "mostruose".grazie per la tua risposta educata a differenza di altri che vogliono solo fare le di più trovando il marcio dove purtroppo per loro non c'è.
DanieleGiustinotegolino in Petonio, 5/09/2012. I miei 3510 grammi e 51,3 cm di felicità
80ina Magikella Settembrina 2012 :cuore 18/4/16, GEU 6/8/16, 24/12/17

Rispondi

Torna a “PICCOLE CANAGLIE ALLA RISCOSSA”