NORME E RESPONSABILITA'

A due o quattro zampe, pelosi, squamosi o striscianti, i nostri amici silenziosi... o quasi!

NORME E RESPONSABILITA'

Messaggioda ely66 » 11/05/2011, 9:43

Norme e responsabilità
L’art. 2052 del codice civile stabilisce che il proprietario di un animale, o chi se ne serve per il periodo in cui l’ha in uso, è responsabile dei danni causati dall’animale, sia che fosse sotto custodia, sia che fosse smarrito o fuggito.
Questa presunzione di responsabilità può essere superata solo se il proprietario o chi si serve dell’animale prova il caso fortuito, ossia l’intervento di un fattore esterno idoneo ad interrompere il nesso di causalità tra il comportamento dell’animale e l’evento lesivo: esimente non ravvisata dalla Cassazione (sentenza n. 6454 del 19/3/2007) nel morso inferto dal cane a un visitatore che si era recato nell’abitazione del proprietario, avvicinandosi all’animale: è infatti irrilevante dimostrare di aver usato la normale diligenza nella custodia dell’animale (Cass. 6/1/1983, n. 75), o che il danno è stato causato da un impulso imprevedibile dell’animale; così, non è stato considerato un caso fortuito il fatto che un cane si fosse liberato dalla catena alla quale era legato.
Al caso fortuito è assimilabile la colpa del danneggiato, se questi ha tenuto un comportamento tale da costituire la causa dell’evento: come nel caso di chi, introdottosi abusivamente nel fondo altrui, si avvicini eccessivamente al cane impegnato a mangiare e venga aggredito dall’animale (Cass. 23/2/1983, n. 1400), o di chi, introdottosi nel magazzino del proprietario del cane nell’ora di chiusura al pubblico, venga assalito dalla bestia (Trib. Pordenone 10/4/1989).


Quindi, trattiamo bene i nostri amici, ma ricordandoci che comportano anche responsabilità. :sorrisoo
Avatar utente
ely66
Admin
Admin
 
Messaggi: 58324
Iscritto il: 08/04/2005, 21:00
Località: Fiji-koro island

Torna a ZOOLANDIA!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite