FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

La nascita, la crescita, grandi e piccole sfide della genitorialità.

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda R2D2 » 17/01/2015, 18:05

vale77 ha scritto:
laura s ha scritto:Io sinceramente non avrei voluto il figlio unico perchè ho sempre pensato che se hai un figlio solo e malauguratamente gli capita qualcosa di brutto non ti riprendi mai più.
Lo so dà i brividi scusatemi!
Comunque nel mio cuore indubbiamente c'era posto almeno per due! :sorrisoo


da' i brividi, ma è anche uno dei miei pensieri.
mai confessati.


ah ma si possono perdere due o tre figli in un incidente d'auto. Tutti insieme. Alé. Che paranoie che vi fate.
24.10.2007 - Per aspera ad astra
Avatar utente
R2D2
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
 
Messaggi: 14486
Iscritto il: 08/07/2009, 10:28
Località: Boh, mi sono persa...

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda Lilluna » 17/01/2015, 18:48

Si OK. Ma anche no eh... Dai :-P
Che poi conosco a chi è successo.
Thursday's Child Petonio Pigronio il cagone (31/05/12, 40+6, 3780gr, 51cm)
Ciuccione Mostrillo Pigrillo il caghino (18/06/14, 41+4, 3830gr, 51cm)
Smilzo Palmatino LaCozza il caghetto (07/10/16, 39+4, 3760gr, 52cm)
Avatar utente
Lilluna
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
 
Messaggi: 41087
Iscritto il: 24/06/2011, 8:34
Località: a metà, tra Como e Milano

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda cricetina70 » 17/01/2015, 19:07

Scusatemi, forse sono io che sono limitata, ma a me tutte queste paranoie sembrano solo un modo per rovinarsi la vita. Se le cose brutte devono succedere, succedono senza che nessuno possa farci niente e si sa che nessuno ne è immune.

Però faccio lo stesso ragionamento che ho fatto per me stessa quando ho detto che invece di rimpiangere quello che non ho o che non sono riuscita a fare, cerco di apprezzare e godermi il più possibile quello che ho o che sono riuscita a fare. Quindi, quando si ha qualcosa di bello, perché angosciarsi pensando al fatto che lo si potrebbe perdere? Così trascuriamo la bellezza della vita e dell'amore che spesso abbiamo intorno per andare a concentrarci su un problema che non esiste ma che noi stessi abbiamo creato. Ne vale la pena?
§ Non c'è montagna più alta di quella che non scalerò. §

*Mamma Criceta e Cricetone Alessandro (29/10/2006)**Novembrina 2006**Mammukkissima ad honorem!
Avatar utente
cricetina70
Original~GolGirl®
Original~GolGirl®
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: 03/05/2006, 16:15
Località: monza

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda ely66 » 17/01/2015, 20:55

quando si ha qualcosa di bello, perché angosciarsi pensando al fatto che lo si potrebbe perdere?

addirittura quando non ce l'hai!

io ho voluta un bebè. maschio o femmina non mi cambiava nulla, ma ero sicura su una cosa, uno solo ne volevo.
e così è stato.

raccontiamocela poco, l'amore si moltiplica, due si fanno compagnia. macchè.
si fanno i figli per noi stessi, per egoismo, non per farli stare insieme o perchè potranno sostenersi in futuro.
se si odieranno in futuro che farete? Salomone è schiattato anni fa.

lo so che non è gradevole sentirselo dire, ma è solo questione di orologio biologico, istinto di conservazione della specie ed egoismo. stop.
Gaia,il soffio della mia vita è arrivata il 12 agosto 2003 I bambini devono essere felici, non farci felici
Non avere paura di essere solo. Le aquile volano sole, i piccioni volano in gruppo (prov. Lakota)
Avatar utente
ely66
Admin
Admin
 
Messaggi: 58324
Iscritto il: 08/04/2005, 21:00
Località: Fiji-koro island

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda cricetina70 » 17/01/2015, 21:26

ely66 ha scritto:lo so che non è gradevole sentirselo dire, ma è solo questione di orologio biologico, istinto di conservazione della specie ed egoismo. stop.


Non lo so Ely, sicuramente quello che dici è vero, e cioè è la natura stessa che ci ha programmato così in modo da portare avanti la specie, ma non credo che si riduca al 100% a quello. Con tutti i sacrifici che l'"attività" di crescere un figlio spesso richiede, non credo che possiamo riportare tutto al semplice egoismo.
§ Non c'è montagna più alta di quella che non scalerò. §

*Mamma Criceta e Cricetone Alessandro (29/10/2006)**Novembrina 2006**Mammukkissima ad honorem!
Avatar utente
cricetina70
Original~GolGirl®
Original~GolGirl®
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: 03/05/2006, 16:15
Località: monza

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda ely66 » 17/01/2015, 22:58

è ne "orologio biologico".
e poi il crescere un figlio non viene contemplato quando lo si cerca, prova a fare un giro nel forum.
è tutto un frizzante "lo immagino così o cosà/che passeggino prendo/come lo vesto-vestirò" solo DOPO arriva il "ohcavoli, quand'è che dorme? come mai non mangia? perchè non sta fermo" :ahaha
Gaia,il soffio della mia vita è arrivata il 12 agosto 2003 I bambini devono essere felici, non farci felici
Non avere paura di essere solo. Le aquile volano sole, i piccioni volano in gruppo (prov. Lakota)
Avatar utente
ely66
Admin
Admin
 
Messaggi: 58324
Iscritto il: 08/04/2005, 21:00
Località: Fiji-koro island

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda cricetina70 » 17/01/2015, 23:16

è vero..."come crescerlo, istruzioni per l'uso" non l'ho trovato da nessuna parte ...
§ Non c'è montagna più alta di quella che non scalerò. §

*Mamma Criceta e Cricetone Alessandro (29/10/2006)**Novembrina 2006**Mammukkissima ad honorem!
Avatar utente
cricetina70
Original~GolGirl®
Original~GolGirl®
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: 03/05/2006, 16:15
Località: monza

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda Lilluna » 17/01/2015, 23:51

Io non vivo angosciata.
Ma è un pensiero che ho valutato x farne due. Così come ho valutato l'aspetto economico, per dire.

ely66 ha scritto:si fanno i figli per noi stessi, per egoismo,

Mai detto diversamente.
I figli li ho fatti per me principalmente.
Poi un fratello è una risorsa, e spero si sapranno sfruttare l'un l'altro come tali. Ma ciò che sarà, non lo so.

Comunque io non ci vedo niente di male in chi fa il figlio unico. O chi figli non ne fa.
Ogni famiglia faccia come crede... Che problemi ci sono?
Thursday's Child Petonio Pigronio il cagone (31/05/12, 40+6, 3780gr, 51cm)
Ciuccione Mostrillo Pigrillo il caghino (18/06/14, 41+4, 3830gr, 51cm)
Smilzo Palmatino LaCozza il caghetto (07/10/16, 39+4, 3760gr, 52cm)
Avatar utente
Lilluna
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
 
Messaggi: 41087
Iscritto il: 24/06/2011, 8:34
Località: a metà, tra Como e Milano

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda SuzieQ » 18/01/2015, 10:02

Il discorso di Laura non fa una piega. Quando dall'oggi al domani abbiamo perso.mio padre, se fossi stata figlia unica sarebbe stata molto più dura. Mia mamma era.in crisi, ma vedevo che con mio fratello, più piccolo, riusciva a darsi una scossa che con me non faceva.
E mia nonna invece di fogli ne ha persi quattro. Di uno, due, dodici e 45 anni. Gliene rimane uno.
La vita è proprio imprevedibile.
Però se ti capitano nella vita questè cose , anche indirettamente, ce ne fai di.pensieri e non è farsi paranoie inutile, ma sono anche pensieri.lucidi e razionali.

Cmq l'importante è vivere le proprie scelte serenamente e trovarne pace,
I'm a Bitch I'm a Lover I'm a child I'm a Mother 2010 & 2015
Just because you're offended, doesn't mean you're right ( R.Gervais)
Avatar utente
SuzieQ
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
 
Messaggi: 16007
Iscritto il: 10/02/2010, 14:50

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda gattina » 20/01/2015, 14:19

Si fanno i figli che si vogliono, e che ci si sente di poter crescere senza far mancare nulla.

Non ne posso più coi discorsi il fratellino è più importante delle terapie e della logopedia e se vuoi il lavoro lo trovi e sentiste la gente che ti fa il predicozzo quando loro hanno fatto i figli perché "io sono solo col papa 88enne" embè io cresco un individuo che poi fa la sua vita mica il badante a noi da anziani ?!?
Quello lo trovo davvero egoistico!
CLAUDIO 05 Nov '08 *miciofila* ~ aspirante mamma ecologica ~
RIECCOMI DOPO UNA LUNGA ASSENZA!
Avatar utente
gattina
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
 
Messaggi: 936
Iscritto il: 19/03/2008, 15:28
Località: Provincia di ROMA

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda ely66 » 20/01/2015, 21:38

Cmq l'importante è vivere le proprie scelte serenamente e trovarne pace,

assolutamente si.


Non ne posso più coi discorsi il fratellino è più importante delle terapie e della logopedia e se vuoi il lavoro lo trovi e sentiste la gente che ti fa il predicozzo quando loro hanno fatto i figli perché "io sono solo col papa 88enne" embè io cresco un individuo che poi fa la sua vita mica il badante a noi da anziani ?!?
Quello lo trovo davvero egoistico!

e quoto pure questo.
i figli per fare "il bastone della vecchiaia". ma daiiiiiiiiii. io spero che mia figlia segua la sua indole, qui o sulla ISS o in Oceania, basta che lei sia contenta. io? bah.. un ponte lo trovo in italia... oddiooooooooo forse no! :caduta_sedia:
Gaia,il soffio della mia vita è arrivata il 12 agosto 2003 I bambini devono essere felici, non farci felici
Non avere paura di essere solo. Le aquile volano sole, i piccioni volano in gruppo (prov. Lakota)
Avatar utente
ely66
Admin
Admin
 
Messaggi: 58324
Iscritto il: 08/04/2005, 21:00
Località: Fiji-koro island

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda laura s » 20/01/2015, 22:13

Hai ragione Gattina, io a 88 anni turlupino un trentenne a caso, gli faccio credere che sono ricca sfondata e che non ho figli e sono a posto! Assistenza garantita! :risatina:

Parlando seriamente... una mia paziente vecchissima passa 11 mesi l'anno in crociera. Ecco, quello è il servizio badanti che ho in mente! E in quest'ottica meno figli hai e più soldi ti metti da parte più sei sistemata! :-D
Io non ti piaccio? Eppure sei sempre a guardare e giudicare tutto ciò che faccio. Sai il dizionario come definisce una persona del genere? FAN
Avatar utente
laura s
Gold~GolGirl®
Gold~GolGirl®
 
Messaggi: 21132
Iscritto il: 08/12/2006, 14:46

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda primomaggio » 21/01/2015, 10:01

Io i figli li ho fatti perché li volevo, ma mica per loro, per me.
Il secondo ha faticato molto ad arrivare, quindi me la stavo mettendo via.
Ammetto che il pensiero di mio figlio (ora maggiore, allora unico) che sarebbe cresciuto da solo mi immalinconiva, l'idea di sapere che un domani noi non ci saremmo più stati e lui non avrebbe avuto familiari stretti (mio fratello non vuole figli, con le nipoti non c'è assolutamente consuetudine) mi faceva tristezza. Ma era un pensiero secondario, il punto nodale era che io volevo un altro figlio e questi latitava.
Poi il bambino numero due è arrivato e io sono molto contenta, ma a livello di relazione tra fratelli, mi rendo conto che non è affatto scontato che crescano uniti e solidali, ecc. ecc. . Dosare le attenzioni perché la gelosia non prenda il sopravvento, non togliere all'uno e all'altro, restare equilibrata (che non è facile quando si hanno due bambini di età molto diverse, con esigenze completamente diverse)... è un bel guazzabuglio. Ribadisco, io sono contenta di trovarmici in mezzo, ma non è che fai un fratello, e trac, garantisci la felicità del primogenito, magari alcuni problemi si risolvono, altri però si presentano nuovi nuovi.
Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
 
Messaggi: 7100
Iscritto il: 09/11/2012, 21:07

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda R2D2 » 21/01/2015, 11:50

gattina ha scritto:Si fanno i figli che si vogliono, e che ci si sente di poter crescere senza far mancare nulla.

Non ne posso più coi discorsi il fratellino....!


sul fratellino la gente rompe sempre, nessuno che sappia farsi i bip propri... :grrr
24.10.2007 - Per aspera ad astra
Avatar utente
R2D2
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
 
Messaggi: 14486
Iscritto il: 08/07/2009, 10:28
Località: Boh, mi sono persa...

Re: FIGLI UNICI: SENTIRSI IN COLPA

Messaggioda val978 » 21/01/2015, 17:11

una mia paziente vecchissima passa 11 mesi l'anno in crociera. Ecco, quello è il servizio badanti che ho in mente!

ma magari, ci metterei la firma!
invece poi la vita il più delle volte tira brutti scherzi, e allora quante persone conoscete che devono occuparsi dei genitori più o meno anziani e malati, sobbarcarsi un enorme impegno emotivo logistico ed economico per occuparsi di loro? anche io spero di non pesare sui miei figli, però, nel caso in cui debba succedere (non per mia volontà ma per necessità) ho sempre pensato che essere almeno in due possa dare conforto, condividere tante cose specie quelle brutte, aiutarsi.
Poi magari si odieranno, vivranno uno a los angeles e l'altro a sidney, e io morirò sul colpo mentre sono in crociera senza essere un peso per nessuno...amen, mi sarò fatta tante paranoie e mi sarò goduta i miei due neonati :uaua
Avatar utente
val978
Silver~GolGirl®
Silver~GolGirl®
 
Messaggi: 18658
Iscritto il: 18/02/2010, 18:04

PrecedenteProssimo

Torna a PSICOLOGICAMENTE PARLANDO: ESSERE GENITORI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite