Donazione: tanti pro, quali contro?

Prelevamento e conservazione delle cellule staminali del cordone ombelicale. Informazioni e domande agli esperti.

Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda Patoffa » 08/01/2016, 9:59

Ciao a tutte!
Sono interessata alla donazione ma volevo sapere di più sul fatto, di cui ho sentito parlare, che il cordone viene tagliato precocemente (necessariamente per far sì che trattenga abbastanza sangue) e quali mancanze questo comporterebbe per il bimbo (poichè l'ultimo sangue pompato è quello più ricco di anticorpi, questo è ciò che ho sentito dire). Vorrei capire se si tratta solo di leggende o se c'è un fondamento scientifico.
Personalmente sono abbastanza convinta sulla donazione perchè, se ho capito bene, se la facessimo tutti, non ci sarebbe bisogno di spendere migliaia di euro per la crioconservazione in quanto diventerebbe molto più facile trovare delle compatibilità; allo stesso tempo però non vorrei togliere nulla di quello che la natura ha previsto per il mio piccolino..o almeno vorrei avere abbastanza informazioni per poter fare un bilancio..
Con il primo figlio mi sono interessata troppo tardi e mi hanno detto che non era più possibile, ora sono alla fine del quarto mese e ho tutto il tempo di pensarci e fare gli eventuali accertamenti richiesti.
Attendo fiduciosa le vostre risposte. Auguri a tutte le mamme presenti e future! :cuore
Immagine
Piccolo Massi, mamma, papà e Ale ti aspettano!
Avatar utente
Patoffa
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
 
Messaggi: 316
Iscritto il: 21/10/2015, 8:44

Re: R: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda Dionaea » 08/01/2016, 10:26

Mi accodo alle richieste e aggiungo una domanda: in caso di cesareo il cordone viene sempre tagliato subito, senza aspettare che smetta di pulsare, quindi gli "scrupoli" sul togliere qualcosa al proprio bimbo non hanno senso di esistere, è corretto?

Grazie :sorrisoo
Sei arrivata per cambiare tutta una vita
Cicatrice Vomitilla - 2,890kg - marzolina 2016
Avatar utente
Dionaea
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 34583
Iscritto il: 13/01/2010, 9:53

Re: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda primomaggio » 08/01/2016, 15:07

Sicuramente si può donare anche con tc. Ai tempi del primo corso mi dissero che la destinazione non è il trapianto di midollo, ma altri interventi come il trapianto di cornee. Comunque sono passati 9 anni e possono essere cambiate parecchie cose.
Il consiglio è di rivolgervi al centro trasfusionale dell'ospedale dove intendete partorire, dove di solito ha sede anche l'avis o l'admo. Altrimenti, chi meglio di loro?
Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
 
Messaggi: 7100
Iscritto il: 09/11/2012, 21:07

Re: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda primomaggio » 08/01/2016, 15:30

Dion, rileggendo la tua domanda meglio... sicuramente in caso di tc non aspettano che smetta di pulsare il cordone per tagliarlo, ma nemmeno che il cordone si svuoti per la raccolta, perché si procede immediatamente anche al secondamento della placenta. Io non ho potuto donare perché è nato in giorno prefestivo e il trasporto del campione al centro di raccolta non avviene. Assurdo.
Nel peggiore dei casi, comunque, se non adeguato in quantità per i trapianti, il campione può essere donato alla ricerca
Anzi, sapevate che si può donare anche la placenta, alla ricerca?
Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
 
Messaggi: 7100
Iscritto il: 09/11/2012, 21:07

Re: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda Dionaea » 08/01/2016, 15:44

Bom, fine dei miei dubbi. Quando scelgo l'h mi informo sull'iter. Grazie!

Della placenta non lo sapevo. .. per me possono prendersi tutte le frattaglie che vogliono!
Sei arrivata per cambiare tutta una vita
Cicatrice Vomitilla - 2,890kg - marzolina 2016
Avatar utente
Dionaea
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 34583
Iscritto il: 13/01/2010, 9:53

Re: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda ZiaVale » 08/01/2016, 16:02

Seguo questo topic.
Io ho fatto tutto l'iter per la donazione e ci tenevo tanto a farla ma ho partorito in giorno festivo e non c'era il trasporto.
Nonostante questo mi è sempre rimasto il dubbio sollevato da Patoffa quindi mi piacerebbe sapere se ci sono informazioni scientifiche al riguardo.
All'incontro collettivo in ospedale una delle ostetriche ha commentato con "e tranquilli che siamo tutti nati col taglio del cordone immediato e stiamo tutti bene"... mi è sembrato quanto meno riduttivo come commento. :che_dici
Celeste torella del mio cuore 41+0 15.08.2014
Agostina 2014 Poliabortiva
"guru di pipì e popó, dal pannolino al vasino" (cit.)
Avatar utente
ZiaVale
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
 
Messaggi: 7735
Iscritto il: 09/09/2013, 13:42
Località: Friuli

Re: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda Patoffa » 21/01/2016, 16:17

Mi sono messa a cercare qualche info. Qua toccano proprio la questione che ci interessa:

In genere il “clampaggio” – cioè il pinzaggio di due punti del funicolo per evitare il sanguinamento – e la successiva resezione avvengono entro una trentina di secondi dal parto. Tuttavia gli studi più recenti hanno dimostrato che questa fretta tipicamente moderna (nel tradizionale parto in casa, l’ostetrica attendeva che il cordone smettesse di pulsare prima di reciderlo) non apporta alcun beneficio; anzi, priva il bebè della quantità preziosa di sangue placentare ancora presente nel funicolo, che invece sarebbe utilissima come scorta per contrastare un’eventuale scarsità di ferro nei successivi 6 mesi di vita, soprattutto nei nati prematuri. La pratica del clampaggio ritardato è raccomandata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità ed è stata ormai adottata dal 20% circa dei punti nascita italiani (ma non esistono dati ufficiali). Ha però una controindicazione sociale: rende difficile, se non impossibile, donare il sangue cordonale.
Lo studio è stato pubblicato sul British Medical Journal: dopo il parto, meglio attendere qualche minuto prima di procedere al taglio del cordone ombelicale; in questo modo si riduce notevolmente il rischio che il piccolo soffra di anemia nei primi anni di vita.

L’indicazione non è di poco conto, visto che nel mondo il 25% circa dei bambini in età prescolare ha un deficit di ferro grave, percentuale che in Europa oscilla tra il 3 e il 7%. Una condizione che può comportare anche alcune anomalie nello sviluppo cerebrale.

“Massimizzando le riserve di sangue e ferro che il feto ha dalla placenta, si riduce considerevolmente il rischio-anemia”, fanno notare i ricercatori che hanno condotto lo studio. “Basta attendere circa tre minuti dopo il parto prima di effettuare il clampaggio (ovvero la chiusura del cordone attraverso una piccola pinza di plastica, ndr) e il taglio del funicolo, per veder aumentare di un terzo il volume del sangue del neonato“.

Una ricerca empirica condotta in Svezia su 400 bambini nati dopo una gravidanza a basso rischio, ad alcuni dei quali il taglio del cordone era stato praticato 3 minuti dopo e ad altri a meno di 10 secondi dal parto, ha dimostrato che quelli con il taglio ritardato, a quattro mesi di vita avevano migliori livelli di ferro e, dunque, un rischio inferiore di soffrire di anemia.

Il clampaggio precoce del cordone ombelicale priva, infatti, il neonato di 54-160 ml di sangue. E non basta: il sanguinamento post partum è decisamente più abbondante nelle madri di bambini con cordone tagliato precocemente.
Immagine
Piccolo Massi, mamma, papà e Ale ti aspettano!
Avatar utente
Patoffa
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
 
Messaggi: 316
Iscritto il: 21/10/2015, 8:44

Re: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda Patoffa » 21/01/2016, 16:24

E guardate anche qui!! (mi sto demotivando sempre più)
http://www.curvedicrescita.com/2013/12/ ... -e-contro/
Immagine
Piccolo Massi, mamma, papà e Ale ti aspettano!
Avatar utente
Patoffa
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
 
Messaggi: 316
Iscritto il: 21/10/2015, 8:44

Re: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda arancia » 22/01/2016, 15:10

Interessante..
Io sono iscritta ad admo ed avis e davo per scontato di donare... Ora mi voglio informare bene.
Anche se in effetti dubito che lo lascino 3 minuti attaccato anche se una non dona...
Io sono al primo figlio quindi non so, valuterò anche con il mio compagno, ma volevo informarmi su quanto dopo viene tagliato di norma nel mio ospedale.
Cioè se tanto lo tagliano subito tanto vale donare no?
Ti stiamo aspettando!!!
Immagine
Avatar utente
arancia
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
 
Messaggi: 628
Iscritto il: 01/12/2015, 14:36

Re: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda ZiaVale » 22/01/2016, 15:20

Grazie per le info Patoffa. :sorrisoo
Alla mia piccola il cordone l'ha tagliato subito il papà nonostante avessi già chiesto e mi avessero già detto che non potevo donare essendo ferragosto. Però a dirti il vero 3 minuti in un momento concitato come quello passano in un lampo, quindi magari la mia percezione di "subito" è alterata.
Arancia in linea di principio le ostetriche faranno quello che tu chiederai: se chiederai loro di aspettare 3 minuti (non sono nulla) non penso potranno avere nulla in contrario. Puoi anche chiederlo eventualmente in ospedale se andrai a qualche incontro o dirlo subito appena arrivi al momento del parto. Anzi quest'ultima opzione è preferibile secondo me perchè lo dici direttamente all'ostetrica che ti farà partorire.
Celeste torella del mio cuore 41+0 15.08.2014
Agostina 2014 Poliabortiva
"guru di pipì e popó, dal pannolino al vasino" (cit.)
Avatar utente
ZiaVale
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
 
Messaggi: 7735
Iscritto il: 09/09/2013, 13:42
Località: Friuli

Re: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda Patoffa » 22/01/2016, 16:16

Sono d'accordo con entrambe voi. Ripensando al mio primo parto, in cui non mi ero ben informata e non avevo chiesto niente, direi che pur essendo stato tutto completamente naturale, non credo siano passati 3 minuti..sicuramente prima di tagliare me l'hanno dato in braccio ma nonostante anche i miei sensi fossero parecchio alterati stimerei un minuto..poi i tre minuti sono indicativi, può smettere di pulsare anche prima..
Sicuramente stavolta, se deciderò di non donare, chiederò all'inizio quando sono ancora in me di aspettare il dovuto tempo, anche perchè se il bimbo nasce abbastanza piccolo come l'altra volta credo gli faccia comodo avere tutto il sangue che gli spetta..soprattutto visto che il mio è già povero di emoglobina e di ferro! Lo farò presente anche al papà in caso io al momento mi perda via..
La cosa che più mi ha demotivato è stato leggere che non è solo il sangue neonatale ad essere una risorsa così preziosa, basterebbe quello mestruale, e di quello ce n'è in abbondanza ed è trattato letteralmente come un rifiuto..chissà se è vero..
Immagine
Piccolo Massi, mamma, papà e Ale ti aspettano!
Avatar utente
Patoffa
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
 
Messaggi: 316
Iscritto il: 21/10/2015, 8:44

Re: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda Patoffa » 22/01/2016, 17:19

Ma scusate mi è venuta in mente un'altra domanda: ma in natura, come funziona?? Cioè se fossimo delle donne primitive, immagino non ci metteremmo proprio a tagliare il cordone, e questo si staccherebbe con la placenta..se non ho detto una ca***ta ed è veramente così, perchè nessuno lo fa? O si fa?
Immagine
Piccolo Massi, mamma, papà e Ale ti aspettano!
Avatar utente
Patoffa
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
 
Messaggi: 316
Iscritto il: 21/10/2015, 8:44

Re: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda Patoffa » 22/01/2016, 17:22

Cavolo! Ecco mi rispondo da sola! C'è chi lo fa!!
http://www.lotusbirth.it/lotus.html
Immagine
Piccolo Massi, mamma, papà e Ale ti aspettano!
Avatar utente
Patoffa
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
 
Messaggi: 316
Iscritto il: 21/10/2015, 8:44

Re: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda primomaggio » 22/01/2016, 22:27

Patoffa ha scritto:Ma scusate mi è venuta in mente un'altra domanda: ma in natura, come funziona?? Cioè se fossimo delle donne primitive, immagino non ci metteremmo proprio a tagliare il cordone, e questo si staccherebbe con la placenta..se non ho detto una ca***ta ed è veramente così, perchè nessuno lo fa? O si fa?

Se tu guardi gli altri mammiferi, quanti vedi che lasciano il cordone attaccato alla placenta? Io non sono zoologa, ma non ho mai visto puledri neonati tirarsi sulle zampine e trascinarsi la placenta per giorni, e ho assistito alla nascita di tante nidiate di gattini e anche di una cucciolata di pastori tedeschi. Mamma gatta e mamma cagna recidono il cordone coi denti e si mangiano la placenta che è ricchissima di sostanze nutrienti, che le aiutano ad affrontare il puerperio. Non ho mai controllato che le gatte aspettassero che il cordone finisse di pulsare a dire il vero, però.
Ammetto che anche io avevo gli stessi dubbi tuoi, poi i miei si sono risolti a monte perché le cose sono andate in modo che non ho nemmeno dovuto pensarci...
Posso aggiungere un ulteriore motivo di riflessione: statisticamente quante donazioni vanno a buon fine? E quanti sono i parti eutocici?
Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
 
Messaggi: 7100
Iscritto il: 09/11/2012, 21:07

Re: Donazione: tanti pro, quali contro?

Messaggioda Patoffa » 25/01/2016, 10:29

primomaggio, cosa vuol dire eutocici? Ma dici che le donne primitive si mangiavano la placenta pure loro?? Secondo me pian piano con l'accanimento sul naturale che va di moda negli ultimi anni arriveremo anche a quello, con un po' di olio e sale.. :risatina:
Immagine
Piccolo Massi, mamma, papà e Ale ti aspettano!
Avatar utente
Patoffa
Basic~GolGirl®
Basic~GolGirl®
 
Messaggi: 316
Iscritto il: 21/10/2015, 8:44

Prossimo

Torna a DONAZIONE E CONSERVAZIONE CORDONE OMBELICALE

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite