Jacopo il nostro piccolo kiwi

Comunque sia andata si tratta di un momento che non dimenticherai mai, hai voglia di raccontarlo?

Jacopo il nostro piccolo kiwi

Messaggioda Antolina80 » 15/03/2016, 13:03

Sono già passati più di 7 mesi da quando è nato Jacopo, ma sta volta non avevo tutta sta fretta di scrivere del parto rispetto a quando è nata Silvia. Però credo sia giunta l'ora, per cui eccomi qui.
DPP 07/08. Passo la giornata a fare pulizie, sia mai che il rospetto esca in tempo invece di aspettare una settimana come la sorella. Avvisaglie zero. La pancia mi sembra sempre alta. La sera vado a letto e provo a smuovere la situazione con un po' di ginnastica da letto.... :spiteful: . Qualcosa effettivamente si smuove, perchè mi giro e mi rigiro nel letto in preda ai dolori. Niente di tremendo, ma non riesco comunque a rilassarmi e prendere sonno. Alle 2 mi alzo e comincio ad andare avanti e indietro dal bagno. Uguale come con Silvia. Penso che forse ci siamo. Cronometro le contrazioni (sta volta ho l'app!! :ahaha )...mmm....non sono affatto regolari, ma le sento intense e sono comunque ravvicinate di 5/6 minuti. Vado in doccia. La situazione non migliora, ma nemmeno peggiora. Sveglio il marito e chiedo consiglio. Sono le 3, le 4...non so...mi secca svegliare mia mamma per un falso allarme, ma non posso nemmeno aspettare l'ultimo secondo. Ho una primogenita da sistemare sta volta. Il marito consiglia di chiamare mia mamma e piuttosto farci un giro a vuoto. Mi preparo e andiamo. Non sto male come la prima volta e temo che mi rimanderanno indietro. Arrivo al PS ostetrico, suono e mi apre un'ostetrica che mi guarda come se si chiedesse che diavolo ci faccio lì :pensieroso . Le dico che sono a 40+1, ho contrazioni ogni 5 min. di circa 50 secondi e che sono al secondo figlio... Mi guarda ancora più perplessa. Sono in un ospedale pediatrico, non in una panetteria!! Cominciamo male. Mi fa entrare e mi dice che ha tutte le sale occupate. Vabbè, le dico che non mi sembra che per il momento ci sia fretta, ma almeno dovrei fare pipì. Vado e intanto le "libera" una sala (mi vedo sta ostetrica che lancia la partoriente fuori dalla finestra con tutte le lenzuola... :uaua ). Mi accomodo. Non è la stanza dell'altra volta, c'è la vasca, ma non il bagno in camera. Il colore delle pareti non mi piace, l'ostetrica mi sta antipatica. Meno male che non è il mio primo parto. Comincio a spogliarmi, l'ostetrica mi dice che non serve e mi fa stendere sul lettino e mi attacca al monitoraggio. Non serve che mi spoglio? Partorire con le mutande la vedo difficile....
Mi sento troppo bene per essere in travaglio attivo. Nessuno mi visita. Stiamo lì io e mio marito a guardarci intorno per un po'. JAcopo intanto balla la samba nella mia pancia. Le contrazioni non sono regolari, ma sono molto forti e non è il caso di rimandarmi a casa. Nella stanza a fianco sento una che strilla...mamma mia che casino questa, e che sarà mai...penso...
Ad un certo punto entra l'ostetrica, guarda il monitoraggio e si agita. Io pure! Entra un medico (neanche brutto a dir la verità...), poi delle infermiere e altra gente che non so chi siano. Mi chiedono se sento il bimbo muoversi. Siii un casino! Mi pare di capire che il battito sia sceso. Il medico dà ordini a tutti ed è l'unico calmo in mezzo a gente agitata, chiede di preparare me e la sala per il cesareo. CEASAREO???? Il mio più grande terrore si sta per realizzare. Mi vedo immobilizzata su un lettino mentre mi aprono la pancia e mi portano via mio figlio (vivo morto? chissà) mentre muoio dissanguata nell'indifferenza generale. :buuu
Mi spogliano, mi mettono una ago in vena (uffa, avevo pure il tampone negativo sta volta!), mi infilano una camiciola da ospedale psichiatrico e mi visitano. Prima il medico belloccio, poi una dottoressa, poi un'ostetrica, poi credo il netturbino che stava pulendo i corridoi...chiunque. Non sento niente, nessun dolore (come cantava Giorgia). Ho solo paura che non usciremo vivi di lì ne io ne il mio bambino. Non piango, non parlo, annuisco solo alle domande che mi fa l'ostetrica. "tu vuoi che questo bambino nasca naturalmente vero?". MA CHE DOMANDA E'???? "C'è un buco apposito, la prima è uscita da lì, anche sto stronzo deve uscire da lì!!!" Comincio ad essere vagamente irritabile... . I medici che mi visitano sono calmi e rilassati, dicono che sentono la testa e che il bambino si muove tanto, pure troppo per essere pronto ad uscire. I battiti tornano normali. Intanto a me mettono una flebo di non so cosa. Dalla porta fa capolino un chirurgo con tanto di mascherina e guarda il medico belloccio con aria interrogativa. Il ginecologo nemmeno apre la bocca, fa no con la testa e il chirurgo si leva mascherina berretto e se ne va. Falso allarme. Niente cesareo.
Il medico finalmente mi parla. Mi dice che il bambino si muove tanto e che non è sceso molto. Sta benissimo e non c'è motivo di fare un cesareo, ma se fosse necessario bisogna solo attraversare il corridoio e in 5 minuti lo tirano fuori. Sto a 2 cm. (Appena???) Comunque per essere un secondo parto si va troppo a rilento, tra un'oretta ti rompiamo le acque e vediamo di velocizzare. E se ne va.
Restiamo soli con l'ostetrica che mi guarda e mi dice "non so tu, ma il fatto che il bimbo si muovesse mi ha tranquillizzato un casino". La guardo così :che_dici . La situazione comincia ad avere del surreale.
Dopo 4 flebo di liquidi mi tiene una pipì infinita. La sc**a mi proibisce di alzarmi e mi ficca sotto al cu*o una padella. Non credo che muoio se vado fino al bagno.. Niet, falla là. Faccio. Il marito mi aiuta.
Passano 2 minuti forse... mi tiene di nuovo. Richiamo l'ostetrica che mi ridà la padella... Torna il ginecologo brizzolato con tanto di ecografo...sia mai che il nano abbia il cordone attorno al collo che gli impedisce di scendere...ma no è tutto ok. "Allora perchè non scende?" io rispondo "Forse perchè è maschio e vuole restare lì fino ai 30 anni...". Il medico mi guarda con uno sguardo troppo sexy per la situazione e mi dice "così signora mi fa arrabbiare...".... peccato per quel "signora", perchè...tesoro...potevi passare da carino a scopabile e invece niente.
Cambio turno. La dottoressa viene a rompermi le acque. Uno tstunami. La dottoressa si sposta e chiede aiuto all'ostetrica per arginare la pozza sul pavimento..... ok mi hanno dato l'equipe medica del dottor Orso Bruno... :pensieroso Mi avverte che continuerò a gocciolare per un po'. Mi scappa di nuovo pipì, ma l'ostetrica è da sola con 3 partorienti e mi dice di aspettare. Un po' perchè il marito fa il buffone per sdrammatizzare, un po' perchè sono tesa come una corda di violino, fatto sta che comincio a ridere come se non ci fosse un domani. Soffro ad ogni contrazione, ma non riesco a smettere. Così me la faccio addosso come un novantenne e continuo a ridere. Mi vergogno da morire, cosa dico all'ostetrica adesso? Rientra l'ostetrica...il santo marito dice "ehm...sta uscendo ancora liquido...bè ci aveva avvertito la dottoressa" :uaua Per questo l'ho sposato!!!
Cambia l'ostetrica. "Salve sono martina l'ostetrica della mattina" :sberla: :che_dici Reprimo i miei istinti omicidi.
Imploro martina l'ostetrica della mattina di farmi alzare, perchè capisco che devo stare attaccata al monitoraggio visto quello che era successo, ma da distesa, non solo sto male, ma non vedo come il nano possa scendere visto che è più vicino alla mia trachea che alla mia patata.
Mi concede di mettermi seduta. Mi leva la flebo e chiede al marito se vuole uscire a mangiare qualcosa... lui?! :bomba IO voglio uscire a mangiare! E mi fumerei pure una sigaretta in sto momento!!! Passa il carrello col cibo. Vuol dire che siamo tra le 7 e le 8. Martina mi porta fette biscottate e nutella. Già la amo! Sbuca il medico di prima (ma non doveva andare via?) "solo liquidi chiari!"...eh no! basta liquidi! Sia io che martina lo ignoriamo e continuo a mangiare.
Torna il marito e io comincio a stare male. Veramente male. Saranno passati..15 minuti dalla rottura acque. Non ho idea a quanti cm. sto, ma almeno mi posso alzare. Sto un po sullo sgabello, riprovo gli squat fatti con Silvia, mentre martina tenta di coprirmi con quel pezzo di stoffa di camiciola che mi hanno dato... ma chissenfrega di stare coperta! Comincio a sperare che manchi poco all'uscita perchè sono già stufa.... Imploro di andare in doccia. L'ost non si fida, ma mi manda lo stesso. Ha paura che sto bambino schizzi fuori in un lampo e mi dice che se sento di dover spingere devo tornare di là. Io me ne strasbatto e appena arrivata in doccia comincio ad assecondare le contrazioni e spingo. Non sento niente di diverso così continuo a spingere. Martina mi fa tornare in stanza, ma la doccia qualcosa ha fatto. Mi sento un po' meglio. Mi rimetto distesa e vedo che Martina prepara il carrellino per la fase espulsiva. Mah...mi sembra un po' ottimista...non mi sembra che ci siamo... Mi metto in posizione per spingere, lei mi dice di non chiudere le gambe come arriva la contrazione...ma a me sembra che JAcopo sia ancora lontano...Con Silvia me la sentivo per metà fuori quando in realtà mancavano chilometri..
VAbbè, io spingo. Una spinta. Una e la testa di JAcopo e per metà fuori, come un tappo di spumante. NON SPINGERE! Mi dice martina.... COME NO??? NON POSSO FERMARMI! Chiudo le gambe, abbasso il sedere e mi sento spiderman che ferma un treno. Ok il treno è fermo. Entra il neonatologo, un'altra ostetrica e martina mi dice "bene, ora spingi."
....
:che_dici
"Eh no...col c***o che spingo ora!"
Mi viene vicino mio marito commosso (beato lui, io ho solo il c***o girato!) "Una spinta ed è fuori si vede la testa!". Non sento più le contrazioni, non so quando spingere, ho paura che mi esca ancora di più l'ernia ombelicale e a differenza della prima questo mi sembra che abbia una testa ENORME, ho paura che sbregherò tutto là sotto, vista la velocità con cui è uscito il primo pezzo.... Però so che una spinta mi separa dal paradiso, so che un secondo dopo starò benissimo...fa****o, dico, spingo con tutta la forza che ho urlo con tutto il fiato che ho in gola e JAcopo è fuori. E finalmente sto benissimo. Io sto bene e lui sta bene. CHiedo timidamente quanti punti mi serviranno... e martina mi dice "nessuno". :stuzzica " A saperlo ti mandavo prima in doccia!" :pensieroso Ma va???
JAcopo ci mette più della sorella a trovare il seno, ma alla fine ce la fa, è un po' impedito ma ciuccia con forza. Un ostetricO col rimmel (giuro!) lo porta al pesaggio e lavaggio con marito al seguito. Mille complimenti al pupo "che spalle larghe, ma sembra un bimbo di un mese!". Urla che lo sentono in tutto il corridoio.
Io aspetto che tornino e in quel momento un'infermiera mi chiede se può far entrare mio papà che era fuori preoccupato. Entra e lo tranquillizzo che ci è voluto un po' di più del previsto, ma va tutto bene.
Rifaccio colazione (la colazione doppia è diventata una tradizione). Avvertiamo amici e parenti della nascita e martina mi fa portare in reparto un po' prima del previsto per non farmi saltare il pranzo... Santa donna! Pomeriggio vengono Silvia e i nonni. Silvia è su di giri e innamorata del fratellino. La prima cosa che mi dice è "che carino...ha la testa come un kiwi!" :uaua
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi
Avatar utente
Antolina80
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
 
Messaggi: 14598
Iscritto il: 09/06/2010, 16:26
Località: Trieste

Re: Jacopo il nostro piccolo kiwi

Messaggioda newbetti » 15/03/2016, 13:15

Mi hai fatto morire dal ridere.. proprio perchè ci sono passata sono scene surreali e reali :uaua :uaua
mammukka ho regalato il mio cuore all'uomo che porta la gioia nella mia vita * tato1 13 maggio 2011 alle 12:17 * * tato2 17 novembre 2013 alle 22:46 * * tata3 31 agosto 2016 alle 20:55
Avatar utente
newbetti
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
 
Messaggi: 10545
Iscritto il: 10/03/2009, 11:20
Località: via dei matti numero zero...

Re: Jacopo il nostro piccolo kiwi

Messaggioda ZiaVale » 15/03/2016, 13:22

Anto mi ha fatto morir dal ridere che avevi pensieri sessuali sul ginecologo durante il parto!!
Anch'io avrei vissuto attimi di terrore all'idea di un cesareo d'urgenza, per fortuna non è servito e che alla fine è andato tutto bene. :cuore
Celeste torella del mio cuore 41+0 15.08.2014
Agostina 2014 Poliabortiva
Immagine
"guru di pipì e popó, dal pannolino al vasino" (cit.)
Avatar utente
ZiaVale
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
 
Messaggi: 8640
Iscritto il: 09/09/2013, 13:42
Località: Friuli

Re: Jacopo il nostro piccolo kiwi

Messaggioda Antolina80 » 15/03/2016, 13:35

Non fosse stato per quel cavolo di falso allarme sarebbe stato quasi divertente! Anche perché si dolori veri mi sono fatta solo un paio d'ore.
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi
Avatar utente
Antolina80
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
 
Messaggi: 14598
Iscritto il: 09/06/2010, 16:26
Località: Trieste

Re: Jacopo il nostro piccolo kiwi

Messaggioda enebria » 15/03/2016, 13:40

Anto sei troppo forte!!!! Che meraviglia siete tutti!
Finalmente ho capito il perché di kiwi, tenerezza infinita!!!!!
La E che unisce e mai divide, settembrini del mio cuore E. 16/09/2012 & E. 01/09/2015
Avatar utente
enebria
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
 
Messaggi: 5282
Iscritto il: 08/10/2013, 12:43

Re: Jacopo il nostro piccolo kiwi

Messaggioda claudianurse88 » 15/03/2016, 14:06

Antolina il tuo racconto è fantastico!! Devo decidermi anche io di scriverlo!!!
Benedetta 02/05/2015 tartarughina di mamma e papà
Ludovica 29/11/2016
Avatar utente
claudianurse88
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
 
Messaggi: 4153
Iscritto il: 13/10/2014, 14:47
Località: Cagliari

Re: Jacopo il nostro piccolo kiwi

Messaggioda Kenny » 15/03/2016, 16:17

Anto, il primo pezzo mi ha spiazzata, mi sono sentita in panico per te! L'importante che sia andato poi bene.
17/06/2013 Reika il nostro terremoto (3.4 kg per 51.5 )
04/02/2017 Maia il nostro uragano (3.6 kg per 50.5 )
Avatar utente
Kenny
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
 
Messaggi: 7020
Iscritto il: 10/08/2011, 14:38
Località: Pinerolo

Re: Jacopo il nostro piccolo kiwi

Messaggioda Antolina80 » 15/03/2016, 16:41

A me veniva ansia a scriverlo... ma dovevo mettere un punto a questa cosa. Ora pensavo di richiedere la cartella clinica nella speranza di capire cosa sia successo in realtà.
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi
Avatar utente
Antolina80
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
 
Messaggi: 14598
Iscritto il: 09/06/2010, 16:26
Località: Trieste

Re: Jacopo il nostro piccolo kiwi

Messaggioda moonrise » 15/03/2016, 22:09

Anto credo sia stata davvero una fortuna che fosse il secondo parto, almeno eri un minimo preparata e ti sei un pó autogestita.
Se mi avessero "obbligato" a star sdraiata sarei morta!!!!
Meno male che hai insistito per la doccia!
{Marghe*muffin}17.01.14{3,050kg*50cm}16.09

"la vertigine non è paura di cadere,ma voglia di volare"
Avatar utente
moonrise
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
 
Messaggi: 4862
Iscritto il: 16/09/2011, 12:47

Re: Jacopo il nostro piccolo kiwi

Messaggioda Dionaea » 21/08/2016, 13:20

Ho letto ora.
È proprio un racconto nel tuo stile, a parte l'inizio ho riso un sacco! :ahah
Sei arrivata per cambiare tutta una vita
Cicatrice Vomitilla - 2,890kg - marzolina 2016
Avatar utente
Dionaea
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 35661
Iscritto il: 13/01/2010, 9:53

Re: Jacopo il nostro piccolo kiwi

Messaggioda Antolina80 » 21/08/2016, 13:36

Grazie Dion!
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi
Avatar utente
Antolina80
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
 
Messaggi: 14598
Iscritto il: 09/06/2010, 16:26
Località: Trieste


Torna a I RACCONTI DEL PARTO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite