Partoanalgesia si o no?

Come prepararsi psicologicamente all'evento? Dubbi, consigli sul parto e qualche informazione per migliorare la degenza in ospedale.

Partoanalgesia si o no?

Messaggioda arancia » 12/04/2016, 8:59

Ciao ragazze cosa ne pensate? L'avete fatta? Come è andata?

Io mi sto informando in quanto il mio medico mi ha detto che al prossimo incontro dovrò dare una risposta.
Inizialmente pensavo di fare il prericovero per poter poi decidere al momento (sono alla prima gravidanza e, sebbene vorrei farcela con le mie forse, non so davvero cosa aspettarmi); tuttavia il mio ginecologo mi ha spiegato che non è una scelta sensata in quanto (per farla breve, la sua spiegazione è stata precisa e convincente) i maggiori benefici si hanno durante la fase di dilatazione.

Sono davvero combattuta...
Ti stiamo aspettando!!!
Immagine
Avatar utente
arancia
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
 
Messaggi: 628
Iscritto il: 01/12/2015, 14:36

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda Topillo » 12/04/2016, 9:18

io non l'ho fatta perchè ho voluto partorire in acqua e in quel caso non si fa.

Però avevo fatto tutte le visite e gli esami perchè nel caso avessi cambiato idea in corso d'opera, avrei potuto.
Avec des "si" on mettrait Paris dans une bouteille
Avatar utente
Topillo
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
 
Messaggi: 103877
Iscritto il: 26/06/2007, 14:11

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda arancia » 12/04/2016, 9:24

Purtroppo da me il parto in acqua non è previsto (credo, mi informerò meglio ma non credo proprio) altrimenti sarebbe piaciuto moltissimo anche a me.
Tuttavia non me la sento di cercare ospedali lontani solo per il parto in acqua quindi...

Ho navigato un po' in rete ma trovo molte informazioni vecchie, francamente credo che in qualche anno la tecnica si sia evoluta. Lascerò la mia decisione al momento dell'incontro con l'anestesista (nel frattempo avrò iniziato il corso preparto e spero di aver raccolto informazioni) però vorrei arrivare all'incontro con un quadro più chiaro, anche solo per sapere cosa chiedere per chiarire i miei dubbi
Ti stiamo aspettando!!!
Immagine
Avatar utente
arancia
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
 
Messaggi: 628
Iscritto il: 01/12/2015, 14:36

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda primomaggio » 12/04/2016, 9:42

Io posso dirti che al primo parto, dopo essermi informata, preferii rinunciare perché nella mia asl era offerta solo in un ospedale che però non aveva la tin e alla fine mi sembrò più giusto optare per avere sicurezza per il mio bambino. Inoltre dalla descrizione delle procedure, non mi aveva convinta l'idea di medicalizzare tanto il parto, io speravo in un parto del tutto naturale e l'idea di dover essere attaccata a tubicini ed essere monitorata tutto il tempo non mi piaceva. È finita che il parto medicalizzato me lo sono cuccata comunque.
Per il secondo parto ho scelto un ospedale diverso (non della mia asl, a circa 30km da casa) che avesse la tin e garantisse la peridurale 24h 7su7. Poi col secondo purtroppo mi è toccato il cesareo quindi non posso dirti come sarebbe stato partorire con l'analgesia, comunque fare il percorso non ti costa nulla (forse il ticket, non so, dove ho partorito io non serviva nemmeno quello): tieniti aperta questa strada, assolutamente. Perché se hai la fortuna di avere un parto completamente naturale, puoi sempre decidere di non avvalertene, ma se ti capita per altre ragioni un travaglio sotto costante monitoraggio, allora magari ti farà piacere avere questa possibilità.
N.B. Leggo una blogger che dopo 2 parti naturali veloci e perfettamente riusciti, ha scelto per il terzo la parto-analgesia.
Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
 
Messaggi: 7100
Iscritto il: 09/11/2012, 21:07

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda Topillo » 12/04/2016, 10:18

anche io mi lascerei aperte tutte le possibilità.
Avec des "si" on mettrait Paris dans une bouteille
Avatar utente
Topillo
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
 
Messaggi: 103877
Iscritto il: 26/06/2007, 14:11

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda Topillo » 12/04/2016, 10:19

(però siccome per la prima figlia ho fatto 450 km per partorire dove dicevo io, l'obiezione "non me la sento di allontanarmi troppo" non la capisco molto! :risatina: :risatina: :risatina: :risatina: )
Avec des "si" on mettrait Paris dans une bouteille
Avatar utente
Topillo
Platinum~GolGirl®
Platinum~GolGirl®
 
Messaggi: 103877
Iscritto il: 26/06/2007, 14:11

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda arancia » 12/04/2016, 10:30

Certo è soggettivo, per me dover salire in macchina sarebbe un pensiero in più, preferisco stare vicina a casa visto che ho avuto una buona impressione del centro nascita.

Si certamente, come dicevo, farò l'iter per poter usufruire della partoanalgesia, però vorrei farmi un'idea più accurata prima e non decidere solo in balia dei dolori.
Cioè, se sarà si, avrebbe senso farla da subito per sfruttare i benefici durante la dilatazione, piuttosto che essere stremata da tale fase
Ti stiamo aspettando!!!
Immagine
Avatar utente
arancia
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
 
Messaggi: 628
Iscritto il: 01/12/2015, 14:36

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda primomaggio » 12/04/2016, 10:44

arancia, in realtà da quel che ho sempre letto viene fatta solo in determinate fasi del travaglio, quindi devi aver raggiunto almeno i 3-4 cm, non la puoi fare appena cominci ad avere dolori regolari... diciamo che il travaglio deve essere avviato. E non te la fanno quando sei ormai a 8 cm di dilatazione. La analgesia ha senso in fase di travaglio, non di parto. Durante la fase espulsiva sentire la contrazione è utile per capire quando spingere, quindi se sei in analgesia devi essere guidata.
Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
 
Messaggi: 7100
Iscritto il: 09/11/2012, 21:07

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda primomaggio » 12/04/2016, 10:48

E comunque decidere in balia del dolori per me è un criterio dignitosissimo. Se in quel momento senti che non te l'aspettavi così e vuoi un aiuto, perché no? Proprio perché finché non partorisci non sai com'è, è solo durante il parto che puoi sapere se la vuoi davvero, secondo me.
Avatar utente
primomaggio
Master~GolGirl®
Master~GolGirl®
 
Messaggi: 7100
Iscritto il: 09/11/2012, 21:07

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda Ilariotta » 12/04/2016, 10:53

Io l'ho fatta.. sempre avuto paura del parto per cui nn volevo precludermi la possibilita' di ricorrervi..
Ti diro'.. nonostante la mia dilatazione andasse benone (5cm in due ore) l'ho chiesta appunto perche' i dolori stavan diventando fortini e la paura di nn sopportarli mi ha fatto decidere per il si'..
I dolori son stati fino alla fine sopportabili e nn ho avuto nessuna conseguenza..
Forse il travaglio mi si e' un po' allungato ma nn so se per colpa dell'epidurale o per colpa del bimbo che all'ultimo ha deciso di girarsi a faccia in su..
Vero e' che nn usciva ed io nn riuscivo a spinger bene.. quindi kiristeller e via! Nessun trauma e nessuna lacerazione.. mi han tagliato loro all'occorrenza..
Il tubino dell'epidurale nn mi dava fastidio.. mi ricordo che son stata sdraiata, in piedi, carponi.. mi dava piu' fastidio la tipa col monitoraggio sempre premuto sulla pancia per dire..
Per me quindi parere positivo.. certo che sento dire che a volte nn funziona, che puo' prenderti solo una parte.. pero' fossi in te mi lascerei ogni porta aperta.. cosa fare lo puoi tranquillamente decidere al momento, nn e' che sei completamente ottenebrata dai dolori..
Magari in due ore te la cavi ma cmq il fatto che puoi chiederla son convinta che ti rendera' piu' tranquilla..
Se hai altre domande son qui..
Matteo 27.06.2014
kg. 3.780 per 54 cm.
Avatar utente
Ilariotta
Expert~GolGirl®
Expert~GolGirl®
 
Messaggi: 3210
Iscritto il: 20/01/2012, 10:51
Località: toscana

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda newbetti » 12/04/2016, 11:04

io lo stesso ho fatto tutto il percorso per la partoanalgesia, ma quando l'ho chiesta (perchè il dolore in quel momento aveva per me raggiunto l'apice) ero a 10 cm..
mammukka ho regalato il mio cuore all'uomo che porta la gioia nella mia vita * tato1 13 maggio 2011 alle 12:17 * * tato2 17 novembre 2013 alle 22:46 * * tata3 31 agosto 2016 alle 20:55
Avatar utente
newbetti
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
 
Messaggi: 10761
Iscritto il: 10/03/2009, 11:20
Località: via dei matti numero zero...

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda Antolina80 » 12/04/2016, 12:01

Io sono d'accordo con te sul decidere al momento. Io non l'ho fatta nè la prima nè la seconda volta. Non perchè sono la persona più coraggiosa del mondo ma perchè durante il travaglio non volevo essere toccata o comunque ogni cambio di posizione mi costava fatica e stress. Prima di provare l'esperienza avrei messo la mano sul fuoco che avrei chiesto l'epidurale appena entrata in sala parto... e invece... chi l'avrebbe detto.
Secondo me è meglio lasciarsi aperta la possibilità e valutare in corso d'opera....
Se il mio armadio è pieno non vuol dire che la mia testa sia vuota.
Silvia 30/12/2010 3.500 kg x 51 cm la nostra piccola punk
Jacopo 08/08/2015 3.840 kg x 53 cm il nostro piccolo kiwi
Avatar utente
Antolina80
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
 
Messaggi: 14707
Iscritto il: 09/06/2010, 16:26
Località: Trieste

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda arancia » 12/04/2016, 15:56

Era esattamente ciò che intendevo fare, ma in realtà il dottore mi ha consigliato di prendere una decisione prima (che poi comunque non sarà definitiva, cioè se decido per il sì non sarò poi obbligata a farla)
Ti stiamo aspettando!!!
Immagine
Avatar utente
arancia
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
 
Messaggi: 628
Iscritto il: 01/12/2015, 14:36

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda newbetti » 12/04/2016, 16:09

Ma Arancia, come puoi prendere una decisione prima, se non sai come sarà il travaglio? :pensieroso
Io penso che se ti sei posta il dubbio se fare o meno le carte per la partoanalgesia è il caso che la fai.
Appunto, fare il percorso è solo una porta aperta che ti lasci.

Io ho fatto le carte, poi il mio primo travaglio non è partito per 32 ore dopo la rottura delle acque, nonostante avessi contrazioni ogni 3 o 5 minuti non erano quelle giuste..poi ossitocina, poi contrazioni giuste, e "sopportavo".. ovvio che non è una passeggiata in riva al mare.. ma ad un certo punto ho detto basta.. ma ero a dilatazione completa.
Alla seconda gravidanza le contrazioni sono partite giuste dopo 10 ore dalla rottura delle acque, prima dilazionate, poi più ravvicinate e ne ho avute per 3 ore. Anche qui ho chiesto all'ostetrica che mi dicesse o che era ora di spingere o che chiamasse l'anestesista.. ero così pronta che ho iniziato a spingere durante la visita.. :risatina:

PEr contro ad una mia amica (stesso ospedale) quando era di 4 cm le ostetriche le hanno proposto l'epidurale, e ne ha fatte due "dosi" perchè era stremata già per arrivare a 4. Hanno potuto aiutarla così perchè aveva fatto tutto il percorso. Poi ha comunque sentito tutto ma ormai era di 9 cm e ha partecipato attivamente al parto..

Le ostetriche mi dicevano che a volte erano dispiaciute perchè vedevano qualcuna che ne aveva bisogno, per avere qualche ora di respiro durante un travaglio più "pesante", ma di non poterla nemmeno proporre perchè non aveva le carte fatte.

Anche per questa gravidanza io farò tutto il percorso (che poi da noi si tratta di un incontro di gruppo in cui spiegano tutto, un appuntamento con l'anesteista, e portare l'elettrocardiogramma delle 36 settimane)
mammukka ho regalato il mio cuore all'uomo che porta la gioia nella mia vita * tato1 13 maggio 2011 alle 12:17 * * tato2 17 novembre 2013 alle 22:46 * * tata3 31 agosto 2016 alle 20:55
Avatar utente
newbetti
Bronze~GolGirl®
Bronze~GolGirl®
 
Messaggi: 10761
Iscritto il: 10/03/2009, 11:20
Località: via dei matti numero zero...

Re: Partoanalgesia si o no?

Messaggioda arancia » 12/04/2016, 18:36

Io non mi pongo il problema se fare o non fare l'iter, forse non mi sono spiegata. Quello lo farò per certo.
I miei dubbi sono diversi, io vorrei arrivare al parto con un'idea più chiara se fare o no l'anestesia.
L'iter lo farò per avere più tempo per riflettere e per avere ancora un ultimo appiglio, nel caso in cui decida per il no è cambi idea al momento (che ovviamente capisco essere altamente probabile)... Quello che mi ha fatto capire il dottore è che se opto per il sì, ha più senso deciderlo da subito e sottoporsi alla puntura appena possibile anziché aspettare di essere stremati. Tutto qui. Per questo cercavo più informazioni possibili...perché se poi la mia scelta sarà per il sì tanto vale che lo sia prima che dopo.
Inoltre sto cercando di analizzare i miei sentimenti per capire quali siano le considerazioni che mi attirano per il no. Cioè perché dovrei ambire ad un parto naturale? C'è una vera motivazione oppure è un lavorio inconscio della volontà di dimostrare a se stessi di essere forti e capaci? Ma queste sono. Chiaramente considerazioni che devo fare io... Qui mi interessa capire i pro e i contro delle pratica per analizzare a livello razionale la faccenda è arrivare pronta all'incontro con tutte le domande che vorrò fare
Mi aiuta molto sentire le vostre esperienze e vi ringrazio, capisco chiaramente che ognuna è un mondo a sè ma mi fa capire meglio
Ti stiamo aspettando!!!
Immagine
Avatar utente
arancia
Active~GolGirl®
Active~GolGirl®
 
Messaggi: 628
Iscritto il: 01/12/2015, 14:36

Prossimo

Torna a PREPARIAMOCI AL PARTO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite